Skip to main content

Ucraina, Putin fa la vittima: “Minacciati dai panzer tedeschi, come a Stalingrado”

Vladimir Putin

MOSCA – Da aggressore e invasore a vittima. Vladimir Putin si lamenta per i carri armati tedeschi che saranno inviati all’Ucraina. Ecco le sue parole, pronunciate non in un gabinetto di guerra, ma a un concerto a Volhgograd, l’ex Stalingrado, in occasione degli 80 anni dalla battaglia dei sovietici contro i nazisti: “La continuità di generazioni, valori, tradizioni: tutto questo è ciò che distingue la Russia, ci rende forti e fiduciosi in noi stessi, nella nostra ragione e nella nostra vittoria”.

E ancora: “La Russia ha i mezzi per rispondere a coloro che la minacciano, la Russia ha fiducia in sé, nel fatto di essere nel giusto e nella vittoria. Coloro che spingono la Germania in una nuova guerra e si aspettano di vincere sul campo di battaglia non capiscono che la guerra moderna con la Russia sarebbe un’altra cosa”.

Putin ha aggiunto che il suo Paese è sotto “la minaccia diretta” del nazismo e che Mosca è “costretta a respingere l’aggressione dell’Occidente collettivo. Coloro che si aspettano di sconfiggere la Russia sul campo di battaglia apparentemente non capiscono che una guerra moderna con la Russia sarebbe per loro completamente diversa”.

“La Russia è nuovamente minacciata dai carri armati tedeschi”, in questo caso i Leopard. “Ci sono tentativi di spingere l’Europa, Germania compresa, alla guerra con la Russia”. Putin ha avvertito che la Russia risponderà alle minacce non solo con veicoli blindati. “È incredibile, ma è un fatto: siamo di nuovo minacciati – ha detto Putin – dai carri armati tedeschi, i Leopard, con i noti emblemi a forma di croce sulle loro piastre corazzate. Alcuni stanno per combattere di nuovo con la Russia sul suolo dell’Ucraina” attraverso i seguaci di Hitler e di Bandera. Una guerra contro la Russia oggi non finirebbe con l’uso di carri armati, perché “abbiamo qualcosa con cui rispondere”.

“La Russia ha il potenziale e man mano che appaiono nuove armi fornite dall’Occidente collettivo, la Russia utilizzerà il suo potenziale esistente nel modo più completo”: lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano cosa intendesse Putin quando ha detto che la Russia ha “qualcosa con cui rispondere” per la fornitura di veicoli blindati occidentali all’Ucraina.

I

panzer tedeschi, putin, Ucraina


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741