Skip to main content

Week end 13-14 gennaio a Firenze e in Toscana: spettacoli ed eventi

Il Teatro della Pergola, dove ci sono spettacoli sabato e domenica

FIRENZE – Riparte la stagione degli Amici della musica di Firenze con due concerti: sabato 13 gennaio 2024 alle 16 al Teatro della Pergola (via della Pergola 30) il “poeta della tastiera” Arcadi Volodos in un recital di solo piano con musiche di Schubert e Schumann (di Schubert verrà eseguita la Sonata n. 16 in la minore, D. 845 e di Schumann la Davidsbündlertänze op. 6); domenica 14 alle 21, al Teatro Niccolini (via ricasoli 3), il violoncellista Mario Brunello e l’attrice Mariangela Gualtieri presentano “Acqua rotta”, spettacolo per voce recitante, violoncello e gocce d’acqua; in scena la singolare installazione “quasi zero” di Gianandrea Gazzola. I testi sono in buona parte versi inediti scritti per l’occasione da Gualtieri, associati a musiche di Bach, Gubajdulina, Sculthorpe, Curtoni. Biglietti da 15 a 25 euro, in vendita online su Viva Ticket e nei punti vendita del circuito Viva Ticket.

Al Teatro della Pergola, sabato 13 alle 21 e domenica 14 alle 16, Claudio Greg Gregori dirige Emilio Solfrizzi e Carlotta Natoli ne L’anatra all’arancia di W. D. Home e M. G. Sauvajon; sul palco anche Ruben Rigillo, Beatrice Schiaffino e con Antonella Piccolo. Un classico contemporaneo dove i personaggi si muovono algidi ed eleganti su una scacchiera irta di trabocchetti. Durata: 2h, intervallo compreso. Biglietti da 17 a 35 euro. Biglietteria del Teatro della Pergola, via della Pergola n. 30 Firenze Dal lunedì al sabato (ore 10 – 20) e in occasione degli spettacoli (da 1 ora prima dell’inizio della recita). Tel. 055.0763333 email. biglietteria@teatrodellapergola.com Online teatrodellatoscana.vivaticket.it. Info www.teatrodellatoscana.it

“Vivo in un paese con una radicata cultura patriarcale, ed è perciò necessario esporsi e combattere la mentalità machista che governa l’Italia. Lo spettacolo è il mio urlo di Munch nei confronti di questa società”. Così la giovane regista e drammaturga Caterina Filograno L’ultimo animale, in scena sabato 13 alle 21 al Teatro Cantiere Florida di Firenze (via Pisana 111 Rosso). Con un cast di astri nascenti tutto al femminile – Francesca Porrini, già sui palcoscenici dello Stabile di Torino, del Piccolo di Milano e del Teatro Due di Parma; Carlotta Viscovo, diretta da Luca Ronconi e Emma Dante; Anahì Traversi, allieva tra gli altri di Peter Stein, Sandro Lombardi, Danio Manfredini; Alessia Spinelli, con in curriculum lavori con Claudio Morganti, Gabriele Lavia, Ugo Chiti; Emilia Tiburzi, debuttata nel 2021 direttamente sul palco del Piccolo, diretta da Carmelo Rifici; info www.teatroflorida.it).

Al Teatro le Laudi (via Leonardo da Vinci) sabato 13 alle 21 e domenica 14 alle 17 la commedia Una come me di Mauro Graiani per la regia di Francesco Branchetti con protagonista Matilde Brandi.

Malefica e la Bella Addormentata nel Bosco è il musical originale in programma domenica 14 alle 15 e alle 18 al Tuscany Hall di Firenze; info https://www.tuscanyhall.it/

Al Teatro Manzoni di Calenzano (Via Mascagni 18) domenica 14 alle 21.15 Roberto Ciufoli sarà il protagonista e il mattatore di Tipi. Recital comico–antropologicouna divertente cavalcata che ci porterà ad analizzare e scoprire i lati più nascosti ed esilaranti dell’essere umano. In questo ‘multi-one man live show’ scritto insieme a Jacopo Rosso, Ciufoli cita Cesare Lombroso e l’analisi basata sull’aspetto fisico, appiglio che gli consente di sviscerare varie tipologie di esseri umani, analizzandone il comportamento del corpo che giudica più sincero delle parole. Lo spettacolo procede in un esilarante percorso che spazia dallo sportivo all’indeciso, dal timido al supereroe e al danzatore, e che spazia tra monologhi, poesie, sketch, balli e canzoni. Intero 14 euro, ridotto 12, prevendite su www.ticketone.it e in tutti i punti vendita Box Office Toscana Prenotazioni: prenotazioni@teatromanzonicalenzano.it

