Skip to main content

Settembre Prato è spettacolo: ecco il programma

FIRENZE – È stato completato il programma di Settembre Prato è spettacolo, manifestazione che da qualche anno porta grandi concerti in Piazza Duomo e molti eventi collaterali in centro, inclusi quelli a ingresso libero. Il cartellone è eterogeneo per dar modo a tutti di trovare la serata giusta per stare insieme, uscire, collaborare nel rendere bella la città e far dire che a Settembre Prato è davvero uno spettacolo.

Programma concerti

Giovedì 31 agosto, ore 21 Piazza Duomo, Prato ARTICOLO 31 Opening act DJ SET WLADY

Il 31 agosto in Piazza Duomo, gli Articolo 31 calcheranno il palco del festival organizzato da Fonderia Cultart in collaborazione con il Comune di Prato; la data è in collaborazione con Leg Live Emotion Group. Il duoArticolo31,composto dal rapperJ-Ax(Alessandro Aleotti) e dal produttoreDJ Jad(Luca Perrini), è uno dei gruppi più influenti della scena hip hop del nostro Paese. I due si conoscono durante una festa nel 1990 a Milano e decidono nello stesso anno di formare un gruppo hip hop. Inizialmente il loro sound è tipico dell’epoca d’oro del rap, con rime freestyle e ritmi e ritornelli campionati, ma da una prospettiva unicamente italiana. Originariamente il nome del gruppo avrebbe dovuto essere “Articolo 41” (da un articolo di legge che prevede la possibilità di essere esentati dal servizio militare per sindromi nervose), ma su suggerimento di un professore universitario, lo cambiano in “Articolo 31”. Col tempo, il duo amplia il proprio sound e incorpora elementi di funk, reggae, rock e altri stili. In questo modo si allontanano dall’hip-hop purista e raggiungono un pubblico più mainstream. Nel 1992 esce il loro primo singoloNato per rappare”, brano che viene incluso nell’album di debuttoStrade di città”pubblicato nel 1993 e prodotto daFranco Godi. Considerato unodei primi album hip-hop in Italia, vende 600 copie (cifra record per un gruppo italiano di hip-hop esordiente) e raggiunge le 9200 copie vendute. Dopo la sua pubblicazione il duo, nel 1994, contribuisce a fondare il collettivo “Spaghetti Funk”. In quell’anno esce anche “Messa di Vespiri”, che rappresenta la loro svolta per il grande pubblico. Il successo continua con album semprepiùpop come “Cosi Com’è”, “Nessuno” e “Perché Si”, e successivamente con “Domani Smetto” del 2002, “Italiano Medio” del 2003 e l’album live “La Riconquista del Forum” del 2004. Nel 2006 il duo decide di separarsi intraprendendo una carriera da solisti. L’anno seguente annunciano un ultimo concerto insieme in occasione dell’annuale MTV Day. Nel luglio 2013, a distanza di dieci anni dall’ultimo album del gruppo “Italiano Medio”, Sony Music rende disponibile la raccolta “Un’ora con…” contenente i principali successi degli Articolo 31 degli anni ’90. Per festeggiare i 25 anni di carriera di J-Ax nel 2018 Alessandro invita Jad a partecipare alle 10 date evento al Fabrique di Milano e l’anno seguente annunciano un tour sold out nei grandi festival estivi e tornano ad emozionare con vecchi e nuovi successi. Gli Articolo 31 fanno parte di una ristretta cerchia di artisti italiani che hanno conquistato il disco di diamante. Quest’anno hanno partecipato alla 73esima edizione delFestival di Sanremo 2023con il branoUn bel viaggio.

Venerdì 1 settembre, ore 20.30 Piazza Duomo, Prato BUGO e DANIELE SILVESTRI|”Estate X

