Skip to main content

Week end 30 settembre – 1 ottobre: musei gratis, spettacoli, eventi

Daniele Gatti in concerto al Teatro del Maggio sabato 30 alle 20

FIRENZE – Numerosi gli eventi a Firenze e in Toscana nel week end a cavallo fra settembre e ottobre. Domenica 1° musei statali e civici gratis per la Domenica al Museo e la Domenica Metropolitana, quest’ultima anche con visite guidate e attività per famiglie.

Questi i musei statali: Uffizi dalle 8.15 alle 18.30 (ultimo ingresso consentito ore 17.30); Palazzo Pitti dalle 8.15 alle 18.30 (ultimo ingresso ore 17.30; Appartamenti Reali e Imperiali e Museo della Moda e del Costume chiusi per riallestimento); Giardino di Boboli dalle 8.15 alle 18.30 (orario ottobre con ora legale); Museo del Bargello dalle 08.15 alle 18.50 (ultimo ingresso ore 18); Cappelle Medicee dalle 08.15 alle 18.50 (ultimo ingresso ore 18.10, focus di approfondimento alle 10.30 e 11.30); Palazzo Davanzatidalle 13.15 alle 18.50; Galleria dell’Accademia dalle 8.15 alle 18.50 (ultimo ingresso ore 18.20); MAF – Museo archeologico nazionale di Firenze dalle 8.30 alle 14 (ultimo ingresso ore 13.15, il secondo piano chiude alle 13.30); chiuso per turno il Museo di San Marco.

Aperti anche i seguenti siti, sempre gratuiti: Giardino della Villa medicea di Castellodalle 8.30 alle 17.30, con ultimo ingresso alle 18, Villa medicea della Petraia(con visite accompagnate, per un massimo di 25 persone, alle ore 9.30, 10.30, 11.30, 12.30, 14.00, 15.00, 16.00; giardino e parco sono aperti dalle 8.30 alle 17.30 con ultimo ingresso alle 16.30); cenacolo diAndrea del Sarto a San Salvi(ore 8.15 – 13.50), col museo che conserva tante opere dei cosiddetti manieristi. Per la Domenica Metropolitana, promossa dal Comune di Firenze insieme all’associazione Mus.E e grazie al sostegno GIOTTO (love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis e Affini) e Lucart, le aperture gratuite e le attività connesse sono sul sito https://musefirenze.it/domenica-metropolitana/

EnjoyFirenze, il calendario di visite guidate diCooperativa Archeologia, realizzate in compagnia di guide ed archeologi esperti, per condurre i visitatori tra i luoghi più insoliti della città. Sono sei le proposte, nel mese di ottobre, pronte ad entusiasmare i partecipanti alla ricerca di storie, curiosità e aneddoti legati al territorio fiorentino e non solo. Il primo appuntamento è in programmadomenica 1°alle 9,30 con “Il museo del Bargello”, uno dei primi musei nazionali fiorentini dell’Italia Unita, inaugurato nel 1865, che annovera alcune delle più importanti sculture del Rinascimento, tra le quali capolavori di Donatello, Luca della Robbia, Verrocchio, Michelangelo e del Cellini.

L’esposizione si snoda sui tre piani dell’imponente edificio, che dalla metà del XII secolo ha ospitato il Capitano del Popolodi Firenze, il Podestà e il Consiglio di Giustizia. Il museo è gratis, la visita guidata a pagamento con prenotazione obbligatoria allo 055-5520407

