Skip to main content

Inter ai quarti di finale: 0-0 in casa Porto. Traguardo che mancava da 12 anni. Pagelle

Di Marco in azione nella notte portoghese

OPORTO (PORTOGALLO) – Resiste fino alla fine, l’Inter di Simone Inzaghi, in casa dello scatenato Porto. Fa zero a zero e approda ai quarti di finale di Champions, traguardo che i nerazzurri non centravano da 12 anni.

E’ stata la difesa a farla da padrone, con Darmian e Acerbi migliori in campo tra le fila dei nerazzurri. La prima chance è per i lusitani e arriva dopo poco più di due minuti, quando Uribe ci prova con un gran destro dalla lunga distanza che Onana sfiora e devia in corner. Dopo una fase di equilibrio, gli ospiti creano una buona occasione al 21′. Barella avanza palla al piede con la difesa avversaria scoperta e allarga sulla sinistra per Dzeko che va al tiro con il sinistro, ma Diogo Costa salva in tuffo.

Al 40′ ci vuole una scivolata decisiva di Dimarco per stoppare una conclusione ravvicinata di Evanilson. Si chiude senza reti un primo tempo caratterizzato dalle poche emozioni. Il secondo tempo è soporifero per quasi mezz’ora. Al 28′, Inzaghi è costretto a togliere Bastoni per un possibile infortunio muscolare.

Tre minuti dopo, Onana blocca a terra un insidioso tiro dal limite di Grujic diretto all’angolino. Subito dopo è Calhanoglu a provarci con un mancino da posizione defilata ma la sfera termina abbondantemente alta. Al 38′ è il neo entrato Lukaku a partire in contropiede e a mettere un tiro cross dalla destra sul quale si avventa Martinez, il quale viene però anticipato in scivolata da Pepê. In pieno recupero, dopo una gara piuttosto noiosa, ci vuole un miracolo di Onana per neutralizzare un’incornata ravvicinata di Taremi deviandola sul palo.

Pochi istanti dopo, anche se su un fuorigioco di partenza, Grujic centra la traversa di testa. Appena prima del fischio dell’arbitro, c’è ancora tempo per l’espulsione di Pepê per doppia ammonizione. L’Inter regge l’urto e porta così a casa lo 0-0 che le consente di passare il turno. In attesa del Napoli, che scenderà in campo domani, l’Italia piazza così la sua seconda squadra ai quarti di finale con le due milanesi che aspettano il sorteggio di venerdì a Nyon.

Tabellino e pagelle

PORTO (4-2-3-1): D. Costa 6; Pepê 6, Cardoso 6, Marcano 6, Zaidu 5.5 (40’st Wendell sv); Grujic 6.5, Uribe 5.5 (40’st Namaso sv); Evanilson 5 (26’st Martinez 6), Eustaquio 6 (26’st Franco 6), Galeno 5.5; Taremi 6. In panchina: Ramos, Veron, Carmo, R. Conceiçao, Folha, Sousa, Borges, Samuel. Allenatore: S. Conceiçao 5.5 

INTER (3-5-2): Onana 7; Darmian 7 (35’st Skriniar sv), Acerbi 7, Bastoni 6.5 (29’st De Vrij); Dumfries 6.5, Barella 6 (35’st Brozovic sv), Calhanoglu 6.5, Mkhitaryan 7, Dimarco 6 (25’st D’Ambrosio 6); Martinez 5, Dzeko 5.5 (25’st Lukaku 6). In panchina: Handanovic, Cordaz, Bellanova, Gagliardini, Asllani, Carboni, Correa. Allenatore: Inzaghi 6.5

ARBITRO: Marciniak (Pol) 6

Espulso: Pepê al 45’+6’st per doppia ammonizione

Ammoniti: Darmian, Dzeko, Acerbi, S. Conceiçao (all.)

Angoli: 6-3 per il Porto

OTTAVI DI FINALE, IL QUADRO

Questo il quadro degli ottavi di finale di Champions League: OTTAVI DI FINALE and. rit.

Bruges (Bel) – BENFICA (POR) 0-2 1-5 Borussia Dortmund (Ger) – CHELSEA (ENG) 1-0 0-2 MILAN (ITA) – Tottenham (Eng) 1-0 0-0 Paris Saint Germain (Fra) – BAYERN MONACO (GER) 0-1 0-2 RB Lipsia (Ger) – MANCHESTER CITY (ENG) 1-1 0-7 INTER (ITA) – Porto (Por) 1-0 0-0 Liverpool (Eng) – Real Madrid (Esp) 2-5 15/3 Eintracht Francoforte (Ger) – Napoli (Ita) 0-2 15/3 

Champions, Inter, porto


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741