Skip to main content

Firenze: fermate dei bus con paline parlanti. Palazzo Vecchio investe 350mila euro

FIRENZE – Rivoluzione per le fermate del bus a Firenze. Saranno 100 quelle interessate dall’installazione di dispositivi dotati di un pulsante vocalizzatore dei messaggi su display. Il Comune di Firenze ha infatti destinato quasi 350mila euro per un miglioramento del sistema di paline intelligenti.

Si tratta di fondi residui di un finanziamento a suo tempo concesso dal Ministero dell’Ambiente per interventi di mobilità sostenibile e il potenziamento del trasporto pubblico e che l’Amministrazione trasferirà ad Autolinee Toscane per il progetto di implementazione di punti di infoutenza, ovvero le paline alle fermate dei bus.

È quanto prevede una delibera approvata dalla giunta su proposta dell’assessore alla Mobilità e Trasporto Pubblico Locale Stefano Giorgetti. ”L’azienda sta lavorando per installare le paline elettroniche di ultima generazione e con questi fondi non solo amplieremo i nuovi dispositivi portandoli dai previsti 83 a 103, ma doteremo tutti gli apparecchi del pulsante che, di fatto, trasformerà in un messaggio vocale quanto scritto sul display. Può sembrare un piccolo intervento ma rappresenta un ausilio davvero importante per i non vedenti” commenta l’assessore Giorgetti.

In concreto con questi fondi saranno acquistati e installati 83 pulsanti di vocalizzazione per altrettante paline elettroniche previste nel contratto di concessione regionale per il territorio del Comune di Firenze. E anche ulteriori 20 paline elettroniche dello stesso modello destinate ad altrettante fermate di linea del Tpl che saranno individuate di concerto con la direzione Mobilità. Una parte dei fondi sarà utilizzata infine per alcuni interventi sui locali della sala radio Avm presso il deposito di via Pratese.

”Stiamo procedendo celermente, in anticipo rispetto agli obblighi contrattuali, sull’introduzione di innovazioni e miglioramenti di cui, da anni, ha bisogno il trasporto pubblico toscano – commenta Andrea Buonomini, Direttore Marketing Brand Comunicazione e tecnologie di Autolinee Toscane.

“Questa collaborazione con il Comune di Firenze, che apprezziamo moltissimo, consente di implementare strumenti utili e necessari per rispondere alle esigenze degli utenti di Firenze e dei tanti che, dal resto della Toscana, usufruiscono del trasporto pubblico del capoluogo fiorentino. Inoltre, l’attenzione nei confronti delle persone non vedenti, con l’acquisto anche di pulsanti per la vocalizzazione, conferma l’impegno di questa Amministrazione per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini e visitatori”.

Ecco qualche informazione tecnica sulle nuove paline

I dispositivi, prodotti dalla ditta svedese Axentia Technologies AB, sono innovativi, facili da installare e configurabili in tempi rapidi in tutte le loro funzioni. Alimentate con batterie interne, non necessitano di lavori accessori per le alimentazioni (no cablaggio di cavi, no allacciamento, no pannello solare). Lo schermo da 13 pollici utilizza la tecnologia e-ink (inchiostro elettronico), utilizzata anche per gli e-book.

Questa tecnologia consente un’ottima leggibilità da qualsiasi angolazione, anche in condizioni di luce diretta sul display. Nelle ore notturne i display sono illuminati. Sono tutte predisposte per l’installazione del pulsante audio utile per la vocalizzazione dei messaggi informativi. Pulsante audio che sarà acquistato e installato con queste risorse. 

Autolinee toscane, comune di firenze, palazzo vecchio, paline parlanti fermate bus firenze, trasporto pubblico locale


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741