Skip to main content

“Putin sarà processato come altri potenti criminali”, dice il presidente della Corte dell’Aja. Ma lui promette case a Mariupol

Vladimir Putin (Foto d’archivio)

MOSCA – Putin in visita a Mariupol: dove promette nuovi “quartieri residenziali”. Lo fa sapere il Cremlino in una notizia riportata dall’agenzia Tass. Il presidente russo è andato nella città ucraina di Mariupol, nell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk.

Intanto il procuratore capo della Corte penale internazionale, dell’Aja, Karim Khan, ha detto alla Cnn di ritenere che il presidente russo Vladimir Putin possa essere processato per presunti crimini di guerra nonostante Mosca sostenga di non essere soggetta alle decisioni della Corte. Khan ha ricordato i processi storici contro i criminali di guerra nazisti, l’ex presidente jugoslavo Slobodan Milosevic e l’ex leader liberiano Charles Taylor, come esempi di figure apparentemente intoccabili che hanno dovuto affrontare la giustizia: “Erano tutti individui potenti, eppure si sono ritrovati nelle aule di tribunale”.

Ma Putin, come detto, non si scompone: “Ha ispezionato una serie di luoghi della città e parlato con i residenti locali”, spiega Mosca aggiungendo che il presidente russo “si è recato a Mariupol in elicottero; ha guidato un veicolo lungo le strade della città, fermandosi in diverse località”.

Proprio pochi giorni fa l’amministrazione militare russa aveva inaugurato una piattaforma per elicotteri sull’acciaieria Azovstal di Mariupol, per mesi roccaforte della difesa ucraina fino alla resa del maggio scorso. Secondo quanto riferisce ancora il Cremlino, Putin ha anche tenuto un incontro nella città russa meridionale di Rostov sul Don con i vertici militari nel posto di comando “dell’operazione militare speciale” in corso in Ucraina.

Iresidentidi Mariupol che lasciarono la città durante i combattimenti stanno tornando spontaneamente e la popolazione censita della città sta crescendo, secondo quanto afferma il vicepremier russo Marat Khusnullin parlando con il presidente Vladimir Putin durante la loro visita ala città martire ucraina occupata annessa la scorsa primavera alla Federazione russa. Lo scrive la Tass.

“La gente ha iniziato a ritornare spontaneamente quando ha visto che è in corso la ricostruzione, e la popolazione censita è in crescita”, dice Khusnullin parlando con Putin in un video di cui rende conto l’agenzia di stampa russa Tass. Il vicepremier russo ha aggiunto che a Mariupol “si stanno creando posti di lavoro” e che “ogni impresa in città viene classificata sulla base di: quanto e chi investe, quale fonte, chi è al comando e quanti posti di lavoro vengono creati”, dice, citato dalla Tass.

L’aeroportodi Mariupol viene già utilizzato per scopi militari e la sua ricostruzione è prevista per il 2025, quando sarà aperto ai voli commerciali: lo ha riferito il vice primo ministro russo, Marat Khusnullin, al presidente Vladimir Putin, in visita alla città annessa alla Russia. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Tass, Khusnullin ha anche detto che il porto della città è in buone condizioni e viene utilizzato come base di trasbordo. L’edificio dell’aeroporto “sarà ricostruito alla fine del 2023. Si prevede che sarà un aeroporto a pieno titolo, con la possibilità di volare verso tutte le città russe e all’estero, (questo) è previsto per il 2025. Ora l’aeroporto più vicino è quello di Rostov e Taganrog, a 150 km di distanza. Finora viene usato per obiettivi militari”, ha spiegato il vice premier in un video della visita di Putin alla città.


corte dell'Aja, Karim Khan, Khan, putin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741