Skip to main content

Week end 11-12 novembre a Firenze e in Toscana: spettacoli ed eventi

Il Teatro della Pergola, con concerto e spettacolo teatrale nel week end

FIRENZE – Non pochi gli eventi e gli spettacoli a Firenze e in Toscana, coi teatri ormai quasi tutti aperti. Per gli Amici della Musica di Firenze sabato 11 alle 16 al Teatro della Pergola (via della Pergola 30) torna il pianista ucraino Vadym Kholodenko, che eseguirà la Suite in si bemolle maggiore, HWV 434 di Händel, la Sonata in do diesis minore, Hob.XVI:36 di Haydn, la Sonata n. 9 in mi maggiore, op. 14 n. 1 di Beethoven, Traced Overhead di Adès e Après une lecture de Dante e Tarantella in sol minore di Liszt. Domenica 12 alle 21 nella Sala del Buonumore del Conservatorio “L. Cherubini” (Piazzetta delle Belle Arti) c’è Ossessioni e Piaceri, spettacolo che scopre un lato inedito di Gioachino Rossini; voce recitante è la grande attrice Milena Vukotic, affiancata dal soprano Gemma Bertagnolli e dal pianista Alessandro Marangoni. Un percorso attraverso alcuni tra i più bei pezzi pianistici di Rossini e i suoi Péchés de vieillesse (1857-1868) e Un rien, in prima esecuzione assoluta: fogli d’album incastonati tra le lettere di Rossini, alcune delle quali inedite, tratte dal suo epistolario. Dietro lo spettacolo c’è un lavoro di ricerca accorto e scrupoloso. Sarà presente anche Alessandro Panajia, curatore del volume Un abbraccio a Grande Orchestra, con Timpani, Tamburi e Pifferi, nel quale sono due inediti rossiniani, entrambi in collezione privata: Un rien e una lettera autografa da cui si evince il legame tra Rossini e Firenze. Tra ossessioni e piaceri, verrà mostrato il volto più intimo e umano del compositore pesarese. Biglietti da 15 a 25 euro in vendita online su Viva Ticket e nei punti vendita del circuito Viva Ticket. https://amicimusicafirenze.it/

Al Teatro Cantiere Florida (via Pisana 111r) sabato 11 alle 21 L’angelo della storia, vincitore agli Ubu 2022 come miglior spettacolo firmato dal premiatissimo collettivo fiorentino Sotterraneo. Prevendite online su www.teatroflorida.it

Sabato 11 alle 21 e domenica 12 alle 16 torna nel Saloncino ‘Paolo Poli’ del Teatro della Pergola (via della Pergola 30) La dodicesima notte di William Shakespeare diretta da Pier Paolo Pacini, con la traduzione di Orazio Costa e l’adattamento di Filippo Gentili, con Federica Lea Cavallaro, Federico Poggetti, Luca Pedron, Greta Bendinelli, Fabio Facchini, Federico Serafini, Manuel D’Amario, Maddalena Amorini, Giulia Weber, Davide Arena. I costumi sono di Elena Bianchini, le scene di Fran Bobadilla, il disegno luci è di Samuele Batistoni. La produzione è del Teatro della Toscana. È l’ultima commedia giocosa, a tratti autenticamente farsesca, di Shakespeare, prima della stagione delle grandi tragedie e delle commedie nere. Biglietti da 12 a 17 euro; info sul sito www.teatrodellatoscana.it

 Sabato 11 e domenica 12 alla Sala Vanni di Piazza del Carmine il compositore Salvatore Sciarrino sarà ospite del festival Suoni Riflessi. La musica di Sciarrino ci induce a un diverso modo di fruizione, all’ascolto dal profondo di una percezione subliminale, quasi auto-ipnotica, come se il solo senso dell’udito non fosse sufficiente. Sarà lui stesso a spiegarlo, sabato 11 alle 18, nell’ambito di un incontro condotto da Alberto Batisti. Domenica 12, sempre alle 18 alla Sala Vanni, l’Ensemble Suoni Riflessi con il soprano Livia Rado – esperta interprete del repertorio sciarriniano – diretti da Mario Ancillotti eseguiranno le opere Infinito Nero – Estasi in un atto per voce e otto strumenti, ispirata a Maria Maddalena de’ Pazzi, e Le voci sottovetro, elaborazione di musica e testi di Gesualdo da Venosa che prelude l’estasi della mistica carmelitana e l’accosta a quella del compositore rinascimentale. Il concerto si svolgerà alla presenza di Salvatore Sciarrino.