Nell’auditorium del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino,sabato 30 settembre alle 20 un concerto imperdibile: il direttore principaleDaniele Gattitorna alla guida dell’Orchestra del Maggio col nuovo interessante ciclo sinfonico “Beethoven-Honegger e l’Europa” in cinque concerti, tutti con una delle cinque sinfonie di Arthur Honegger, uno dei cinque concerti per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven e composizioni di alcuni fra i più importanti autori del XX secolo come Igor Stravinskij, Ottorino Respighi, John Ireland, Paul Hindemith e Claude Debussy. Verranno eseguite integralmente per la prima volta in Italia le cinque sinfonie di Arthur Honegger, delle quali sia la prima che la quarta mai eseguite prima d’ora a Firenze. Sabato 30 si ascoltano una magnifica, appassionata e precisissima esecuzione del Concerto n. 3 in do minore op. 37 per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven; la Sinfonia n. 1 in do di Arthur Honegger e la suite deL’uccello di fuocodi Igor Stravinskij nella versione del 1919. Solista al pianoforteFilippo Gorini, giovane grande talento insignito del celebre e prestigioso “Premio Abbiati” nella categoria miglior solista per l’anno 2022. Settore D: 20 € – Settore C: 35 € – Settore B: 50 € – Settore A: 70 €; i biglietti per tutto il ciclo o per i singoli concerti sono in vendita senza diritti di prevendita sul sito del Maggio (oltre che, con diritti di prevendita, nel circuito Box Office) Domenica 1 Ottobre alle 11 Gaia Nanni sarà la voce narrante dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, diretta da Cesare Della Sciucca in Il Carnevale degli Animali: una zoologa, una vecchietta, una bambina impertinente immaginate da Manuela Critelli e Giovanni Vitali sulla musica di Camille Saint-Saëns. Avete mai intravisto un Leone in platea seguito a ruota da Emioni, Galli e Tartarughe? è il momento giusto! Biglietti 5 euro fino a 18, 15 euro adulti, inclusi cappuccino (o succo di frutta) e cornetto al bar prima dello spettacolo; in vendita anche sul sito del Maggio

L’appuntamento con il Carro matto, barroccio di fiaschi di vino trainato da buoi di razza chianina che viene dalla Rufina, è in programma sabato 30 alle 15.30 in piazza Duomo, da dove il corteo si muoverà per le strade del centro storico.

Eternal Essentials, rassegna di eventi gratuiti, organizzata a Firenze da CNA Firenze Metropolitana e Comune di Firenze per far (ri)scoprire l’artigianato aprirà i battenti in piazza del Carmine sabato 30 alle 18 con The Timeless Time. Si tratta di unaperformance di moda e di danzaa cielo aperto in piazza del Carmine.20 gli outfitche modelle e modelli posizionati su grandi cubi presenteranno mentre danzatrici daranno vita ad unacoreografia di danza acrobaticasospese sulla piazza.

Una formidabile formazione di fisarmoniche, per svelare le potenzialità di uno strumento troppo spesso relegato solo all’ambiente popolare e aprire le porte aSuoni Riflessi 2023. Prenderà il via domenica 1° sulle note del Sirius Accordion Trio, l’edizione 2023 del festival fiorentino di classica e contaminazioni tra generi. Appuntamento alle ore 18 alla Sala Vanni di Firenze (Piazza del Carmine), in programma musiche di Gyula Bánkövi, Petri Makkonen, Alfred Schnittke, Vyacheslav Semenov e Kimmo Hakola.

Dal29 settembre all’8 ottobrec’è laFlorence Art Week, terza edizione. Per l’occasione ilMuseo NovecentoorganizzaEffetto Novecento, un ricco calendario di eventi con mostre di altissimo livello, tra cui le opere fotografiche di Robert Mapplethorpe a confronto con quelle di von Gloeden. Tra le aperture straordinarie temporanee, l’Archivio Storico Ferragamo, inestimabile tesoro di documenti, fotografie, filmati, disegni, prototipi e, soprattutto, prodotti che raccontano la storia dell’azienda, le sue fondamenta e i suoi sviluppi, che può essere visitato il30 settembree il7 ottobre. Programma completo su https://www.comune.fi.it/florence-art-week-2023

Algiardino dell’Orticoltura(Via Vittorio Emanuele II, 4) sabato 30 e domenica 1° mostra dei fiori autunnale: oltre al consueto mercato, eventi, passeggiate guidate e presentazioni; il tutto organizzato dalla Società Toscana di Orticoltura, aingresso gratuito.