Daniele SilvestriNon nuovo ad arguti giochi di parole, Silvestri dopo “Teatri X” (quattro ultime date previste a maggio per chiudere il cerchio aperto con “Teatri/22”), ora è pronto per “Estate X“, una nuova tournée estiva nei più importanti Festival della penisola. Sarà lì che Daniele, aiutato dalla sua sorprendente ed eclettica band, cambierà ancora una volta atmosfera e narrazione, ritrovando sia le amate chitarre elettriche sia i brani più coinvolgenti e i ritmi serrati da grandi spazi. Silvestri ha partecipato sei volte al Festival di Sanremo e con Mia Martini e Patty Pravo detiene ilrecorddi vittorie delPremio della Criticaa Sanremo: ben tre. Tre anche le Targhe Tenco che ha ottenuto durante la sua carriera fino ad oggi. A distanza di due anni dal suo ultimo lavoro discografico,Bugorompe il silenzio con un brano che non conosce mezzi termini: 100% attitudine rock e 0% sovrastrutture. Armonica, chitarre, basso e batteria sono gli elementi cardine di una canzone nata di getto e registrata in presa diretta da Bugo e la sua band. Senza giri di parole Bugo ci regala uno sfogo, quanto mai vero e liberatorio: «Questa canzone nasce da una sensazione, un’intuizione arrivata una mattina appena sveglio, come un lampo. Ho sentito il bisogno di scriverla subito. Quello stesso giorno sono andato in studio e l’abbiamo registrata. È stata immediata»commenta il cantautore, che racconta così l’idea dietro al brano«Dopo 3 anni di caos ho avuto l’esigenza di liberarmi di tanti pesi, di divertirmi…e basta! Il mio chitarrista Marco mi ha suggerito un’immagine: tornare bambini. Era perfetta! Anche se diventiamo adulti in noi vive sempre lo spirito bambino. Ed è quello che ci salva. Abbiamo tutti la necessità di ricontattarlo per poter urlare al mondo chi siamo. “Un Bambino” è il mio invito a saltare, ballare, cantare tutti insieme il ritornello, senza pensieri!».

Sabato 2 settembre, ore 21 Piazza Duomo Prato GIORGIO PANARIELLO VS MARCO MASINI

Quando Giorgio torna a Prato è sempre una festa e questa volta lo fa con un progetto davvero speciale. Panariello VS Masini è lo strano incontro fra due amici che non hanno assolutamente niente in comune se non uno sguardo attento sulla vita con due modi diversi di raccontarla. Due artisti che, ognuno con la propria sensibilità, si incontrano e si scontrano in una sfida fra battute e canzoni nelle arene estive di tutta Italia.

Domenica 3 settembre, ore 21 Piazza Duomo, Prato EDITORS

Dopo il grande successo delle due date al Fabrique di Milano e alla UNIPOL Arena di Bologna per presentare al pubblico il loro settimo album “EBM”, l’amatissima band inglese tornerà in Italia per tre date nei festival ad agosto e a settembre.EBMè il settimo album in studio del gruppo, uscito il 23 settembre su Play It Again Sam. Anticipato dai singoli “Heart Attack” e “Karma Climb”,EBMè il primo disco uscito dopo l’ingresso ufficiale nella formazione inglese – capitanata dal carismatico frontman Tom Smith al quale si aggiungono Justin Lockey, Elliott Williams, Russell Leetch e Ed Lay – di Benjamin John Power aka Blanck Mass, già membro del duo electro-noise Fuck Buttons, dopo una collaborazione di oltre cinque anni che era culminata nella partecipazione come produttore aggiunto sul disco precedente “Violence” e nella pubblicazione di “The Blanck Mass Sessions”, contenente le versioni dei brani realizzate durante le sessioni di registrazione svolte insieme.