Il Cirque du Soleil è a Firenze con lo spettacolo Ovo, sabato 11 alle 20 e domenica 12 alle 13.30 e alle 17.30 al Mandela Forum (Piazza Berlinguer); biglietti https://www.mandelaforum.it/eventi/on/2023/11/11/

La musica persiana e il teatro si incontrano nello spettacolo Le città invisibili, ispirato a una delle opere più affascinanti di Italo Calvino di cui ricorre il centenario dalla nascita. Appuntamento domenica 12 alle 16.30 presso il Circolo Il Progresso (Via Vittorio Emanuele II, 135) per il nuovo concerto di “Sinfonia di Vibrazioni”, rassegna a cura dell’orchestra under 35 La Filharmonie, con la direzione artistica di Giulio Arnofi e la direzione musicale di Nima Keshavarzi, che vuole avvicinare la musica classica alle nuove generazioni e alle comunità di quartiere portandola sotto casa in contesti insoliti e tradizionali; nell’ambito dell’Autunno Fiorentino (info: www.lafilharmonie.com, biglietti 3/5/7 euro).

Voce, fischio e pianoforte per un viaggio inconsueto insieme a Tommaso Novi: sabato 11 alle 21:30, un nuovo concerto di Musica da Abitare al Brillante, Nuovo Teatro Lippi di Firenze (Via Pietro Fanfani, 16). “Fischio la musica della mia vita” è il nuovo progetto dell’artista primo docente di Fischio Musicale in Europa e collaboratore tra gli altri di Paolo Fresu e del Premio Oscar Nicola Piovani. Un percorso attraverso la musica che lo ha formato e ispirato – da brani di repertorio classico fino alla canzone italiana, tutto rielaborato attraverso lo strumento del fischio, da sempre suo marchio di fabbrica. Ingresso 10 € – ridotto socio ARCI 8 € Info e prevendite:  www.eventimusicpool.it

Per il Festival dei Concerti della Liuteria Toscana sarà il pianista azero Oleg Marshev ad affiancare l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Corrado Valvo domenica 12 e lunedì 13 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (Piazza Santo Stefano). Al centro delle serate due amate pagine mozartiane, il “Concerto per pianoforte n. 11 in fa maggiore, K 413” e il “Concerto per pianoforte n. 23 in la maggiore, K 488”. Completa il programma il “Concerto per archi” di Nino Rota. Al primo violino Marco Lorenzini sarà affidato un Giuseppe Bargelli del 1929, strumento che rimanda al primo periodo di questo liutaio dallo stile personale e oggi ricercatissimo. Inizio concerti ore 21. Biglietto 10 euro. È consigliato l’acquisto in prevendita, online su www.ticketone.it e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita). Programma completo sul sito www.orchestrafiorentina.it. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria dell’Orchestra da Camera Fiorentina, tel. 055.783374 – 333 7883225.

Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazza Vittorio Gui), un’altra matinée per ragazzi esaurita in prevendita: è quella di domenica 12 alle 11, sempre in Sala Mehta, con i celebri Carmina Burana di Carl Orff, dai quali verrà offerta una significativa selezione. Sul podio, alla guida degli Strumentisti, del Coro del Maggio e del Coro di voci bianche dell’Accademia, il maestro del Coro Lorenzo Fratini; Nikoletta Hertsak e Matteo Mancini, talenti dell’Accademia del Maggio, sono le voci soliste; al pianoforte Loris Di Leo e Claudio Marchetti mentre un ampio ensemble compone i percussionisti della mattinata: Lorenzo D’Attoma, Saverio Rufo, Alessandro Pedroni, Andrea Petracca e Federica Martinelli.

Sabato 11 in molte piazze di Firenze, non solo in centro, ci sono i volontari AIRC con I Cioccolatini della Ricerca: si possono acquistare confezioni regalo di cioccolato Venchi il cui ricavato va a favore dell’AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, per aiutare i ricercatori a trasformare i loro risultati in cure sempre più efficaci.

Domenica 12 c’è Firenze Classic Charity 2023, parata di auto e moto d’epoca che, vista l’emergenza, devolverà gli incassi per sostenere le persone colpite dall’alluvione nella piana metropolitana fiorentina. Per partecipare bisogna fare una donazione di 10,50 euro oppure di 20,50 euro (alla Caritas) online. All’evento è ammesso qualsiasi mezzo a due o quattro ruote che abbia compito almeno 20 anni. Il percorso della parata prende avvio alle 9 dall’HU camping in Town in via Generale della Chiesa n.3, prosegue nel centro storico fiorentino e si conclude al Piazzale Michelangelo.

