Skip to main content

Amici della Musica: torna Fortissimissimo Firenze Festival, per gli emergenti della classica

Breshears String Quartet (diffusione foto: ufficio stampa)

FIRENZE – Dal 21 settembre torna, per la sua settima edizione, Fortissimissimo Firenze Festival, un progetto artistico ideato e curato dal M° Andrea Lucchesini che raccoglie in un unico cartellone alcuni dei più interessanti giovani rappresentanti della scena classica nazionale e internazionale. Diciassette appuntamenti, fino all’8 ottobre, di cui 11 a Firenze e 6 nei comuni di Figline e Incisa Valdarno ed Empoli, parte di Fortissimissimo Metropolitano. Una carrellata di musicisti giovani e giovanissimi che si presentano al pubblico con la forza del loro talento, il bagaglio di una preparazione accurata e la carica del loro entusiasmo. L’inaugurazione è giovedì 21 settembre alle 21 presso la Sala Pietro Grossi del Conservatorio Cherubini di Firenze con il Trio Ad Libitum, vincitori di Fortissimissimo Firenze Festival 2022. Come da tradizione, infatti, ogni anno il cartellone si apre con l’esibizione dei vincitori dell’edizione precedente, votati dai giovani studenti dell’IIS Alberti-Dante e del Liceo Galileo, che partecipano attivamente al Festival con un progetto di PCTO.

Il giorno successivo, venerdì 22 settembre alle 21, sempre alla Sala Pietro Grossi, si esibirà il pianista Nicolò Ferdinando Cafaro.

Tra i protagonisti di quest’anno, Ludovica Vincenti con un recital di fortepiano presso l’Accademia Bartolomeo Cristofori (25 settembre), il Breshears String Quartet (26 settembre al Lyceum Club, dagli Stati Uniti, quattro fratelli giovani prodigi del quartetto d’archi, con un’età media di 13 anni e mezzo, vincitori del Concorso Internazionale “Piero Farulli” per Quartetti d’archi Junior), il Trio Sheliak (28 settembre all’Institut français de Florence, trio con pianoforte in rapida ascesa, vincitori del prestigioso Filippo Nicosia Chamber Music Award 2022, di Attraverso i Suoni 2022, del Premio Burri 2023), il violoncellista Simone De Sena con Whitenoise28 all’elettronica e Esdì voce narrante e rap, che presenta il suo album “Cronache del dono e della maledizione”, che traghetta il violoncello nella contemporaneità (29 settembre, Murate Art District).

I concerti proseguiranno quindi in ottobre con il programma per sole percussioni di Jakob Noah Mancinelli (2 ottobre, Sala Pietro Grossi), il duo Mattia Pagliani al violino e Mari Fujino al pianoforte (3 ottobre, Lyceum Club), Marina Margheri al violoncello e Matteo Bogazzi al pianoforte (5 ottobre, Institut français Firenze), il giovane e promettente Quartetto Leonardo, quartetto d’archi vincitore del Premio Abbiati 2021 (6 ottobre, Sala Pietro Grossi). Gran finale l’8 ottobre all’Institut français Firenze con “Musica Isola – Tre progetti per un performer elettroacustico in solo”,in collaborazione con Tempo Reale: Effe Effe viola e live electronics, Daniele Carcassi giradischi e live electronics, Luca Perciballi chitarra elettrica e live electronics.

Sei in tutto saranno invece i concerti di Fortissimissimo Metropolitano, propaggine del Festival grazie alla quale i giovani talenti suoneranno in concerto anche nei comuni di Empoli e di Figline e Incisa Valdarno, in collaborazione con il Centro Studi Musicali “Ferruccio Busoni” di Empoli e con il Comune di Figline e Incisa Valdarno e con il sostegno della Città Metropolitana di Firenze.

Tre sono gli appuntamenti del mese di settembre: sabato 23 e domenica 24 settembre, presso la Sala Teatro il Momento di Empoli, si esibiranno rispettivamente il Trio Fenice e Jakov Aumiller al pianoforte.

Sabato 30 settembre al Ridotto del Teatro Comunale Garibaldi di Figline sarà la volta del duo di arpe Le Due Selene.

Domenica 1 ottobre, alla Sala il Momento di Empoli, suona il Quartetto Ixia con Amedeo Verniani al contrabbasso, sabato 7 ottobre al Teatro Comunale Garibaldi di Figline sarà la volta delle Fisarmoniche del Conservatorio di Firenze, domenica 8 ottobre a Empoli concerto conclusivo con il pianista Matteo Cabras.

Un’edizione accattivante, che trova la sua forza nel coinvolgimento dei giovani, quest’anno con programmi particolarmente adatti a loro. La formula di Fortissimissimo coinvolge numerosi liceali fiorentini in un progetto di PCTO (quest’anno circa 50 ragazzi), giovandosi della spinta dei loro appassionati insegnanti e dell’esperto coordinamento dello staff degli Amici guidato dalla musicologa Luisa Santacesaria. Gli studenti animano gli appuntamenti concertistici e l’organizzazione delle prove, partecipano attivamente con le loro interviste e i loro video postati sui social. A loro spetta anche il compito di esprimere attraverso un voto il loro gradimento, indicando, appunto, il musicista che tornerà nel cartellone dell’anno successivo.

L’ingresso ai concerti di Firenze ha il costo di 5 euro.  I concerti di FFF Metropolitano sono ad ingresso libero, ma è comunque consigliata la prenotazione. Sia per l’acquisto dei biglietti che per le prenotazioni, consultare il sito www.amicimusicafirenze.it.

Informazioni Amici della Musica 055 607440 www.amicimusicafirenze.it

Accademia Bartolomeo Cristofori, Amici della Musica di Firenze, Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, FFF - Fortissimissimo Firenze Festival, Institut Français de Florence, lyceum, MAD Murate, Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741