Domenica 1° dalle 10 alle 19laStazione Leopolda di Firenze(viale Fratelli Rosselli) diventerà un paradiso per chi ama giocare. L’evento, a ingresso libero, si svolgerà nell’ambito della mostra “50 anni di Unicoop Firenze, una storia di persone”; l’occasione per scoprire nuovi giochi o approfondire la conoscenza di quelli che già esistono da tempo.

Ci sarà, infatti, un’area family, con i giochi dell’Ingegneria del Buon Sollazzo, ma anche lo spazio dove scoprire i cinque giochi finalisti del Gioco dell’Anno, l’ambito premio che Lucca Comics&Games assegnerà durante il prossimo Festival, dal 1 al 5 novembre 2023, e il gioco inedito ‘Prosperia’, il gioco da tavolo dedicato ai percorsi educativi di Unicoop Firenze, presentato dai suoi ideatori che non solo lo spiegheranno, ma lo faranno conoscere da vicino.

Ci sarà una grandissima Ludoteca, dove sarà possibile giocare a decine di giochi, facendo le esperienze più diverse. Si potrà essere maghi, investigatori, guerrieri ed esplorare mondi diversi attraverso i giochi da tavolo o quelli di ruolo. Ci saranno inoltre giochi educativi e didattici, incontri, talk e focus su inclusività e accessibilità nei tavoli da gioco, a completare l’esperienza ludica.

La trentesima edizione di Tutto Sposi è dal 29 settembre al 1 ottobre presso la Fortezza da Basso di Firenze con ingresso gratuito e i biglietti scaricabili dal sitotuttosposifirenze.it Per il programma completo e aggiornato:www.tuttosposifirenze.it/programma

La 6/a edizione di “Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce” si chiuderà come da tradizione con un concerto all’alba alle 6 del mattino di sabato 30 nel Secondo Chiostro con Zola Jesus, al secolo Nika Danilova, artista di origine russa ma di nazionalità statunitense. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria suwww.santacroceopera.it

Sabato 30 Emmanuel Demarcy-Mota, direttore del Théatre de la Ville di Parigi, e Marco Giorgetti, direttore generale del Teatro della Toscana, hanno in programma a Palazzo Medici Riccardi un dialogo dal titoloCultura per la crescita delle città europee, all’interno diCittà europee e sfide globali, iniziativa rivolta ai sindaci delle più importanti città europee, radunati su proposta della sindaca di Parigi Anne Hidalgo e del sindaco di Firenze Dario Nardella.

In occasione del centenario dalla nascita di Italo Calvino, Instabili Vaganti presenta sabato 30 alle 21 al Teatro Goldoni di Firenze (via santa Maria 15) la nuova versione di The global City, spettacolo di Nicola Pianzola ispirato a Le città invisibili, con coro scenico di giovani danzatori del progetto internazionale Beyond Borders, nell’ambito di AvampostiTeatro Festival organizzato dal Teatro delle Donne. In questo viaggio planetario oltre i confini, il protagonista, un Marco Polo contemporaneo, compie una serie di trasformazioni, incarnando personaggi diversi e parlando differenti lingue, per raccontare situazioni reali e surreali vissute dalla compagnia nel suo irrequieto errare.

Sabato 30 alle 21.15 in Sala Vanni (Piazza del Carmine) suona il pianista e compositore azerbaigiano Isfar Sarabski. Nipote di Huseyngulu Sarabski (artista amato e rispettato in tutto il mondo arabo come pioniere musicale) Isfar ha studiato al Berklee College of Music di Boston, esibendosi poi all’Apollo di New York. Prevendite boxol.it

Suoni di culture e mondi diversi, un melting pot musicale in cui le diversità si intrecciano e si completano. “Togetherness” è il progetto a metà tra il concerto e l’installazione sonora ideato dal trombettista Franco Baggiani per “Equivalenze – Il Cantiere delle Diversità”, la tre giorni contro pregiudizi e discriminazioni in programma questo fine settimana alle Murate (Piazza delle Murate), nell’ambito del Festival dei Diritti promosso dal Comune di Firenze. Appuntamento sabato 30 alle 21, nella sala Ketty La Rocca delle Murate, ingresso libero; Arlo Bigazzi al basso e Marzio Del Testa alle percussioni e live electronics, musicisti da sempre aperti alla contaminazione tra generi che Baggiani ha voluto al proprio fianco in questo progetto site specific, a cura di Materiali Sonori e Sound Records.

