Skip to main content

Assoturismo Confesercenti: “Estate 2023, le presenze straniere hanno salvato la stagione”

FIRENZE – “I risultati positivi di inizio 2023 avevano creato le aspettative per un’estate da record. E invece il turismo ha subito una battuta di arresto. A registrare una performance negativa è stata proprio la domanda interna con una netta flessione degli italiani (-5,7%). Crescono, invece, e salvano la stagione, gli stranieri con un aumento del 3,6%. In totale il trimestre estivo 2023 potrebbe chiudere con un -1,4% di pernottamenti”.

E’ questo il bilancio dei mesi di giugno, luglio e agosto che emerge dall’indagine di Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze, su un campione di 1 449 imprenditori della ricettivita’. In valori assoluti, i turisti registrati nelle strutture ricettive risulterebbero circa 50,5 milioni, per un totale di circa 207 milioni di pernottamenti, 3 milioni in meno rispetto al 2022.

Nel dettaglio si assiste a una marcata flessione del movimento turistico delle localita’ marine (-3,2%) e delle aree rurali e di collina (-3,1%). Una buona crescita e’ stata segnalata dalle strutture delle citta’ e dei centri d’arte (+2,7%), mentre per quelle dei laghi e della montagna le stime indicano una sostanziale stabilita’. In flessione anche l’offerta termale.

Assoturismo, Centro studi turistici, confesercenti


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741