Domenica 12 alle 10.30, nell’Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi, la stagione “Careggi in Musica” a cura dell’Associazione A.Gi.Mus. Firenze prosegue con il concerto per violino solo di Letizia Gullino, vincitrice del Premio Crescendo Archi 2023
e del Premio Andrea Tacchi per il miglior violinista. In programma musiche di Bach e Paganini. Ingresso libero.

La cerimonia di premiazione della 40esima edizione degli Scudi di San Martino, l’iniziativa voluta dall’omonimo Istituto che ogni anno, dal 1983, assegna dei riconoscimenti alle persone e gli enti che si sono distinti in particolari attività di solidarietà, altruismo e coraggio, si terrà sabato 11 dalle 10.30 presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Per la 40esima edizione sarà emesso un annullo filatelico da parte di Poste Italiane e durante la cerimonia sarà distribuita la cartolina annuale della manifestazione con il francobollo coniato per l’occasione”. 

Al Complesso le Navi le Piagge (condominio via Liguria, 10) per la rassegna Komorebi sabato 11 dalle 15.30 ci sono 9 coreografie visibili gratuitamente. Due sono le produzioni proposte in prima assoluta: Last Cinderella, coreografato da Beatrice Ciattini e Niccolò Poggini e danzato da Cristina Acri, e Impromptu di e con Carmine Catalano. Completano il programma del lungo e ricco pomeriggio: Imma di Aldo Nolli, interpreti Matilde Di Ciolo e Francesca Capurso; MM di Giovanni Insaudo, interpreti Veronica Galdo e Niccolò Poggini; In(10)sione di Isabella Giustina, interprete Beatrice Ciattini; Landscape di Alice Catapano, interpreti Matteo Capetola e Alice Catapano; Assai di Rosario Guerra, interprete Sofia Bonetti; Animanimale di Roberto Doveri, interpreti Aldo Nolli e Chiara Casiraghi; Looking for something di e con Paolo Rizzo e Francesca Chiesa.

Al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) domenica 12 alle 16.45 nell’ambito della rassegna dedicata alle famiglie “Per grandi e Puccini”, andrà in scena “Giovannin senza paura” con i Pupi di Stac; età consigliata dai 4 ai 10 anni, durata 60 minuti; posto unico numerato € 8 esclusi diritti di prevendita. Acquisto on line su www.teatropuccini.it

Al Teatro Verdi (via Ghibellina 99) sabato 11 alle 16.20 spettacolo per ragazzi; in scena il MagdaClan Circo con musiche di Antonio Vivaldi eseguite dall’Orchestra della Toscana (ORT). Biglietti esauriti.

Domenica 12 alle 11.30 e alle 15 in Palazzo Vecchio i visitatori saranno accompagnati in visita agli appartamenti della Duchessa Eleonora di Toledo, consorte di Cosimo I de’ Medici, figlia del vicerè di Napoli Pedro Alvares de Toledo, focalizzando l’attenzione tanto sul programma iconografico di questi ambienti quanto sulla figura della Duchessa, suo contesto d’origine e sul suo entourage. Successivamente, sarà possibile ascoltare una selezione di brani per viola da gamba e liuto, eseguiti da Marco Casonato e Francesco Olivero, evocativa delle atmosfere della corte ducale. La partecipazione ha il costo di € 2,5 (residenti Città Metropolitana di Firenze) o di €5 (non residenti Città Metropolitana di Firenze), a cui va aggiunto il biglietto di ingresso al Museo. Riduzione 2×1 soci Unicoop Firenze. La prenotazione è obbligatoria: info@musefirenze.it oppure 055-2768224

Sabato 11 e domenica 12 ultimi giorni del Festival dei Popoli, la più importante rassegna internazionale di cinema documentario, al cinema La Compagnia (via Cavour 50r) e in altri luoghi cittadini, con numerosi ospiti internazionali; programma completo e biglietti sul sito ufficiale del Festival dei Popoli

A Palazzo Corsini sul Lungarno (ingresso libero dal n. 8) fino a domenica 12 c’è Florence Vintage Market, mercato di abiti e accessori vintage per raccogliere fondi a sostegno di File (Fondazione Italiana di Leniterapia); orario 11-18: selezione di alta qualità di abiti, accessori e bijoux da donna e uomo, rigorosamente vintage e provenienti da donazione; ci sarà una sala dedicata all’arredamento per la casa.