Il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23) riapre  sabato 13 gennaio alle 21 con  Marco Bocci, attore noto per le serie TV “Romanzo criminale” e “Squadra antimafia”, che presenta Lo Zingaro. Non esiste curva dove non si possa superare, monologo emotivo e appassionato che intreccia i destini di uno pilota d’auto senza nome e del mito della Formula 1 Ayrton Senna. Platea e palchi platea: intero 23,50€ / ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 20,00€ / soci Coop e Chianti Mutua 21.00€ Palchi I ordine: intero 18,00€ / ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 15,50€ / soci Coop 15.00€ Palchi II ordine: intero 13,50€ / ridotto under 18, over 65, studenti fino a 26 anni 11,50€ / soci Coop 11.00 Ingresso last minute (dalle 20.50 della sera dello spettacolo su posti non prenotati) 17.50€ Platea / 13,50€ Palchi I ordine INFO Teatrodante Carlo Monni, piazza Dante 23, Campi Bisenzio (Fi) Tel.  055 8940864 Whatsapp e Telegram 3463038170 biglietteria@teatrodante.it

Al Teatro Aurora di Scandicci sabato 13 alle 21.15 Simone Cristicchi presenta il suo Franciscus. Il folle che parlava agli uccelli, scritto con Simona Orlando, canzoni inedite di Simone Cristicchi e Amara, musiche e sonorizzazioni Tony Canto, scenografia Giacomo Andrico, luci Cesare Agoni, costumi Rossella Zucchi, aiuto regia Ariele Vincenti; produzione Centro Teatrale Bresciano/Accademia Perduta Romagna Teatri / Corvino Produzioni; durata: 1h 40’

Al Teatro di Fiesole ultime repliche di Bruna, per carità, il nuovo spettacolo si e con Alessandro Riccio (en travesti) e Alberto Becucci in scena sabato 13 alle 21 e domenica 14 alle 16.45. Franchino (il fisarmonicista e pianista che fa da spalla a Riccio-Bruna) ha organizzato una serata di beneficenza a favore della Caritas, supportato dall’efficientissima moglie Patrizia (spesso nominata negli altri episodi, ma che ovviamente non si vede mai); Patrizia si ammala all’ultimo momento e Franchino deve chiedere alla Bruna di supplirla come madrina della serata, dietro promessa di restare nei limiti di una serata elegante e misurata. Ovviamente la Bruna cambierà a modo suo la scaletta delle canzoni, racconterà le sue storiacce di vita vissuta e le sue barzellette da bar di periferia, col solito mix di comico e di amaro. Biglietti da 17 euro su https://www.ticketone.it/artist/alessandro-riccio/bruna-per-carita-3485148/

Domenica 14 dalle 10 alle 18 in via Sant’ Agostino 19 (zona Santo Spirito) Mercatino Vintage di beneficenza dell’Associazione angeli della Città; ricavato a favore dei senza tetto e delle famiglie in difficoltà economica segnalate dai servizi sociali. Domenica 14 ore 9-13 in Piazza del Carmine fierucola con produzioni alimentari biologiche e ortofrutta a Km. O.

Florence Eye, l’imponente villaggio natalizio di Firenze con tanto di ruota panoramica da 55 metri (destinata a rimanere almeno fino al 10 giugno) è in piazza Vittorio Veneto, all’ingresso del Parco delle Cascine. Lunedì 15 chiude la pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Vittorio Veneto; cassa aperta dalle 10 a mezzanotte con ultimo giro in pista fino all’una, anche durante il weekend. A Scandicci pista di pattinaggio sul ghiaccio in Via Francoforte sull’Oder (ang. Via Pantin) fino al 28 gennaio

Domenica 14 a Cercina (frazione di Sesto Fiorentino) si terrà la Festa di Sant’Antonio col tradizionale corteo degli animali che attraverserà le vie del paese accompagnato dai cavalieri e dalla banda musicale. Benedizione degli animali e degustazioni gastronomiche. 