La Limonaia di Villa Strozzi saluta la stagione estiva con l’eclettico concerto degli Sbanebio, in programma sabato 30 dalle 22 a ingresso libero. Ma le luci del palcoscenico non si spengono qui. L’appuntamento per l’inaugurazione della stagione autunnale è fissato negli spazi interni per il 13 ottobre (via Pisana, 77)

Sabato 30 si conclude la V edizione diMany Possible Cities, il festival dellarigenerazione urbana curato da LAMA Impresa SocialeinManifattura Tabacchi (via delle Cascine 35). Tra i focus di questa edizione anche la rigenerazione territoriale e le nuove sfide legate al cambiamento climatico. Attesi per la tre giorni oltre 64 ospiti nazionali ed internazionali.

La 97esima edizione dellaFesta dell’Uva all’Imprunetaraggiungerà l’apice il1° ottobre 2023con la sfida dei rioni in piazza Buondelmonti. Tra gli eventi in programma, le prove generali dello spettacolo sabato 30, a ingresso libero (mentre è inutile cercare di entrare senza biglietto domenica 1°); dettagli su https://festadelluvaimpruneta.it/

Sarà Silvia Pérez-Vitoria, socio-economista specializzata sui movimenti contadini alternativi nel mondo, la protagonista di una conferenza in programmasabato 30 a Fiesole. L’evento, dal titolo Come possono cambiare il mondo i contadini, è parte integrante di “Fondamenti e pratiche dell’agro-ecologia contadina” il corso organizzato dall’associazione Centro Studi per la nuova agricoltura contadina che si svolgerà da sabato 30 settembre a mercoledì 4 ottobre,rivolto a tutti, studenti, contadini o aspiranti tali che vogliano avvicinarsi alla natura e alla coltivazione con una approccio rigenerante (sala del Basolato, Piazza Mino, 24, a ingresso libero e gratuito).

Per Fortissimissimo Metropolitano sabato 30 alle 18 nel Ridotto del Teatro Comunale Garibaldi di Figline duo di arpeLe Due Selene, mentre domenica 1 alle 18 alla Sala il Momento di Empoli suona ilQuartetto IxiaconAmedeo Vernianial contrabbasso. I concerti di FFF Metropolitano sono ad ingresso libero, ma è comunque consigliata la prenotazione: consultare il sitowww.amicimusicafirenze.it.

A Gaiole in Chianti sabato 30 e domenica 1° torna l’Eroica, manifestazione ciclistica su bici d’epoca con cinque percorsi differenziati, dai 46 chilometri della passeggiata ai 209 del percorso lungo, per valli, boschi, vigne, fra discese e salite. Dettagli su https://eroica.cc/it/gaiole

Per Lucca dei lettori, domenica 1 a Palazzo Pfanner(via degli Asili 33) con presentazioni, talk, incontri con scrittrici e scrittori, reading e passeggiate letterarie; info:www.lacittadeilettori.it). Tra le iniziative:alle 12.30la scrittrice e poetessa Alba Donati, in dialogo con Gabriele Ametrano, racconterà “La libreria sulla collina” (Einaudi); Paolo Nori alle 16.30 sarà il protagonista di una lectio a partire da “Vi avverto che vivo per l’ultima volta. Noi e Anna Achmatova” (Mondadori), Luca Ricci alle 18.30 leggerà brani da suoi romanzi; Agnese Pini alle 19.30 introdurrà il romanzo “Un autunno d’agosto”(Chiare Lettere) insieme allo scrittore Marco Vichi.