Domenica 12, fra i mercatini all’aperto, c’è La Fierucola in piazza del Carmine dalle 9 alle 14 con prodotti alimentari; al Conventino Caffè Letterario in via Giano della Bella, 20/2 c’è Only Usato Market dalle 11 alle 19; Creative Factory, mercato dell’artigianato, è in piazza dei Ciompi sabato 11 e domenica 12 dalle 9.30 alle 20.

Sabato 11 alle 13 all’SMS di Rifredi (ia Vittorio Emanuele II 303) Festa del Tesseramento con Pranzo Sociale; adulti 20 euro, bambini fino a 12 anni 12 euro.

Per l’edizione 2023 de «I Concerti al Cenacolo», l’Ensemble L’Homme Armé diretto da Fabio Lombardo (cantus: Giovanna, Baviera, Marta Fumagalli, Matteo Pigato; altus: Alberto Allegrezza, Massimo Altieri; tenor: Paolo Borgonovo, Paolo Fanciullacci, Riccardo Pisani, bassus: Guglielmo Buonsanti, Gabriele Lombardi): sabato 11 alle 21.15 nella Pieve di San Lorenzo (via Cocchi 4, Borgo San Lorenzo, FI, ingresso libero) e domenica 12 alle 17.30 nella Chiesa di San Bartolomeo a Barberino Valdelsa (via Francesco da Barberino 40; ingresso libero) presenta L’Homme armé … in nativitatis. Capolavori del Rinascimento, con musiche di Josquin Desprez, Antoine Brumel, Jean Mouton. Il programma alterna due tipi diversi di musiche sacre: un monumento musicale come la Missa l’homme armé di Josquin e alcuni mottetti natalizi nello stile della chanson dell’epoca. I due temi si intrecciano attraverso alcune opere riferite ad autori diversi seppur tra loro contemporanei, e tutti provenienti dall’area franco-fiamminga (ma tutti passati, a lungo o di sfuggita, dalla Penisola). 

Al Teatro Manzoni di Calenzano domenica 12 alle 21:15 Valeria Solarino torna a teatro con un nuovo intensissimo spettacolo Gerico Innocenza Rosa, dove si racconta la storia di Vincenzo. Nella casa di campagna che lo ha visto crescere e dove trova sempre conforto e libertà, Vincenzo narra il suo percorso di “transizione” alla madre e alla nonna attraverso un dialogo alla ricerca dell’amore e dell’affermazione della propria identità lontano da qualsiasi pregiudizio, per sentirsi finalmente amato e compreso.

Da domenica 12 si apre il sipario sul Teatro Cinema Italia di Pontassieve. Questo il nome dello spazio che raccoglie l’eredità dell’ex Cinema Italia di Pontassieve, conosciuto anche come “Pro Familia”: nato come Circolo Cattolico nel primo decennio del Novecento, l’edificio è situato in Via Tanzini, nel centro storico del paese tra la Porta Fiorentina e il palazzo Comunale, e ha accompagnato per oltre un secolo la vita del territorio. 

Al Teatro delle Arti di Lastra a Signa sabato 11 open day per «La piazza dei bambini» della compagnia Teatro Popolare, d’arte in collaborazione con l’amministrazione comunale, con laboratori gratuiti. Dalle 15.30 mostra fotografica e laboratorio «Habitat Kids», a cura di Fika danza contemporanea (età 5-8 anni); dalle 16.30 per quelli da 2 a 4 anni. I bambini, muovendosi sul palco insieme alle danzatrici, si immergeranno in luoghi immaginari fra sculture leggere e astratte ispirate a quelle di Bruno Munari. Dalle 17.30 Assaggi di TeatrOrchestra con strumenti musicali insoliti a cura di Francesco Giorgi per bambini dai 6 ai 10 anni. Obbligatorio prenotare per partecipare alle attività; Whatsapp 371.115 2940.

A Empoli al Minimal Teatro domenica 12 alle 15:30 e alle 17:30 Cenerentola. Una scarpetta per tre regia Titta Ceccano con Julia Borretti, Agnese Chiara D’Apuzzo, Zahira Silvestri tecnica utilizzata: teatro d’attore età consigliata: dai 4 anni; produzione Matutateatro/Opera Prima Teatro Ispirato alla fiaba di Cenerentola, lo spettacolo è un gioco comico a tre. Una fiaba in forma di farsa.