Sabato 13 inizia la Sagra delle frittelle al Circolo Sms di San Donato in Collina (FI), un evento organizzato ogni anno dal 1978; ogni sabato e domenica fino al fine settimana più vicino al 19 marzo.

La 25ª edizione della Fiera del Disco e del Fumetto è in programma sabato 13 e domenica 14 presso il Palazzo delle Esposizioni in Piazza G. Guerra, 13 a Empoli.

Fine settimana al Teatro Manzoni di Pistoia con l’intenso testo di Florian Zeller “IL FIGLIO”, per la stagione di Prosa di Teatri di Pistoia, curata da Saverio Barsanti, sabato 13 alle 20.45 e domenica 14 alle 16, una produzione Il Parioli/Fondazione Teatro della Toscana, diretta da Piero Maccarinelli. In scena Cesare Bocci, Galatea Ranzi, Giulio Pranno, Marta Gastini e Riccardo Floris, Manuel Di Martino. Scene, costumi, musiche e luci sono curate, rispettivamente, da Carlo de Marino, Gianluca Sbicca, Antonio di Pofi e Javier Delle Monache. Il pubblico avrà l’occasione di incontrare gli artisti sabato 13 alle 17.30 alla Sala Soci Coop di Viale Adua nell’ambito del ciclo Il Teatro nel carrello, promosso da Teatri di Pistoia con Unicoop Firenze. Modera l’incontro la giornalista Linda Meoni. www.teatridipistoia.it

Sivan Silver e Gil Garburg saranno protagonisti, sabato 13 alle 20.30 al Saloncino della Musica di Palazzo de’ Rossi, del secondo appuntamento della Stagione Pistoiese di Musica da Camera (62^ edizione), con un programma raffinato e di grande attrattiva con l’esecuzione della Suite op. 35 Shéhérazadedi Nikolaj Rimskij-Korsakov e de Le Sacre du Printemps (La Sagra della Primavera) di Igor Stravinskij (entrambi i brani nella versione per pianoforte a 4 mani realizzata dai rispettivi Autori). Biglietti: da 8 a 20 euro, con riduzioni per Over65, soci UNICOOP Firenze, possessori Carta Fedeltà Far.com, abbonati alle altre Stagioni Teatri di Pistoia, abbonati Stagione Lamporecchio, allievi Scuola Mabellini, iscritti corsi Funaro, soci CRAL/Associazioni convenzionate, per possessori Giovani Card Teatri di Pistoia/Unicoop Firenze e Carta dello Studente della Toscana; in vendita alla Biglietteria del Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112 (orario: martedì e giovedì ore 16/19; mercoledì ore 11/15; venerdì e sabato ore 11/13 e 16/19). La Biglietteria sarà aperta anche un’ora prima degli spettacoli. online su www.bigliettoveloce.it

Domenica 14 alle 15.30 al Teatro Verdi di Pisa (via Palestro 40) L’incoronazione di Poppea, dramma per musica in un prologo e tre atti Poesia di Giovanni Francesco Busenello, musica di Claudio Monteverdi. Poppea Roberta Mameli Nerone Federico Fiorio Ottavia Josè Maria Lo Monaco Ottone Enrico Torre Seneca Federico Domenico Eraldo Sacchi Arnalta Candida Guida Drusilla Chiara Nicastro Lucano/soldato/famigliare Luigi Morassi Liberto soldato/console Luca Cervoni Mercurio famigliare/tribuno/littore Mauro Borgioni Nutrice/famigliare Danilo Pastore Fortuna Francesca Boncompagni Amore/Valletto Paola Valentina Molinari Virtù/Pallade/Damigella Giorgia Sorichetti Orchestra Monteverdi Festival – Cremona Antiqua, Maestro concertatore e direttore d’orchestra Antonio Greco Regia, scene, costumi e luci Pier Luigi Pizzi Nuova Produzione e Allestimento, Coproduzione Teatro di Pisa, Opera Lombardia, Teatro Alighieri di Ravenna. Dettagli e biglietti sul sito del Teatro Verdi