Il Pisa Book Festival ritorna dal 28 settembre al 1° ottobre 2023. Cuore della manifestazione saranno gli Arsenali Repubblicani, dove esporranno i migliori editori indipendenti italiani, mentre gli eventi culturali saranno ospitati nelle sale del Museo delle Navi, nel Fortilizio della Cittadella, nella Chiesa di San Vito e nel Museo di Palazzo Reale. Programma su https://www.pisabookfestival.com/programma-2023/

Tra gli appuntamenti più popolari di Pisa, c’è la Festa degli Scalzi nei giorni 29-30 Settembre e 1 Ottobre lungo il Viale delle Piagge. Dodici ore al giorno non-stop di cultura, sapori, artigianato e fiori atte ad inaugurare l’inizio della stagione autunnale, mostre di libri e spettacoli musicali.

Ad Arezzo sabato 30 alle 19 al Teatro Petrarca per l’Arezzo Youth Music Festival ci sono il soprano Claudia Pavone, Giovanni Andrea Zanon al violino, Erica Piccotti al violoncello e Martina Consonni al pianoforte; musiche di Casella, Ravel, Stravinskij, Liszt, Schumann, Schubert, Rossini, Bellini, Hahn.

Il Futurista Fortunato Depero (1892-1960) è a Palazzo Medici Riccardi (via Cavour) con la mostra Depero. Cavalcata fantastica; fino al 28 gennaio 2024, orario: tutti i giorni 9-19, chiuso mercoledì.

AlleGallerie degli Uffizila mostraCamere con vista. Aby Warburg, Firenze e il laboratorio delle immagini, curata dalle stesse Gallerie degli Uffizi e dal Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut in collaborazione con il Warburg Institute di Londra.Fino al 10 dicembreoltre cento tra disegni, fotografie, dipinti, documenti e i pannelli del celebre Atlante Mnemosyne raccontano nelle sale del museo la vita e l’importanza del geniale storico dell’arte ebreo nato ad Amburgo, le cui idee rivoluzionarie hanno cambiato radicalmente lo studio delle immagini e la cultura visiva. Accompagna la mostra l’app Aby Warburg’s Florence, disponibile su Apple App Store e Google Play Store, che invita a seguire tre itinerari lungo le strade di Firenze, segnalando opere che rimandano alle tavole dell’Atlante Mnemosyne. Lungo il percorso, una scelta di ‘voci fiorentine’ rivela prospettive inattese sulla città dalla Firenze della seconda metà del Quattrocento a quella contemporanea a Warburg.

Nuova apertura straordinaria per il futuroMuseo Sant’Orsola:da sabato 2 settembre a domenica 1° ottobreil cantiere dell’ex monastero fiorentino dall’affascinante passato – dove trovò sepoltura Lisa Gherardini, colei che si dice sia stata la Monna Lisa di Leonardo Da Vinci – sarà accessibile al pubblico con opere d’artesite specificed un programma di iniziative culturali collaterali, a ingresso libero.

Sono riprese le visite guidate del sabato alMuseo Zeffirelliin Piazza San Firenze.

In occasione dell’undicesimo appuntamento deIl Tavolo dell’Architetto, – la rassegna che vede protagonisti celebri architetti e studi di fama internazionale nel loggiato al piano terra delle ex Leopoldine – ilMuseo Novecento(Piazza Santa Maria Novella) ospita la mostraIpostudio Architetti. Era di Maggio(dal 13 maggio all’11 ottobre 2023). Il progetto espositivo, a cura di Laura Andreini, celebra i quarant’anni di attività dello studio fiorentino guidato da Carlo Terpolilli e presenta una serie di progetti, frutto di concorsi di architettura a volte vinti a volte persi, che bene esemplificano la visione creativa di questa bottega artigianale dell’architettura.