A Figline Valdarno fino a domenica 12 c’è Autumnia, Fiera dell’agricoltura, con vari eventi e spettacoli; programma sul sito ufficiale

Domenica 12 alle 16 al Teatro Manzoni di Pistoia si apre la Stagione Danza di Teatri di Pistoia, a cura di Lisa Cantini con Echos of life, in debutto regionale, coreografia di Kristina Paulin, Marc Jubete, Thiago Bordin, con Silvia Azzoni, Oleksandr Ryabko e al pianoforte Michal Bialk. Biglietti da 9 a 18 euro; dettagli su https://www.teatridipistoia.it/stagioni/stagione-di-danza-2023-24/

Al Teatro Giacomo Puccini di Altopascio domenica 12 alle 21 Giuseppe Zeno ed Euridice Axen in Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto di Lina Wertmuller, scritto da Lina Wertmüller in collaborazione con Valerio Ruiz, regia Marcello Cotugno, adattamento Marcello Cotugno, Irene Alison.

Al Teatro Guglielmi di Massa sabato 11 e domenica 12 alle 21 Alessandro Benvenuti in Falstaff a Windsor, liberamente tratto da Le allegre comari di Windsor di William Shakespeare, adattamento e regia di Ugo Chiti, con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Paolo Cioni, Paolo Ciotti, Elisa Proietti, scene Sergio Mariotti, costumi Giuliana Colzi, luci Samuele Batistoni, musiche Vanni Cassori, produzione Arca Azzurra.

Lucca si prepara al Centenario di Puccini: a novembre Mehta e Fischer con la Scala, i Wiener e la Budapest Orchestra. Sabato 11 e domenica 12 novembre al Teatro del Giglio di Lucca Gianni Schicchi e la Messa a quattro voci. Prima volta della Filarmonica della Scala al Teatro del Giglio con i suoi 90 elementi diretti dal maestro Ivan Fischer, alla guida della Budapest Festival Orchestra. Sul palco saliranno Nicola Alaimo-Schicchi, Benedetta Torre-Lauretta, Elena Zilio-Zita, Wang Chuan-Rinuccio, Anna Maria Sarra-Nella, Giacomo Prestia-Simone, Antonio Giacobbe-Betto, Donatella De Luca-Ciesca, Matteo Peirone-Spinelloccio, con la regia di Grischa Asagaroff.

Per le Conversazioni in San Francesco, il ciclo di incontri voluto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, quest’anno, per la X edizione, ospita personalità del mondo della letteratura, dell’arte e dell’attivismo sociale per una trattazione poliedrica dedicata al tema del viaggio. Domenica 12 il conduttore televisivo Patrizio Roversi è in scena alle 18 con lo spettacolo Oltre il petrolio. Ingresso gratuito, ma occorre prenotarsi online sul sito www.fondazionecarilucca.it 

Novembre a San Miniato (PI) è il mese del tartufo,una tradizione oramai lunga più di mezzo secolo che si rinnova anche quest’anno con la 52esima edizione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco. Un’edizione ricca, che si svolgerà negli ultimi tre fine settimana del mese dall’11 al 12, dal 18 al 19 e dal 25 al 26 novembre 

Sabato 11 alle 21 alla Città del Teatro di Cascina (PI; Via Toscoromagnola 656) 𝗠𝗮𝗿𝗰𝗼 𝗚𝗼𝗹𝗱𝗶𝗻 presenta Gli ultimi giorni di van Gogh. Il diario ritrovato; prevendita presso il teatro, circuito Ticketone e online; info 050.744400 biglietteria@lacittadelteatro.it

Dai Presidi Slow Food ai vitigni “dimenticati” un’occasione unica per riflettere, degustare e comprare le eccellenze del territorio. Una vera e propria immersione “vista mare” nei profumi e nei sapori della Toscana: sbarca al terminal crociere di Livorno, la XII edizione di MareDiVino. La mostra mercato sarà aperta l’ 11, il 12 e il 13 novembre, con la giornata di lunedì riservata esclusivamente agli operatori del settore, ed è organizzata dalla FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) Delegazione di Livorno in collaborazione con Slow Food Toscana e la Condotta di Livorno, il sostegno del Comune di Livorno e di Vetrina Toscana ed il patrocinio di Regione Toscana e Camera di commercio della Maremma e del Tirreno. Si avvale del rinnovato gemellaggio con la FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti) che sarà presente con una rappresentanza di produttori. Per approfondimenti sul programma e l’acquisto dei biglietti www.maredivino.it Costo del biglietto d’ingresso 20 €; senza degustazione 5 €; in entrambi i casi sarà possibile l’acquisto dei prodotti enogastronomici direttamente dagli espositori.

Giovani cantanti lirici da tutto il mondo a Pienza, per il Concorso internazionale per cantanti lirici “Città di Pienza”; sabato 11 dalle 21 nella Chiesa di San Francesco la finale, sotto forma di concerto; presenta Valentina Lo Surdo, conduttrice di noti programmi musicali Rai in radio e tv. Tutte le prove sono aperte al pubblico e a ingresso libero.

