Skip to main content

Morte di Niccolò Ciatti: ergastolo per Rassoul Bissoultanov chiesto dal pm in Corte d’Assise

Il padre di Niccolò Ciatti nell’aula del processo

ROMA – Ergastolo per Rassoul Bissoultanov, accusato di omicidio volontario per la morte di Niccolò Ciatti e attualmente latitante. L’ha richiesto il pm di Roma al termine della requisitoria davanti ai giudici della Corte d’Assise.

Il pm, sostituto procuratore Erminio Amelio, ha affermato che “l’omicidio fu commesso in pochi secondi: un crimine tremendo a cui hanno assistito molte persone, tra cui gli amici della vittima. Uccidere ha un significato ampio, può succedere in un incidente in auto o sul lavoro, Niccolò invece è stato ammazzato, assassinato, gli è stata tolta la vita in maniera crudele”.

Niccolò Ciatti, allora 22enne di Scandicci, venne ucciso con pugni e calci l’11 agosto del 2017 fuori da una discoteca di Lloret de Mar, in Spagna. 

ergastolo, morte Niccolò Ciatti, Rassoul Bissoultanov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741