Nella reggia diPalazzo Pittiè esposta in maniera permanente lacollezione di 78 icone russe,raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, la più antica del genere al mondo al di fuori della Russia stessa, verrà infatti per la prima volta esposta in un nuovo allestimento. Si tratta di quattro grandi sale con affreschi seicenteschi affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti, appena restaurati. Icone dotate di didascalie descrittive in italiano, inglese e cirillico. Finora, questi ambienti della Reggia medicea non sono mai stati regolarmente aperti al pubblico. Anche la suggestiva, elegantissima Cappella Palatina, con gli affreschi ottocenteschi di Luigi Ademollo, ora interamente restaurata, è riaperta e visitabile.

Fino al 1 ottobrela Cattedrale dell’Immagine diSanto Stefano al Ponte Vecchio(ingresso via Por Santa Maria) diventa la casa della street art mondiale ospitando all’interno la mostra digitale immersiva non autorizzata dedicata al sovversivo e satirico writer britannicoBanksy. Attraverso un mix di immagini, suoni e musiche, capaci di evocare immediatamente la cultura underground di Bristol, la mostra vuole far comprendere la protesta sottesa all’arte di Banksy. Dalle 10 alle 20; ultimo ingresso ore 19; biglieti da 10 a 18 euro.

AlMuseo Galileo(Piazza dei Giudici, 1) c’è la mostra“Ore italiane”, curata da Antonio Lenner (Presidente di Hora-Associazione Italiana Cultori di Orologeria Antica) e Giorgio Strano (Responsabile delle collezioni del Museo Galileo). Visitabiledal 14 luglioal 15 ottobre, l’esposizione presenta al pubblico unaselezione di orologi italiani rintracciati, conservati e studiati daGian Carlo Del Vecchio (1918-2016).

Scoprire la storia delle Nazionali italiane di calcio attraverso maglie, coppe e cimeli che ne fanno ripercorrere gli oltre centodieci anni di storia: tutto questo è possibile al Museo del Calcio, situato aFirenze, in zona Coverciano (ingresso da Viale Palazzeschi 20), accanto al Centro Tecnico Federale, casa degli Azzurri e delle Azzurre; aperto sette giorni su sette, con orario continuato dalle 10 alle 18. Oltre alle maglie di Piola, Facchetti, Riva, Baggio, Buffon e tanti altri campioni, i visitatori avranno la possibilità di vedere dal vivo anche la coppa originale degli Europei, conquistata dai ragazzi di Mancini nella finale di Wembley contro l’Inghilterra a Euro2020.All’interno del Museo del Calcio è presente uno shop dedicato alla partnership con adidas. Nel negozio è possibile trovare il materiale indossato dagli Azzurri e dalle Azzurre, sia da allenamento che da gara; disponibile sia in taglie da adulti che da bambini.

L’albero degli zecchini, moneta e mezzi di scambio alternativi: dalle origini a un futuro da comprendereè il titolo della mostra che verrà inaugurata al Palazzo Pretorio diPrato, nelle sale del Monte dei Pegni, domenica 14 alle 19,15 (fino al 19 novembre). Curata da Angela Orlandi, mette insieme alcune collezioni di prestigio (Banca d’Italia, Collezione Bernocchi, Archivio Datini) per una mostra che è la prima del suo genere in Italia: raccontare l’evoluzione del denaro nella storia, dal baratto alle carte di credito passando per mezzi di scambio, monete e molte altre forme alternative al denaro come lo conosciamo noi.

ACarrara a Palazzo Cucchiari(via Cucchiari 1) mostra-evento dal titoloNovecento a Carrara. Avventure artistiche tra le due guerre, a cura di Massimo Bertozzi, che proseguiràfino al 29 ottobre.Nelle sale della prestigiosa sede espositiva si potranno ammirare oltre 120 opere sia di scultura (in marmo, bronzo, gesso, terracotta), sia di grafica (dipinti, disegni, pastelli), con l’intento di fornire la più ampia veduta di una stagione artistica di grande rilievo nella città toscana. Orari: fino al 17.09.2023: MA-ME-GI-DO ore 9.30-12.30 e 16-20; VE-SA: 9.30-12.30 e 16-23; dal 19.09.2023 fino al 29.10.2023: MA-ME-GI-DO ore 9.30-12.30 e 15-20; VE-SA: 9.30-12.30 e 15-21; Aperture straordinarie: LU 14.08.2023 ore 9.30-12.30 e 16-20; GI 07.09.2023 ore 9.30-12.30 e 15-23 Ingressi: € 10; ridotto € 8; gruppi 10-29 persone € 8; da 30 in poi € 7; gratuito giovani fino a 18 anni accompagnati dai genitori, portatori di handicap e accompagnatore, giornalisti con tesserino nazionale; previste convenzioni Unicoop, Coop, Touring Club Italiano Tel. +39 0585 72355info@palazzocucchiari.itwww.palazzocucchiari.it