Al Teatro Mecenate di Arezzo sabato 11 alle 21:15 “Pagliacci”, dal libretto dell’opera di Leoncavallo e “All’uscita”, atto unico che Pirandello definisce mistero profano, di e con Roberto Latini e con Elena Bucci, Ilaria Drago, Savino Paparella, Marcello Sambati, musiche e suono Gianluca Misiti, luci e direzione tecnica Max Mugnai, produzione Lombardi-Tiezzi – Teatro Vascello – La Fabbrica dell’Attore.

Il Museo di Palazzo Davanzati (via Porta Rossa) propone un ciclo di laboratori didattici gratuiti, pensati per le famiglie, che si terranno nei mesi di ottobre e novembre 2023. Tutti i sabati pomeriggio, fino al 25 novembre, il museo accoglierà quindi bambini e bambine, ragazzi e ragazze, con attività destinate a diverse fasce d’età, dai 5 ai 12 anni, in una formula combinata di percorso guidato e laboratorio creativo. I laboratori saranno un’occasione per avvicinare i più giovani alla scoperta di alcuni temi della collezione del museo in un emozionante viaggio nel passato: dai valori cavallereschi tipici dell’epoca medievale raccontati dalle opere esposte all’evoluzione della moda infantile attraverso i secoli; durata due ore circa; per bambini e ragazzi è gratuito anche l’ingresso al museo; adulti 6€. Le iniziative si svolgeranno il sabato pomeriggio a partire dalle 15 e si consiglia di presentarsi circa dieci minuti prima. Il punto di ritrovo è nei pressi del cortile del museo.

Il teatro amatoriale torna a Vinci e lo fa con Quarconia, la storia rassegna amatoriale che fino a dicembre, per tutte le domeniche pomeriggio animerà il Treatro della Misericordia. Nove appuntamenti, tutti alle 17, per una rassegna che prevede una giuria con tanto di classifica finale, con la compagnia teatrale vincitrice che riceverà, domenica 3 dicembre, una sorta di premio Oscar, con tanto di votazioni previste per categoria (come “migliore rappresentazione”, “migliore regia”, “miglior attore o attrice protagonista”, e così via).

Sono riprese le visite guidate del sabato mattina al Museo Zeffirelli in Piazza San Firenze. Informazioni e prenotazioni sul sito della Fondazione

Dal 7 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024 a Palazzo Strozzi c’è Untrue Unreal, grande mostra ideata e realizzata con lo scultore Anish Kapoor, per la prima volta a Firenze.

Il Futurista Fortunato Depero (1892-1960) è a Palazzo Medici Riccardi (via Cavour) con la mostra Depero. Cavalcata fantastica; 240 opere visibili fino al 28 gennaio 2024, orario: tutti i giorni 9-19, chiuso mercoledì.

Alle Gallerie degli Uffizi la mostra Camere con vista. Aby Warburg, Firenze e il laboratorio delle immagini, curata dalle stesse Gallerie degli Uffizi e dal Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut in collaborazione con il Warburg Institute di Londra. Fino al 10 dicembre oltre cento tra disegni, fotografie, dipinti, documenti e i pannelli del celebre Atlante Mnemosyne raccontano nelle sale del museo la vita e l’importanza del geniale storico dell’arte ebreo nato ad Amburgo, le cui idee rivoluzionarie hanno cambiato radicalmente lo studio delle immagini e la cultura visiva. Accompagna la mostra l’app Aby Warburg’s Florence, disponibile su Apple App Store e Google Play Store, che invita a seguire tre itinerari lungo le strade di Firenze, segnalando opere che rimandano alle tavole dell’Atlante Mnemosyne. Lungo il percorso, una scelta di ‘voci fiorentine’ rivela prospettive inattese sulla città dalla Firenze della seconda metà del Quattrocento a quella contemporanea a Warburg.