Lunedì 4 settembre, ore 21 Piazza Duomo, Prato EDOARDO BENNATO

Torna il cantastorie che da quarant’anni immortala con le sue canzoni il mondo odierno, fatto di buoni e cattivi; sbeffeggiando i potenti, inneggiando alla forza umana della persone comuni, senza mai dimenticare il più classico tra i sentimenti ispiratori di ogni artista: l’Amore. Edoardo Bennato torna live con un concerto ad alto contenuto Rock&Blues proponendo i suoi brani più celebri e una selezione di nuove canzoni tratte dall’ultimo album ‘Non c’è’. Due ore di musica, video coinvolgenti e l’interazione con il pubblico, per un evento da vivere dall’inizio alla fine. Un’esperienza emozionale con i brani e le melodie che sono entrati a far parte del nostro immaginario collettivo a cui sarà difficile resistere; per ritrovare, attraverso il potere della musica, vibrazioni ed emozioni che fanno bene all’anima. Ad affiancarlo sul palco ci sarà la BeBand, la formazione storica che lo segue ormai da anni. Musicista e cantautore italiano di Bagnoli, periferia di Napoli. Dopo una esperienza musicale trascorsa a Londra inizia a esibirsi come one-man-band suonando simultaneamente la chitarra, il kazoo e il tamburo a pedale producendo una propria e originale tendenza musicale direttamente influenzata dai grandi nomi del blues e del rock – come Neil Sedaka, Paul Anka, Jerry Lee Lewis, Chuck Berry, Ray Charles ed Elvis Presley – e contaminata da accenti propri della musica mediterranea. Il suo album di debutto èNon farti cadere le braccia, pubblicato nel 1973; nel 1977 con l’albumBurattino senza filidiventa il primo artista italiano a realizzare videoclip e in seguito, grazie a un trionfale tour in giro per l’Italia, diviene il primo cantante nazionale a segnare gli 80 mila spettatori nel celebre stadio di San Siro a Milano; un evento che lo porterà a varcare i confini italiani con il primo tour europeo. Tra gli innumerevoli successi ricordiamo in questa breve biografia la canzone ufficiale dei Campionati Mondiali di Calcio del 1990Un’estate italiana, cantata insieme a Gianna Nannini; brano che rimase nelle hit parade per 4 mesi. Nel 2007 firma la colonna sonora del musical teatrale Peter Pan nella versione italiana; un incredibile successo di pubblico e critica che ha portato il cantautore a produrre una versione inglese delle celebri canzoni tratte dall’albumSono solo canzonette, progettando così una nuova versione teatrale in lingua inglese. Nel 2010 escono due lavori discografici: un Lp completamente inedito dal titoloLe vie del rock sono infinite, nel quale è possibile ritrovare l’imprevedibilità e l’acuto sguardo osservatore dell’artista, eMTV Storytellers, una raccolta dei successi più noti ma anche di nuovi brani ri-arrangiati e cantati insieme ad artisti quali Morgan, Roy Paci, Giuliano Palma & The Bluebeaters, i Finley. A fine ottobre 2015 escePronti a salpare,14 brani inediti che riescono a fotografare con sarcasmo e ironia la società in cui viviamo. Il brano che da titolo all’album vince nel 2016 il premio Amnesty International. Oggi, con all’attivo 28 album, Edoardo Bennato è ancora in piena fase creativa. Nel 2020, in pieno lockdown, realizza con il fratello Eugenio il branoLa realtà non può essere questa, il cui ricavato è andato completamente all’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli. Nello stesso anno, a novembre, esce il suo ultimo albumNon c’è: otto i brani inediti e quattordici canzoni di repertorio, che hanno resoEdoardo Bennatouno dei più grandi artisti della nostra musica.

Martedì 5 Settembre, ore 21 Piazza del Duomo, Prato CONCERTO DELLA CAMERATA STRUMENTALE «CITTÀ DI PRATO» direttoreJonathan Webb Wolfgang Amadeus Mozart:Die Zauberflöte(«Il Flauto magico»),Ouverture K. 620Ludwig van Beethoven:Sinfonia n. 5 in do minore op. 67

Sabato 9 settembre ore 21 (ingresso libero) Anfiteatro di Santa Lucia, Prato PORTO FLAMINGO L’ultima notte – l’ultima ora Tutte le parole che non ti ho detto – concerto dei Vent’anni

La band pratese, dopo quasi 400 concerti in giro per l’Italia e sei anni di silenzio, si proponein un concerto in data unica, un’occasione per salutare la propria città, il proprio pubblico e se stessa. In una sola notte la storia in note del Porto Flamingo, 20 canzoni, una per ogni anno passato assieme a cantare l’amore ed il cervello, connubio umano non sempre di semplice e lieta gestione. Le storie, le note, il ritmo, la festa di una banda che per indole e costituzione ha giocato con se stessa a e con gli spettatori, scherzando con la vita e con gli errori, prendendo seriamente la voglia di evasione dal quotidiano. Un gioco di chitarre, tasti, pelli e parole che ha fatto sorridere e pensare migliaia di persone in cinque album prodotti e quindi anni di concerti in piazze e locali. Un’ ultima notte flaminga da vivere assieme.

12 settembre 2023 ore 21 Villa Guicciardini Via Nuova per Migliana, 1 Cantagallo, Prato ALAN SORRENTI quartet Evento conclusivo del TUTTOèVITA FEST autunno, a sostegno del progetto di costruzione del Borgo TuttoèVita. Il ricavato andrà a sostenere la realizzazione dell’Hospice e del Borgo TuttoèVita – un luogo di meditazione e speranza per chi affronta una sofferenza. Per informazioni è possibile scrivere aredazione@tuttovita.it.