Al Teatro del Giglio di Lucca domenica 14 alle 16 Il barbiere di Siviglia, melodramma buffo in due atti con musica di Gioachino Rossini; Orchestra della Toscana (ORT) diretta da Francesco Pasqualetti; Rosina Chiara Amarù Figaro Gurgen Baveyan Conte di Almaviva, sotto il nome di Lindoro Dave Monaco Bartolo Roberto Abbondanza Don Basilio Gaetano Triscari Berta Jennifer Schittino Fiorello / Ufficiale Tommaso Corvaja Ambrogio Marcello Giorgio; Coro Arché diretto da Marco Bargagnaprogetto Fanny & Alexander; regia, scene e luci Luigi De Angelis; costumi Chiara Lagani. Coproduzione Teatro di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Sociale di Rovigo, Teatro Alighieri di Ravenna, Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi; biglietti sul sito del teatro

Sabato 13 e domenica 14 Fiera Antiquaria a Forte dei Marmi in Piazza Dante.

Sabato 13 alle 21.15 riparte la stagione teatrale del Ciro Pinsuti di Sinalunga (SI) con Wonderful di Massimo Bonechi e Riccardo Goretti, per la regia di Massimo Bonechi. ‘Wonderful’ è un gigantesco gioco a quiz portato avanti dagli attori e autori sul palco insieme a tutti gli spettatori. Biglietti al botteghino del teatro, su Ticketone, al 0574603376 (ore 15-19) e su teatropinsuti@fonderiacultart.it www.teatropinsuti.it

Al Teatro del Popolo di Rapolano Terme sabato 13 alle 21, al Teatro Eduardo De Filippo di Cecina domenica 14 alle 17.30, al Teatro degli Antei di Pratovecchio Stia domenica 14 alle 21 Antonello Fassari, Alvia Reale, Alberto Onofrietti in Farà giorno; produzione Teatro Franco Parenti

Al Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga domenica 14 alle 21.15 Ascanio Celestini in Rumba.

Sabato 13 e domenica 14 tradizionale fiera aretina di veicoli da collezione e moto d’epoca presso il polo Arezzo Congressi. La 26esima edizione metterà in mostra anche oggettistica tematica, abbigliamento ed editoria di settore.

Sono riprese le visite guidate del sabato mattina al Museo Zeffirelli in Piazza San Firenze. Informazioni e prenotazioni sul sito della Fondazione

Dal 7 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024 a Palazzo Strozzi c’è Untrue Unreal, grande mostra ideata e realizzata con lo scultore Anish Kapoor, per la prima volta a Firenze.

Il Futurista Fortunato Depero (1892-1960) è a Palazzo Medici Riccardi (via Cavour) con la mostra Depero. Cavalcata fantastica; 240 opere visibili fino al 28 gennaio 2024, orario: tutti i giorni 9-19, chiuso mercoledì.

Firenze dedica per la prima volta al pittore Giovanni Stradano (Jan van der Straet, Bruges 1523 – Firenze 1605) una mostra per i cinquecento anni dalla sua nascita. Un evento eccezionale per un artista fiammingo che molto operò per la città nella quale scelse di vivere fino alla fine dei suoi ottantadue anni.  “Giovanni Stradano a Firenze 1523-2023. Le più belle e strane invenzioni del mondo” è il titolo della mostra che prende vita al Museo di Palazzo Vecchio di Firenze fino al 18 febbraio 2024 per celebrare questo straordinario artista. Promossa dal Comune di Firenze – Ufficio Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO e MUS.E, con il supporto del Ministero del Turismo, la direzione scientifica e il coordinamento generale di Carlo Francini e Valentina Zucchi e la curatela di Alessandra Baroni, l’esposizione conta circa ottanta opere tra dipinti, disegni, stampe, libri, arazzi e strumenti e offre un approfondimento inedito su Stradano, che fu il principale e più versatile collaboratore di Giorgio Vasari nella decorazione di Palazzo Vecchio. Orari: LUN-DOM H9:00 – H19:00 / GIO H9:00 – H14:00 La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura Ingresso museo: Intero € 17,50 Ridotto € 15,00 (18-25 anni e studenti universitari) – Card del Fiorentino: 5,00 €, gratis fino a 18 anni.

Alle Gallerie degli Uffizi fino al 30 giugno mostra ‘Divina Simulacra. Capolavori di scultura classica della Galleria’, curata da Fabrizio Paolucci e visibile nelle sale espositive al piano terreno (orario: tutti i giorni 8.15-18.30, chiuso lunedì).

