Skip to main content

Firenze, Uffizi: nelle nuove sale degli autoritratti degli artisti ci sono anche 54 fumettisti

(foto ansa)

FIRENZE – Dopo anni che erano stati rimossi dal corridoio vasariano, i ritratti degli artisti tornano visibili (a rotazione: poco meno della metà alla volta: 225 su circa 500) nelle nuove sale allestite nelle Gallerie degli Uffizi (visibili al pubblico da oggi, martedì 11), con alcune novità: ci sono anche 54 autoritratti di fumettisti italiani tra le opere esposte.

“Una giornata storica per il fumetto”, commentano Mattia Morandi e Chiara Palmieri – curatori della mostra del Lucca Comics and Games Fumetti nei Musei, Gli autoritratti degli Uffizi che ha dato vita alla sezione fumetti della collezione autoritratti del museo fiorentino. “Se qualcuno – proseguono – nutriva ancora qualche dubbio, questo nuovo allestimento conferma che il fumetto è a tutti gli effetti una parte fondamentale del patrimonio culturale italiano. Per anni la nona arte è stata considerata ai margini, adesso – anche grazie al progetto Fumetti nei Musei del Ministero della Cultura – questa arte trova il pieno riconoscimento da parte delle principali istituzioni culturali”.

“È veramente un’emozione – dicono ancora – vedere gli autoritratti di alcuni tra i più importanti fumettisti italiani alternarsi agli autoritratti dei grandi maestri della storia dell’arte custoditi nelle prestigiose sale degli Uffizi”. “Con l’ingresso dei fumettisti nella più importante collezione di autoritratti al mondo – concludono i due curatori – gli Uffizi si caratterizzano come la prima istituzione di di arte classica a scommettere con decisione sulla vitalità e la forza creativa della nona arte”.


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741