La mostra “Federigo Angeli. Il rinascimento fiorentino nel XX secolo” è nelle Sale Fabiani di Palazzo Medici Riccardi fino al 7 gennaio 2024. Il progetto espositivo, curato da Francesca Baldry e Daniela Magnetti, nasce e si sviluppa attorno a due grandi dipinti in pendant di Federigo Angeli (1891-1952) dal titolo “Dama a cavallo con corteo cavalleresco” “Signore a cavallo con corteo cavalleresco”, appartenenti alla collezione di Sella Sgr su cui il laboratorio Thierry Radelet di Torino ha effettuato un importante lavoro di restauro. Le tele si possono ricondurre in modo diretto al ciclo di affreschi dipinto da Benozzo Gozzoli per la Cappella dei Magi di Palazzo Medici Riccardi tra il 1459 e il 1464 circa, sia per l’impostazione complessiva della scena che per precise citazioni letterali: il destriero al passo e quello rampante, i palafrenieri in livrea, il fondale roccioso su cui campeggiano città turrite, la trattazione della vegetazione. Rispetto al precedente gozzoliano, però, la bottega di Angeli si distingue per le innovazioni e la contaminazione delle fonti.         

Sabato 11  alle 17, a Villa Galileo (Via del Pian dei Giullari, 42 Firenze) si inaugura la mostra di arte contemporanea An Entangled Time Machine di Tina Salvadori Paz, artista italiana che ha tratto ispirazione dalle ricerche sulla fisica quantistica e il concetto di tempo, venendo a contatto con ricercatori  dell’ Università di Firenze, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio di Arcetri e di altri istituti di ricerca. L’esposizione, a cura di Valeria D’Ambrosio, si inquadra nella partecipazione di Villa Galileo – ultima dimora del grande scienziato sulle colline di Arcetri, gestita dal Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino – alla biennale francese “La Science de l’Art” e fa parte del più ampio progetto “Grasping the cosmos”, nato dalla collaborazione tra il Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino e il Galileo Galilei Institute, per la valorizzazione di Villa Galileo attraverso la cifra del dialogo fra l’arte, in special modo quella contemporanea, e la scienza. Il calendario di eventi gratuiti de “La Science de l’Art” a Villa Galileo – realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze e Regione Toscana, in stretta collaborazione con il Museo Galileo – prosegue tutti i sabati e le domeniche fino al 26 novembre con incontri, visite guidate, approfondimenti. Maggiori dettagli e programma completo

Nella reggia di Palazzo Pitti è esposta in maniera permanente la collezione di 78 icone russe, raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, la più antica del genere al mondo al di fuori della Russia stessa, verrà infatti per la prima volta esposta in un nuovo allestimento. Si tratta di quattro grandi sale con affreschi seicenteschi affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti, appena restaurati. Icone dotate di didascalie descrittive in italiano, inglese e cirillico. Finora, questi ambienti della Reggia medicea non sono mai stati regolarmente aperti al pubblico. Anche la suggestiva, elegantissima Cappella Palatina, con gli affreschi ottocenteschi di Luigi Ademollo, ora interamente restaurata, è riaperta e visitabile.

La Cattedrale dell’Immagine di Santo Stefano al Ponte Vecchio (ingresso via Por Santa Maria) diventa la casa della street art mondiale ospitando all’interno la mostra digitale immersiva non autorizzata dedicata al sovversivo e satirico writer britannico Banksy. Attraverso un mix di immagini, suoni e musiche, capaci di evocare immediatamente la cultura underground di Bristol, la mostra vuole far comprendere la protesta sottesa all’arte di Banksy. Dalle 10 alle 20; ultimo ingresso ore 19; biglieti da 10 a 18 euro.

Scoprire la storia delle Nazionali italiane di calcio attraverso maglie, coppe e cimeli che ne fanno ripercorrere gli oltre centodieci anni di storia: tutto questo è possibile al Museo del Calcio, situato a Firenze, in zona Coverciano (ingresso da Viale Palazzeschi 20), accanto al Centro Tecnico Federale, casa degli Azzurri e delle Azzurre; aperto sette giorni su sette, con orario continuato dalle 10 alle 18. Oltre alle maglie di Piola, Facchetti, Riva, Baggio, Buffon e tanti altri campioni, i visitatori avranno la possibilità di vedere dal vivo anche la coppa originale degli Europei, conquistata dai ragazzi di Mancini nella finale di Wembley contro l’Inghilterra a Euro2020.All’interno del Museo del Calcio è presente uno shop dedicato alla partnership con adidas. Nel negozio è possibile trovare il materiale indossato dagli Azzurri e dalle Azzurre, sia da allenamento che da gara; disponibile sia in taglie da adulti che da bambini.

In Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 35) mostra Senza te, senza nord, senza titolonegli spazi rigenerati della ex fabbrica di sigari fino al 28 gennaio 2024.