Presso il CIFA (Via delle Monache 2,Bibbiena– AR) mostra “Nino Migliori 75 anni di fotografia” e 14 nuove installazioni a completare la Galleria Permanente a cielo aperto che consacra la cittadina del Casentino Città della Fotografia.

A Palazzo Casali, sede del MAEC- Museo dell’Accademia Etrusca ( piazza Luca Signorelli 9,Cortona), c’è la mostra monograficaSignorelli 500. Maestro Luca da Cortona, pittore di luce e poesia, curata da Tom Henry, massimo esperto in materia e già direttore della Scuola di Studi Classici e Rinascimentali dell’Università inglese a Roma.Fino all’ 8 ottobre, tutti i giorni ore 10-19; ingresso 10/7 euro, info signorelli500.com.

Alla Fortezza Medicea (viale Bruno Buozzi) e Le Nuove Stanze (via Mazzini 12) adArezzo fino al 22 ottobreSean Shanahan (1960, Dublino) presenta la mostraNew Grass, curata da Anna Bernardini, con Moira Chiavarini, organizzata dalla Fondazione Guido d’Arezzo in collaborazione con il Comune d’Arezzo e con l’associazione culturale Le Nuove Stanze, Mmode e la Building Gallery, con il sostegno di Magonza. Fortezza: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 11 – 19, sabato, domenica e festivi, 10 – 20; Le Nuove Stanze: dal martedì al venerdì 10-12,30 / 14-17 sabato e domenica su appuntamento (tel. 3496486862).BigliettiFortezza Medicea: Intero 8 euro / Ridotto 4 euro Le Nuove Stanze – ingresso libero.

Il caso della perduta Maschera di Fauno attribuita a Michelangelo è tra i più misteriosi e intriganti di una nuovamostrasulle vicende che legarono indissolubilmente il Casentino al salvataggio del patrimonio artistico fiorentino durante la Seconda guerra mondiale. La maschera, trafugata dai nazisti dal Castello dei Conti Guidi a Poppi (Arezzo) e mai ritrovata, per sfuggire ai bombardamenti era stata infatti posta in custodia nell’antico maniero, insieme a centinaia di capolavori degli Uffizi e dei musei fiorentini.Proprio nel Castello di Poppi, che insieme al monastero di Camaldoli e a Villa Bocci di Soci tra il 1940 e il 1944 divenne straordinaria roccaforte di protezione per le opere d’arte,si tiene, dal 20 luglio al 28 gennaio 2024 la mostra “Michelangelo rapito – Capolavori in guerra dagli Uffizi al Casentino”. L’evento, inserito nel programma degli ‘Uffizi Diffusi’, racconta la tormentata storia del salvataggio di centinaia di sculture e dipinti tra i più famosi al mondo, ed allo stesso tempo offre anche l’opportunità di un’esperienza di arte immersiva, perché le immagini in alta definizione di quelle stesse opere, compreso il Fauno perduto, tornano in via eccezionale all’interno del castello.

Concerti, Domenica al museo, domenica metropolitana, Eroica, Festa dell'uva, Firenze, Florence Art Week, Fortissimissimo Metropolitano, Genius Loci, La Città dei Lettori, Le Murate, mostra dei fiori, Musei gratis, Musica, Pisa Book Festival, Sala Vanni, Spettacoli, suoni riflessi, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Goldoni, Toscana, week end

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741