A Michelangelo e d’Annunzio, in occasione delle doppie celebrazioni per i 160 anni dalla nascita del Vate e per i 460 anni della morte del Buonarroti, viene dedicata la mostra “Michelangelo e d’Annunzio. Il corpo e l’anima”, nelle splendide sale del primo piano di Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati a Firenze Piazza Duomo 10), sede della Presidenza della Regione Toscana. Voluta dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, dal presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri e realizzata da Opificio delle Arti e della Musica, in collaborazione con il Vittoriale e la Fondazione Casa Buonarroti di Firenze, Michelangelo e d’Annunzio. Il corpo e l’anima sarà visitabile dal 15 dicembre 2023 al 18 febbraio 2024, con ingresso libero.

Nell’occasione del cinquecentenario della morte del pittore Pietro Vannucci, detto il Perugino, inoltre, l’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO del Comune di Firenze e MUS.E propongono, grazie a una fruttuosa collaborazione con la Galleria dell’Accademia di Firenze, una straordinaria visita fra le sale del museo. Qui, grazie ad un racconto che ripercorrerà le attività della bottega fiorentina del Perugino, sarà possibile ammirare alcuni pregiati capolavori del pittore dal vivo.

Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) mostra Mapplethorpe Von Gloeden. Beauty And Desire, che approfondirà il rapporto tra il lavoro fotografico dello statunitense Robert Mapplethorpe e gli scatti del tedesco Wilhelm von Gloeden.

Al Museo degli Innocenti(Piazza SS. Annunziata) la mostra «Alphonse Mucha. La seduzione dell’Art Nouveau» che espone opere del grande artista ceco (fino al 7 aprile 2024), non dimentica che la corrente artistica interessò anche l’Italia e dedica una sezione al fiorentino Galileo Chini, uno dei protagonisti dell’Art Nouveau in Italia, nato 150 fa, il 2 dicembre 1873 (iniziative per commemorarlo sono un po’ in tutta la Toscana).

Dal 29 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 alla Cattedrale dell’Immagine in piazza Santo Stefano a Firenze arriva Inside Van Gogh, una nuova mostra immersiva nel mondo di Vincent van Gogh.

Nella reggia di Palazzo Pitti ha finalmente riaperto, dopo il riallestimento, il Museo della Moda e del Costume; 12 le nuove sale. È esposta anche la collezione di 78 icone russe, raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, la più antica del genere al mondo al di fuori della Russia stessa, verrà infatti per la prima volta esposta in un nuovo allestimento. Si tratta di quattro grandi sale con affreschi seicenteschi affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti, appena restaurati. Icone dotate di didascalie descrittive in italiano, inglese e cirillico. Finora, questi ambienti della Reggia medicea non sono mai stati regolarmente aperti al pubblico. Anche la suggestiva, elegantissima Cappella Palatina, con gli affreschi ottocenteschi di Luigi Ademollo, ora interamente restaurata, è riaperta e visitabile.

Scoprire la storia delle Nazionali italiane di calcio attraverso maglie, coppe e cimeli che ne fanno ripercorrere gli oltre centodieci anni di storia: tutto questo è possibile al Museo del Calcio, situato a Firenze, in zona Coverciano (ingresso da Viale Palazzeschi 20), accanto al Centro Tecnico Federale, casa degli Azzurri e delle Azzurre; aperto sette giorni su sette, con orario continuato dalle 10 alle 18. Oltre alle maglie di Piola, Facchetti, Riva, Baggio, Buffon e tanti altri campioni, i visitatori avranno la possibilità di vedere dal vivo anche la coppa originale degli Europei, conquistata dai ragazzi di Mancini nella finale di Wembley contro l’Inghilterra a Euro 2020.All’interno del Museo del Calcio è presente uno shop dedicato alla partnership con adidas. Nel negozio è possibile trovare il materiale indossato dagli Azzurri e dalle Azzurre, sia da allenamento che da gara; disponibile sia in taglie da adulti che da bambini.

In Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 35) mostra Senza te, senza nord, senza titolonegli spazi rigenerati della ex fabbrica di sigari fino al 28 gennaio 2024.

