Skip to main content

Week end 9-10 marzo a Firenze e in Toscana: spettacoli ed eventi

Il Mandela Forum, dove sabato e domenica c’è Renato Zero

FIRENZE – Sono molti gli spettacoli ed eventi a Firenze e in Toscana nel secondo week end di marzo. I due principali della domenica in città sono nel giro di pochi metri quadri: la partita Fiorentina – Roma al Franchi domenica 10 marzo 2024 alle 20.45 e l’ultima data di Renato Zero al Mandela Forum , sempre domenica 10, alle 21 (la penultima è sabato 9, sempre alle 21). Visto l’alto afflusso di pubblico, per domenica è stato predisposto un piano speciale di collegamenti da e per l’area di Campo di Marte. Si potrà accedere al Mandela Forum sia dall’ingresso principale di piazza Berlinguer (lato viale Fanti accanto alla Misericordia San Pietro Martire), sia dall’ingresso di viale Malta 8. Una squadra di steward assisterà il pubblico agli ingressi della struttura. Al termine dello spettacolo sarà disponibile un bus-navetta Linea gratuito che collegherà il Mandela Forum (fermata in viale Malta n.8 alle ore 00:15: potrà usufruire delle navette chi è in possesso del biglietto) ai luoghi in cui è consigliato lasciare l’auto a chi viene da Fuori Firenze, per raggiungere il Mandela in treno scendendo a Campo di Marte.

Sabato 9 alle 21 e domenica 10 alle 16 al Teatro della Pergola (via della Pergola 30) c’è Ferzan Ozpetek con il nuovo adattamento di uno dei suoi successi cinematografici: Magnifica presenza; lo spettacolo vede protagonisti Serra Yilmaz nel ruolo di Lea, Tosca D’Aquino come Maria, e Federico Cesari, al suo debutto teatrale, che interpreta Pietro. Completano il potente cast Toni Fornari, Luciano Scarpa, Tina Agrippino, Sara Bosi, Fabio Zarrella, nei ruoli di personaggi che oscillano tra il reale e l’onirico. Durata: 1h e 30’, atto unico. Biglietti da 17 a 35 euro anche online su su teatrodellatoscana.vivaticket.it Biglietteria del Teatro della Pergola, via della Pergola n. 30 Firenze Dal lunedì al sabato (ore 10 – 20) e in occasione degli spettacoli (da 1 ora prima dell’inizio della recita).  tel. 055.0763333 

Alexander Lonquich al fortepiano sabato 9 marzo 2024 alle 16 al Teatro della Pergola e il grande pianista russo Grigory Sokolov nella Sala Mehta del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino lunedì 11 alle 20: è la formidabile doppietta proposta questa settimana dagli Amici della Musica di Firenze. Lonquich ha in programma le Variazioni in do maggiore su un valzer di Diabelli, op. 120 di Beethoven e la Sonata in si bemolle maggiore, D.960 di Schubert, il tutto su un fortepiano Graf 1041, disponibile grazie alla collaborazione con l’Accademia Bartolomeo Cristofori – Amici del Fortepiano di Firenze. Biglietti da 5 a 25 euro; online su https://www.vivaticket.com/it/ticket/alexander-lonquich/221613 Lunedì 11 alle 20, nella Sala Zubin Mehta del Teatro del Maggio (Piazza Vittorio Gui), Grigory Sokolov esegue i Quattro Duetti BWV 802-805 e la Partita n. 2 in do minore BWV 826 di J.S. Bach, 4 Mazurche op.30 3 Mazurche op. 50 di Chopin e Waldszenen op.82 di Schumann. Pochissimi i biglietti rimasti, online su https://www.maggiofiorentino.com/events/grigory-sokolov-9 (senza diritti di prevendita) e su https://www.vivaticket.com/it/ticket/grigory-sokolov/229653 (con d.p.).

Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II 303), sabato 9 alle 21 e domenica 10 alle 16.30, Cosa Nostra spiegata ai bambini di Stefano Massini con Ottavia Piccolo, regia di Sandra Mangini, con le musiche di Enrico Fink eseguite dal vivo da I solisti dell’Orchestra multietnica di Arezzo, è teatro necessario, civile, attraverso il racconto dell’etica della prima e finora unica donna a ricoprire la carica di Sindaco di Palermo. «La storia di Elda Pucci è emblematica; è stata una figura importante nella lotta alla mafia – ha affermato Ottavia Piccolo – donna di forte integrità morale, attenta alla sua Sicilia, orgogliosa della sua sicilianità, amata nel suo lavoro. Una storia di 40 anni fa, ma sempre attuale. La mafia – continua – è cambiata, ma c’è. Si parla di mafia, ma anche di responsabilità, di saper fare le scelte giuste». Durata: 1h e 30’, atto unico. Intero € 17 Ridotto (Over 65, convenzioni, under 30) € 15.       www.teatrodellatoscana.it

Appuntamento con la grande musica italiana d’autore al Teatro Cartiere Carrara (ex Tuscany Hall, via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro), dove sabato 9 alle 21 Fabio Concato guiderà il pubblico in un viaggio carico di ricordi ed emozioni tra i suoi successi, attraverso atmosfere musicali inedite, tutte da scoprire, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti. I biglietti – da 30 euro, compresi diritti di prevendita – sono disponibili sul sito del teatro www.teatrocartierecarrara.it, su www.ticketone.it (tel. 892.101) e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita – tel. 055.210804).

