Skip to main content

Maggio Musicale: Ninni Cutaia (dirigente del Mic) nuovo sovrintendente. Scelto in una terna. Il nodo degli stipendi arretrati

FIRENZE – Onofrio Ninni Cutaia, dirigente del Ministero della Cultura, è stato indicato come nuovo sovrindente del Maggio Musicale Fiorentino. Il nome di Cutaia come candidato a sovrintendente del Maggio musicale da sottoporre al ministro della Cultura è stato individuato dal Cdi dell’ente lirico, per quanto di sua competenza, “all’interno di una terna di nomi che il presidente del Consiglio di indirizzo Dario Nardella ha sottoposto ai consiglieri. Della terna, oltre a Cutaia, facevano parte Alberto Paloscia, musicologo, consulente artistico e già direttore artistico della Fondazione Teatro Goldoni di Livorno, e Marco Parri, attuale direttore generale dell’Orchestra Regionale della Toscana e presidente della Federazione nazionale dello spettacolo dal vivo presso l’Agis. Il presidente Nardella ha ringraziato tutti e tre i candidati per la disponibilità resa”.

Ma vediamo il comunicato integrale diffuso dal Maggio Musicale Fiorentino:

Sulla base dell’articolo 9 dello Statuto il Consiglio di Indirizzo del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dopo aver analizzato i curricula di una terna di potenziali candidati, indica all’unanimità come candidato da sottoporre al Ministro della Cultura, per quanto di sua competenza, il dottor Angelo Onofrio Giustino Cutaia, attuale dirigente al Ministero della Cultura.
Il Consiglio di Indirizzo ha ritenuto di decidere in questo senso per garantire in tempi rapidi la piena operatività del Teatro.
Il Consiglio di Indirizzo si rimette con il massimo spirito di collaborazione alla decisione del Ministro cui spetta la nomina del soprintendente ai sensi dell’art 9 comma 10 IV dello Statuto
.”

Il Consiglio di Indirizzo ha invitato il sovrintendente dimissionario Pereira e il Direttore amministrativo a esaminare qualunque opzione legittima di pagamento degli stipendi dei lavoratori del Teatro che non intacchi il fondo di ricapitalizzazione, utilizzando cioè risorse che non sono riconducibili al fondo stesso.
Il Presidente ha infine annunciato che la Città Metropolitana di Firenze ha già impegnato la quota di contributo alla Fondazione per l’anno 2023 pari a un milione e 200 mila euro che sarà erogata nei prossimi giorni.

alberto paloscia, Dario Nardella, Firenze, maggio musicale fiorentino, marco parri, nuovo sovrintendente del Maggio, Onofrio Cutaia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741