“Il giardino incantato. Un viaggio interattivo nell’arazzo millefiori”: Pistoia, al Museo dell’Antico Palazzo dei Vescovi, accoglie fino al 29 febbraio 2024 (apertura sabato 28 ottobre, il cui evento inaugurale è stato aperto al pubblico) una installazione immersiva capace di offrire un’esperienza inedita di uno dei capolavori di arte tessile fiamminga del XVI secolo, permettendo di esplorarlo, per la prima volta, in tre dimensioni. L’occasione è data dal prestito del manufatto alla mostra dedicata a Italo Calvino, in programma alle Scuderie del Quirinale a Roma (13 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024). L’installazione è un progetto di Fondazione Pistoia Musei e Fondazione Caript ideato e realizzato in collaborazione con il collettivo artistico camerAnebbia, curato nei suoi contenuti scientifici da Annamaria Iacuzzi e Cristina Taddei, conservatrici di Fondazione Pistoia Musei, e Gaia Ravalli, storica dell’arte della Scuola Normale Superiore di Pisa con la supervisione di Monica Preti, direttrice di Pistoia Musei. L’arazzo millefiori di Pistoia detto “dell’Adorazione”, in seta e lana, di dimensioni considerevoli (267 x 790 cm), è una delle opere d’arte più importanti della città e raffigura un raffinato giardino fiorito popolato anche da animali selvatici e fantastici, come l’unicorno.

Dalla Pennsylvania alla Toscana, i capolavori delle Avanguardie del ‘900 provenienti dalle raccolte del  Philadelphia Museum of Art approdano al Palazzo Blu di Pisa dal 28 ottobre al 7 aprile per dar vita ad un’imperdibile rassegna dedicata ai protagonisti dell’arte internazionale della prima metà del secolo; una selezione di opere, tra dipinti e sculture, dei maggiori esponenti delle correnti artistiche europee dei primi decenni del ‘900, da Duchamp a Kandinsky, da Picasso a Chagall, da Mirò a Dalí, da  Matisse  a  Mondrian, Klee, Ernst e molti altri. Un percorso espositivo cronologico che segue il corso degli eventi tra il 1910 e il 1940 accompagnando il pubblico in un suggestivo viaggio temporale scandito da celeberrimi capolavori.

Presso il CIFA (Via delle Monache 2, Bibbiena – AR) mostra “Nino Migliori 75 anni di fotografia” e 14 nuove installazioni a completare la Galleria Permanente a cielo aperto che consacra la cittadina del Casentino Città della Fotografia.

Il caso della perduta Maschera di Fauno attribuita a Michelangelo è tra i più misteriosi e intriganti di una nuova mostra sulle vicende che legarono indissolubilmente il Casentino al salvataggio del patrimonio artistico fiorentino durante la Seconda guerra mondiale. La maschera, trafugata dai nazisti dal Castello dei Conti Guidi a Poppi (Arezzo) e mai ritrovata, per sfuggire ai bombardamenti era stata infatti posta in custodia nell’antico maniero, insieme a centinaia di capolavori degli Uffizi e dei musei fiorentini. Proprio nel Castello di Poppi, che insieme al monastero di Camaldoli e a Villa Bocci di Soci tra il 1940 e il 1944 divenne straordinaria roccaforte di protezione per le opere d’arte, si tiene, dal 20 luglio al 28 gennaio 2024 la mostra “Michelangelo rapito – Capolavori in guerra dagli Uffizi al Casentino”. L’evento, inserito nel programma degli ‘Uffizi Diffusi’, racconta la tormentata storia del salvataggio di centinaia di sculture e dipinti tra i più famosi al mondo, ed allo stesso tempo offre anche l’opportunità di un’esperienza di arte immersiva, perché le immagini in alta definizione di quelle stesse opere, compreso il Fauno perduto, tornano in via eccezionale all’interno del castello.

Fino al 14 gennaioc’è “La Via dei Presepi” a Cerreto Guidi, XII edizione. La manifestazione, che ha il patrocinio della Regione Toscana ed è incentrata sull’esposizione di un gran numero di presepi, di varie tipologie, di diverse forme e dimensioni, realizzati con i più svariati materiali, sarà arricchita da un nutrito programma di appuntamenti ed eventi paralleli, che si svolgeranno, in particolare, nel Centro storico del paese. Un po’ in tutta la Toscana ci sono presepi da visitare, nelle città e nei borghi; dettagli su www.cittadeipresepi.com

Firenze, Florence Eye, mercati, mostre, Musica, prosa, sagre, Spettacoli, Teatro della Pergola di Firenze, Toscana, week end

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741