L’albero degli zecchini, moneta e mezzi di scambio alternativi: dalle origini a un futuro da comprendere è il titolo della mostra che verrà inaugurata al Palazzo Pretorio di Prato, nelle sale del Monte dei Pegni, domenica 14 alle 19,15 (fino al 19 novembre). Curata da Angela Orlandi, mette insieme alcune collezioni di prestigio (Banca d’Italia, Collezione Bernocchi, Archivio Datini)  per una mostra che è la prima del suo genere in Italia: raccontare l’evoluzione del denaro nella storia, dal baratto alle carte di credito passando per mezzi di scambio, monete e molte altre forme alternative al denaro come lo conosciamo noi.

“Il giardino incantato. Un viaggio interattivo nell’arazzo millefiori”: Pistoia, al Museo dell’Antico Palazzo dei Vescovi, accoglie fino al 29 febbraio 2024 (apertura sabato 28 ottobre, il cui evento inaugurale è stato aperto al pubblico) una installazione immersiva capace di offrire un’esperienza inedita di uno dei capolavori di arte tessile fiamminga del XVI secolo, permettendo di esplorarlo, per la prima volta, in tre dimensioni. L’occasione è data dal prestito del manufatto alla mostra dedicata a Italo Calvino, in programma alle Scuderie del Quirinale a Roma (13 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024). L’installazione è un progetto di Fondazione Pistoia Musei e Fondazione Caript ideato e realizzato in collaborazione con il collettivo artistico camerAnebbia, curato nei suoi contenuti scientifici da Annamaria Iacuzzi e Cristina Taddei, conservatrici di Fondazione Pistoia Musei, e Gaia Ravalli, storica dell’arte della Scuola Normale Superiore di Pisa con la supervisione di Monica Preti, direttrice di Pistoia Musei. L’arazzo millefiori di Pistoia detto “dell’Adorazione”, in seta e lana, di dimensioni considerevoli (267 x 790 cm), è una delle opere d’arte più importanti della città e raffigura un raffinato giardino fiorito popolato anche da animali selvatici e fantastici, come l’unicorno.

Dalla Pennsylvania alla Toscana, i capolavori delle Avanguardie del ‘900 provenienti dalle raccolte del  Philadelphia Museum of Art approdano al Palazzo Blu di Pisa dal 28 ottobre al 7 aprile per dar vita ad un’imperdibile rassegna dedicata ai protagonisti dell’arte internazionale della prima metà del secolo; una selezione di opere, tra dipinti e sculture, dei maggiori esponenti delle correnti artistiche europee dei primi decenni del ‘900, da Duchamp a Kandinsky, da Picasso a Chagall, da Mirò a Dalí, da  Matisse  a  Mondrian, Klee, Ernst e molti altri. Un percorso espositivo cronologico che segue il corso degli eventi tra il 1910 e il 1940 accompagnando il pubblico in un suggestivo viaggio temporale scandito da celeberrimi capolavori.

Presso il CIFA (Via delle Monache 2, Bibbiena – AR) mostra “Nino Migliori 75 anni di fotografia” e 14 nuove installazioni a completare la Galleria Permanente a cielo aperto che consacra la cittadina del Casentino Città della Fotografia.

Il caso della perduta Maschera di Fauno attribuita a Michelangelo è tra i più misteriosi e intriganti di una nuova mostra sulle vicende che legarono indissolubilmente il Casentino al salvataggio del patrimonio artistico fiorentino durante la Seconda guerra mondiale. La maschera, trafugata dai nazisti dal Castello dei Conti Guidi a Poppi (Arezzo) e mai ritrovata, per sfuggire ai bombardamenti era stata infatti posta in custodia nell’antico maniero, insieme a centinaia di capolavori degli Uffizi e dei musei fiorentini. Proprio nel Castello di Poppi, che insieme al monastero di Camaldoli e a Villa Bocci di Soci tra il 1940 e il 1944 divenne straordinaria roccaforte di protezione per le opere d’arte, si tiene, dal 20 luglio al 28 gennaio 2024 la mostra “Michelangelo rapito – Capolavori in guerra dagli Uffizi al Casentino”. L’evento, inserito nel programma degli ‘Uffizi Diffusi’, racconta la tormentata storia del salvataggio di centinaia di sculture e dipinti tra i più famosi al mondo, ed allo stesso tempo offre anche l’opportunità di un’esperienza di arte immersiva, perché le immagini in alta definizione di quelle stesse opere, compreso il Fauno perduto, tornano in via eccezionale all’interno del castello.

Amici della Musica di Firenze, Cirque du Soleil, concerti gratis, Festival dei Popoli, festival della liuteria toscana, Firenze classic Charity, I Concerti al Cenacolo, mercatini, Musica, prosa, spettacoli gratis, Teatro della Pergola di Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741