Il ritorno sui palchi di una delle stelle più brillanti di tutta la musica italiana era già atteso da tempo, ma ora finalmente avremo ben tre imperdibili occasioni per rivedere dal vivo Alan Sorrenti in compagnia della sua “Band Exotica”. Sarà un viaggio profondo ed emozionante lungo tutta la carriera del cantautore napoletano, che percorrerà i momenti più brillanti del passato fino ad arrivare al presente in cui si respira aria di futuro, con i brani del suo ultimo album “Oltre la zona sicura”, uscito a ottobre per Ala Bianca e distribuito da Warner Music, per la prima volta dal vivo. Ad accompagnare l’artista in questa nuova avventura discografica il produttore Stefano Ceri, demiurgo dello street pop italiano, capace di colorare le nuove canzoni di Sorrenti grazie al suo italian touch in bilico tra cantautorato e dance floor. Dalla funky dance del primo singolo “Giovani per sempre” al sound sintetico degli anni Ottanta di “Pura vida”, aggiornato al 2022, passando per la sottile e suadente psichedelia acustica di “Luce magica”, la dance floor pura di “Inversione di tendenza” e “Oggi”, il cantautorato di “Greta” (una dedica speciale a Greta Thunberg e al suo impegno nei confronti dell’ambiente) e “Naufraghi in fiamme”, la sperimentazione sintetica di “Oltre la zona sicura” e le bellissime armonie de “Gli altri siamo noi”. Alan Sorrenti e Ceri si sono incontrati e si sono persi nel tempo. Divisi da generazione, ascolti e provenienza musicale, hanno fatto parlare la musica. Il primo è un mito della canzone tricolore, con cinquant’anni di scintillante carriera e una discografia fatta di capolavori senza tempo come “Figli delle stelle” e “Tu sei l’unica donna per me”. Il secondo è, oltre che un autore solista molto raffinato, il produttore di Frah Quintale e Franco 126, uno dei nomi che maggiormente ha influenzato il suono italiano degli ultimi anni. Nuovo disco di inediti, che Alan Sorrenti descrive così: «Un disco che dedica grande attenzione ai contenuti. L’idea di fare un nuovo album nasce dall’esigenza di trasmettere la mia anima alle nuove generazioni: non ho la pretesa di indicare la direzione, ma di raccontare la mia storia, mettermi in discussione e trasformarmi nuovamente grazie alla musica. Quando compongo e suono, sono io che mi rivedo attraverso la musica, e cambio nuovamente. I brani del disco vanno in questa direzione: c’è “Giovani per sempre”, ma anche altre canzoni come “Naufraghi in fiamme”, “Oltre la zona sicura”, “Pura vida” che nasce dopo un recente viaggio in Costa Rica ed è un inno per tornare a vivere davvero. E poi “Oggi”, che affronta l’attualità non semplice con cui abbiamo a che fare, nel mio modo, con le mie melodie”. “Oltre la zona sicura” è un viaggio cosmico per portare luce nella canzone italiana, seguendo la voce di Alan Sorrenti. Un disco magico, prezioso, un’attesa pienamente ripagata, ora finalmente dal vivo.

Mercoledì 13 settembre, ore 21 Villa Guicciardini Via Nuova per Migliana, 1Cantagallo, Prato UMBERTO TOZZI “Gloria Forever”

Dopo gli straordinari successi delle scorse edizioni il programma del Festival Settembre Prato è Spettacolo si sposta per la sua ultima data da Piazza del Duomo alla magicaVilla Guicciardini di Cantagallo, splendido tesoro originario del XII secolo.Umberto Tozzinasce a Torino il 4 marzo del 1952 e nella sua carriera ha vendutonel mondo più di 80 milioni di dischi. Inizia a farsi conoscere come autore scrivendo perMina, Mia Martini, Fausto Leali, Riccardo Fogli, Marcella Bella, Wess e Dori Ghezzi(per cui firma “Un corpo e un’anima”, brano che vince Canzonissima del 1974), fino a quando non inizia la sua carriera solista e, in pochi anni, firma hit come“Ti Amo”e“Gloria”che, ripresa e interpretata daLaura Branigannel 1984, porterà il nome diUmberto Tozzioltre oceano. In attività dal 1968,Umberto Tozziha pubblicato 20 album in studio e 6 live, ha vinto ilFestivalbarnel 1977 con il brano“Ti Amo”e nel 1994 con il brano“Io muoio di te”e ilFestival di Sanremonel 1987 con“Si può dare di più”insieme aGianni MorandiedEnrico Ruggerimentre con“Gente di Mare”, in duetto conRaf, si classifica terzo all’Eurofestival. Dopo l’uscita nel 2017 del nuovo disco“Quarant’anni che ‘TI AMO’”, il cantautore torinese intraprende un tour in tutta Italia completamente sold out che culmina con ilconcerto-evento“40 Anni Che Ti Amo”all’Arena di Verona con molti ospiti sul palco, tra cui Raf con cui ha deciso di tornare a collaborare e intraprendere un tour nei palazzetti dello sport e nei più importanti teatri italiani.

