Skip to main content

Orchestra della Toscana (ORT): i concerti di giugno

ORT a Villa Petraia (foto M. Borrelli)

FIRENZE – L‘Orchestra della Toscana (ORT) non ferma l’attività in estate e porta la sua musica in Toscana con un calendario fitto di appuntamenti; solo nel mese di giugno sono programmati 18 concerti. Tra le varie iniziative che si inaugurano, Ville e Giardini incantati, arrivata quest’anno alla settima edizione, celebrando dieci anni come sito dichiarato Patrimonio Unesco nel 2013. Nel mese di giugno sono 5 le produzioni in programma per un totale di 13 appuntamenti che coinvolgono le Ville medicee di Poggio a Caiano, Cerreto Guidi, La Ferdinanda di Artimino, il Parco mediceo di Pratolino, il Giardino della Villa medicea di Castello e la Villa medicea La Petraia, dove tutto ha avuto inizio, alla quale spetta il compito di aprile il cartellone mercoledì 7 giugno. Sul podio Chiara Morandi, solista Jacopo Taddeiper nel Concerto per sax e archi di Glazunov incorniciato da pagine di Arenskij e dalla Serenata op.48 di Čajkovskj (replica l’8 giugno a Poggio a Caiano, il 9 a Cerreto Guidi). Lo stesso programma sarà proposto anche nell’ambito del Passaggi Festival a Borgo San Lorenzo il 12 giugno). Al Giardino della Villa di Castello il 10 giugno un concerto del quartetto d’archi Chorda Quartet dedicato alle musiche di Mozart (ore 19). Si prosegue con il direttore Federico Frigo, e il violoncellista Ettore Pagano per le musiche di Mozart, Čajkovskij, Haydn (il 15, 16 nelle ville di Poggio Caiano e Cerreto Guidi e il 17 la pomeridiana a Pratolino alle 18). Il 21, 22 e 23 giugno sale sul podio Niccolò Jacopo Suppa per la Sinfonia n.4 di Beethoven mentre il violinista vincitore del Premio Crescendo 2022, Francesco Papa, interpreta il Concerto per violino op.64 di Mendelssohn (La Petraia, Poggio a Caiano, Cerreto Guidi). Altro vincitore del Premio Crescendo, nel 2019, è il trombettista Filippo Lombardi, che esegue il Concerto per tromba e orchestra di Haydn; sul podio Luca Ballabio per la Classica di Prokof’ev e la Sinfonia n.39 di Mozart (28 giugno La Petraia, 29 a Artimino, 30 a Poggio a Caiano).
I concerti hanno iniziano alle 21.30 con eccezione per Pratolino (ore 18) e Castello (ore 19), e non è previsto intervallo. Biglietto €12, soci Unicoop €10, più eventuali commissioni a seconda del canale di acquisto; in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi, nei punti vendita del circuito Box Office e Ticketone, e online su www.ticketone.it

In questa edizione ritornano le visite guidate e per la prima volta saranno allestiti buffet (a pagamento) in alcune ville selezionate.

Ai concerti dell’Orchestra si uniscono poi gli appuntamenti dei Gruppi da Camera dell’ORT, primo fra tutti il ritorno di Classica, la rassegna musicale estiva che dal 1995 invade i borghi di Gambassi Terme e Montaione. A giugno i primi tre concerti (6 totali), la domenica all’ora del tramonto (ore 18:00) nella suggestiva Pieve di Santa Maria a Chianni di Gambassi Terme. L’11 giugno “Incontri Latini” con il quartetto d’archi ORT Florentia (musiche di Boccherini, Turina, Villa-Lobos, Gardel, Piazzolla); il 18 “Opera e dintorni” con il Quintetto a fiati dell’ORT (musiche di Mozart, Rossini, Bizet, Milhaud, Farkas); l’ultima domenica del mese, il 25 giugno, l’Ottetto di Schubert eseguito dall’Ensemble dell’ORT. L’ingresso ai concerti è libero.

La presentazione, come sempre aperta al pubblico, della Stagione Concertistica 2023/24 è fissata per mercoledì 21 giugno alle 12 al Teatro Verdi di Firenze.

«Ville e Giardini incantati», estate, Musica, Orchestra della Toscana (ORT), Passaggi festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741