Skip to main content

Ognissanti: aperti in Toscana i musei statali. Ecco l’elenco

FIRENZE – Musei aperti a Firenze martedì 1 (Ognissanti), sabato 4 e domenica 5 novembre; Saranno aperti tutti e tre i giorni (e la domenica pure gratis) il Museo archeologico nazionale, il Cenacolo di Andrea del Sarto a San Salvi, le Ville medicee di Petraia, di Cerreto Guidi e il Giardino della Villa medicea di Castello, il Parco di Villa il Ventaglio.

Ad Arezzo la Basilica San Francesco, il Museo archeologico Gaio Cilnio Mecenate e l’anfiteatro romano, Casa Vasari, il Museo d’arte medievale e moderna e ad Anghiari il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere – Palazzo Taglieschi.

A Lucca i Musei nazionali di Palazzo Mansi e Villa Guinigi. A Pisa e provincia i Musei nazionali di Palazzo Reale e San Matteo e la Certosa monumentale di Calci. In provincia di Pistoia a Monsummano Terme il Museo nazionale di Casa Giusti e in provincia di Siena il Museo archeologico nazionale di Chiusi.

Saranno invece aperti solo il 1 e 4 novembre a Firenze il Museo di San Marco, il Cenacolo di Sant’Apollonia e il Chiostro dello Scalzo e a Pistoia la Fortezza di Santa Barbara, l’ex Chiesa del Tau e l’Oratorio di San Desiderio.

Un lungo ponte di aperture festive e gratuite per i musei della Direzione regionale musei della Toscana del Mic per offrire al pubblico nei giorni festivi e nel fine settimana altre occasioni di visita in tutta la regione.

Alcuni musei offriranno per l’occasione speciali visite guidate e attività per bambini. Al Museo archeologico di Arezzo sabato 4 novembre alle 16 si inaugurerà ‘Barando con le noci. Giochi e giocattoli nell’antichità’, una mostra e un percorso tattile per scoprire il mondo del gioco in epoca romana a cura del dipartimento cultura dell’Aics. Il 1/o novembre il Museo archeologico nazionale di Chiusi presenterà alle 11 ‘Giocando s’impara’, una breve visita guidata per i più piccoli e i loro accompagnatori dedicata ai reperti più significativi del museo e alla loro storia e una caccia al tesoro archeologica, con giochi enigmistici, puzzle, crucipuzzle, elaborati creativi. L’ingresso e le attività sono gratuite per i bambini. Ed ancora altre iniziative nei vari musei coinvolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741