Fermate degli autobus Dal 31 Agosto al 7 Settembre ore 18 LIVE STOP Una rassegna di piccoli live in versione acustica animeranno l’attesa del bus in cinque fermate cittadine. Un’iniziativa realizzata in collaborazione con Autolinee Toscane e ch eha l’obiettivo di intrattenere i passeggeri e creare il clima festivaliero disseminato in luoghi inconsueti. Elenco delle fermate e orari dei concerti sono pubblicati sul sito del Festival e di Autolinee Toscane. Quest’ultima promuove anche una playlist dedicata al Festival e scaricaricabile direttamente su Spotify.

Programma eventi disseminati

Mostre

Dal 1 a 13 Settembre (ore 16 -23)

Il Garibaldi / Milleventi Via Garibaldi 69 – Prato SAM EMERSON

LIVING THE DREAM / THE EXHIBIT 40 anni di Rock visti attraverso gli occhi di Sam Emerson Prende vita “il sogno”. 40 anni di storia della musica immortalati da Sam Emerson, testimone di momenti indelebili on stage e off stage e autore di scatti iconici che hanno fatto il giro del mondo. Sam Emerson sarà ospite durante l’edizione 2023 del Settembre Prato è Spettacolo. Dal 31 agosto al 13 settembre, Il Garibaldi milleventi ospiterà la mostra dedicata ai suoi scatti di una vita passata in tour, sui set dei video musicali e nei back stage in compagnia delle leggende della musica mondiale: da Elvis a Jimi Hendrix, dai Beatles a Frank Sinatra, da Elton John a Michael Jackson. Sam Emerson è un fotografo cinematografico, televisivo e di video musicali. Da La Bamba a Bad di Michael Jackson, dai Magnifici Sette a Pirati dei Caraibi, Sam Emerson appare come un pacato ed elegante gentiluomo con un occhio decisamente molto creativo. Le sue fotografie sono apparse su decine di copertine iconiche di album, manifesti e pubblicazioni di film in tutto il mondo. “Dopo il 1969, il mio primo tour è stato con gli Osmond Brothers nel 1970. Dopo, ho lavorato con diversi artisti, fino alla collaborazione del 1973 con Rod Stewart and the Faces; Nel 1994, ho partecipato al “Goodbye Yellow Brick Road Tour” di Elton John per 10 settimane; ho lavorato inoltre con i Fleetwood Mac per 3 anni accompagnan- doli nel tour negli Stati Uniti, in Giappone e in Francia. Ho lavorato al video “Billie Jean” con Michael Jackson da cui ha avuto inizio tra di noi una collaborazione decennale grazie alla quale ho viaggiato ancora per il mondo prima con il “Victory Tour” dei The Jacksons, poi con il “Bad Tour” ed infine con il “Dangerous Tour”. Per Michael Jackson ho realizzato la cover dell’album “Bad” e curato gli scatti dei suoi video. Michael mi ha definito “L’uomo che cattura la magia”.Un sogno durato 40 anni nel mondo della musica e per 25 anni e 73 film nel mondo cinematografico.

FRONT/ON/BACK:STAGE Progetto fotografico di Antonio Viscido Appassionato sin da piccolo di musica, Antonio Viscido si è ritrovato nei sottopalchi di centinaia di concerti come fotografo professionista quasi per caso. Prima ai piccoli concerti di amici e gruppi della scena indipendente fiorentina e toscana, piccoli club, fino agli eventi più importanti a livello nazionale in grandi arene, palasport e stadi. La cosa che non è mai cambiata è il suo modo di guardare gli artisti sul palco: può essere la più importante rock star o la band che calca le tavole del palco per la prima volta, per lui sono la stessa cosa e cerca di scoprirne, mentre si esibiscono, la loro essenza. Autodidatta, è cresciuto “fotograficamente” guardando le foto diArmando Gallo, fotografo dei Genesis,Guido Hararitra gli italiani e le opere diKevin CumminseAnton Corbijn, che con i loro bianchi e neri hanno raccontato la storia della musica inglese dalla fine degli anni ’70 in poi. Dopo un paio d’anni di gavetta “amatoriale”, nel 2010 grazie a una foto dei Baby Blue, è diventato fotografo diRolling Stone Italiaper la Toscana. Dopo alcuni anni di collaborazione è passato nella squadra diClassic Rock Italia,con i quali tuttora collabora. Oltre alla fotografia musicale Antonio si occupa di reportage nel mondo dell’arte, eventi sociali, politici e culturali, e di ritrattistica, sempre con un approccio più emotivo che tecnico.

