Skip to main content

Firenze: Dante a Villa Vittoria “nelle terre del Ducato”. Che pubblica frammenti inediti

FIRENZE – Nuovo appuntamento a Villa Vittoria Cultura (V.le Filippo Strozzi, 2, Firenze) con “Il libro della settimana”; martedì 12 settembre alle 18 verrà presentato il volume Dante nelle terre del Ducato, a cura di Rodney Lokaj, professore ordinario di Filologia italiana all’Università “Kore” di Enna, e Luigi Rambotti, già Direttore dell’Archivio di Stato di Perugia. Dopo il saluto introduttivo del presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini, interverranno i due autori che presenteranno le tematiche principali del libro che rappresenta un nuovo prezioso contributo sugli studi danteschi. Tutto è partito con il ritrovamento di nuovi frammenti danteschi dopo il terremoto del 2016 che colpì importanti centri del centro Italia come Amatrice e Norcia e la conseguente messa in sicurezza di beni artistici dalle zone terremotate. Da Norcia, con svariate opere d’arte, venne prelevato e trasferito a Spoleto, per la ripulitura e le opportune schedature, anche il fondo archivistico. Da qui il rinvenimento di alcuni frammenti danteschi (fra i quali brandelli di pergamena recanti passi forse ascrivibili alla Commedia) che spinsero l’allora direttore dell’Archivio di Stato (sezione di Spoleto) Luigi Rambotti, ad affidare a Rodney Lokaj la ricognizione più sistematica della presenza di Dante sul territorio, sia nei documenti custoditi da tempo, sia in quelli scampati al terremoto.

Ne emerge una riflessione sulla presenza del Sommo Poeta nell’antico Ducato di Spoleto attraverso anche un vero e proprio excursus sulla situazione politico-gestionale del Ducato ai tempi dell’Alighieri e, per gli appassionati dantisti, una presentazione di nuovi frammenti in belle riproduzioni fotografiche con relativa scheda e approfondimento. «È per me un vero piacere introdurre il bel libro scritto da Rodney Lokaj e Luigi Rambotti – ha affermato Lorenzo Becattini – dal momento che anche Firenze Fiera ha voluto offrire il suo contributo agli studi danteschi con la pubblicazione del libro Dante scopre l’Europa. La geografia europea nella Divina Commedia (in tre lingue con prefazione dell’ex presidente del Parlamento Europeo David Sassoli) che avemmo l’onore di presentare dapprima a Palazzo Vecchio e poi, il 25 gennaio 2023, alla Camera dei Deputati a Montecitorio. Per inciso ricordo che il Professor Lokaj è stato il traduttore in inglese del nostro volume».

Dante, ducato di spoleto, estate fiorentina, Firenze, inediti, letteratura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741