Sabato 9 Settembre – ore 17.30 Ridotto del Teatro Politeama Pratese AVANGUARDIE Ciclo di laboratori–spettacolo intorno alla figura di Gianni Rodari con la direzione di Livia Gionfrida.Quota di partecipazione 5,00€

9 e 10 Settembre dalle ore 18 – ingresso libero Playground del Serraglio PROGETTO ZERO – CALL FOR ARTISTS Dopo il successo delle precedenti edizioni in Piazza dell’Università e nel piazzale del Playground del Serraglio, sarà allestita un’area di spettacolo dedicata agli artisti emergenti del territorio pratese. Tra i partecipanti saranno scelte almeno 8 proposte che potranno esibirsi live in sul palco della cupola geotedica del Playground del Serraglio. E’ possibile inviare le proposte entro il 30/07 alla mailfreakyyydeaky@gmail.com. Iniziativa in collaborazione con Freaky deaky Capanno 17 e il supporto del PIN – Polo Universitario di Prato

Cinema

1, 2, 3, 4 Settembre ore 18 ingresso libero Il Garibaldi / Milleventi Via Garibaldi 69 – Prato

SOUNDMOVIE Una breve rassegna cinematografica a tema musicale: un ciclo di quattro appuntamenti ciascuno accompagnato da un talk in apertura e la presenza di ospiti speciali in sala, tra artisti e addetti ai lavori. I l calendario dettagliato con i titoli dei film e gli ospiti è pubblicato sul sito del festival. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Dj SET 1 Settembre – ore 00 Officina Giovani – Ex Macelli Piazza dei Macelli, Prato SECRET SHOW A distanza di quattro anni torna il secret showal termine del concerto degli Articolo 31. Un live set notturno nei suggestivi spazi degli Ex Macelli. Il nome dell’artista sarà rivelato la sera stessa.

2 e 3 Settembre – ore 18 Terrazza di Palazzo Pretorio Piazza del Comune, Prato DJ ON THE ROOF Un calendario Dj set esclusivi sulla più bella terrazza del Centro di Prato! Posti limitati Ingresso 25 € include: biglietto Museo di Palazzo Pretorio con Focus Tematico, aperitivo con buffet e accesso alla terrazza per il Dj Set.

Vivere Prato durante il festival

Durante tutta la durata del festival (31 agosto – 13 settembre) i partecipanti al festival possono usufruire di sconti e agevolazioni per trascorrere al meglio la permanenza in città. Sul sito del Festival sono elencate tutte le convenzioni per le riduzioni. Prezzo agevolato ai seguenti musei: Museo di Palazzo Pretorio, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Museo del Tessuto, Museo Diocesano. Per coloro che vogliono soggiornare a Prato, grazie alla collaborazione di Federalberghi, sono previste le riduzioni del 15% sul prezzo delle camere degli hotel convenzionati (elenco in aggiornamento sul sito del Festival) e riduzioni per cene e aperitivi nei locali del centro in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti.

Informazioni e riduzioni

Per informazioni: 0574-603376 (lun-ven ore 15-19) e sul sitowww.settembreprato.it.

Biglietti on line suticketone.ite nei punti vendita Ticketone.

Durante tutta la durata del festival (31 agosto – 13 settembre) sarà aperto il Punto Informazioni presso Il Garibaldi Milleventi, a pochi passi da Piazza del Duomo (ore 17 – 23). Sarà possibile chiedere informazioni sugli eventi e acquistare i biglietti. E’ possibile acquistare i biglietti la sera stessa dei concerti (salvo esaurimento posti) con la riduzione se si possiede un biglietto Trenitalia del treno regionale o un abbonamento, o se si possiede un biglietto o un abbonamento del bus Autolinee Toscane.

Camerata Strumentale Città di Prato, Edoardo Bennato, Musica, Panariello, Settembre Prato è spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741