Al Teatro delle Spiagge in via del Pesciolino sabato 9 alle 21 e domenica 10 alle 16.30 La cameriera di Puccini. A 100 anni dalla morte di Giacomo Puccini, uno speciale riallestimento della prima produzione Teatri d’Imbarco, che offre un quadro inedito del Maestro; testo e regia Nicola Zavagli, con Beatrice Visibelli e Giovanni Esposito; soprano Bei Bei Li; al pianoforte Andrea Vulpani. Siamo a Torre del Lago, nella villa di Puccini, nel 1908. Arriva da Firenze un giovane giornalista per intervistare il Maestro. Dopo una prima accoglienza non troppo garbata, la trascinante simpatia della cameriera Marianna ci svela passioni, amori e malinconie di Puccini. Il racconto si tingerà anche di giallo, prendendo il risvolto di un’indagine tra le pieghe di quel mistero che avvolse casa Puccini: il caso Doria Manfredi, per il quale furono coinvolti il maestro e la moglie. Un quadro inedito di Puccini, che unisce musica e teatro, alternando al racconto drammaturgico le apparizioni in musica delle celebri eroine pucciniane attraverso cinque tra le più celebri romanze del Maestro. Prenotazioni 055310230 – 3294187925 (anche WhatsApp),

Sabato 9 e domenica 10 ore 21 a San Salvi nello spazio dei Chille spettacolo in prima assoluta: Manicomio, addio! Contro tutti i muri di e con Claudio Ascoli e Sissi Abbondanza, e con Salomè Baldion e Sara Tombelli. Ingresso: intero € 12, ridotto Coop/Arci € 10. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria e pagamento anticipato; tel/whatsapp 335 6270739.

Ezio Guaitamacchi, decano del giornalismo e della critica musicale, scrittore di saggi sul rock, conduttore e autore radio e tv e musicista, arriva sabato 9 alle 19 alla libreria On The Road di piazza Giorgini (ingresso libero) per presentare il suo ultimo libro “She’s a woman” dedicato alle storie di coraggio, orgoglio, amore, (dis)onore di 33 regine della musica, tra cui Patti Smith, Madonna, Whitney Houston, Janis Joplin, Beyoncè. Edito da Rizzoli, il libro ha la prefazione di Gianna Nannini.

La Fiera del Cioccolato compie diciotto anni e torna in Piazza Santa Croce a Firenze; la manifestazione, ad ingresso gratuito è aperta tutti i giorni fino a domenica 10 dalle 10 alle 20. Cooking show, degustazioni, workshop, attività per grandi e piccini, interviste, approfondimenti e tanto altro.

Un ciclo di itinerari dedicati alle donne e ai tesori artistici del territorio: dalla chiesa di Orsanmichele alle passeggiate nei luoghi che hanno plasmato la concezione della figura femminile di Dante Alighieri, fino alle visite fuori porta per ammirare le opere di celebri pittori. Con la Primavera alle porte si apre una nuova stagione di EnjoyFirenze, la rassegna di visite guidate curata da Cooperativa Archeologia, per accompagnare i visitatori alla scoperta di tesori artistici ed architettonici della città, alcuni già molto noti, altri invece da riscoprire sotto un’altra veste. Tutti gli appuntamenti sono su prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it info https://www.enjoyfirenze.it/

Inizia sabato 9 il nuovo ciclo di incontri, intitolato “Pittura a olio: l’antico” presso il Museo Stefano Bardini di Firenze. Attraverso i sei incontri del corso, con cadenza settimanale, i partecipanti giungeranno a sperimentare i vari gradi che portano alla creazione di un dipinto a olio, disegnando e dipingendo davanti alle opere presenti nel Museo Bardini, vero e proprio scrigno di tesori artistici: opere come l’Atlante del Guercino, gli affreschi staccati di Giovanni da San Giovanni, lo splendido Apollo e Marsia dipinto da Luca Giordano, l’ampia raccolta di sculture, i raffinati bronzetti antichi e gli stessi eclettici spazi del museo saranno d’ispirazione per le attività artistiche di ogni incontro. Gli incontri saranno condotti da Giulia Argentino, Marion Gizard, Francesca Bologna, Caterina Cecioni e Marco Salvucci, “maestri d’arte” MUS.E, e supportati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze. La prenotazione è obbligatoria (055-2768224). L’attività ha un costo di €2,50 (residenti città metropolitana di Firenze) o di €5 (non residenti città metropolitana di Firenze), mentre è gratuita per i possessori della Card del Fiorentino (nel limite delle tre attività annuali), in aggiunta al costo del biglietto d’ingresso (intero museo € 7, ridotto 18-25 anni e studenti universitari €5,50). 

A Cango (via Santa Maria 25), per il festival La democrazia del corpo, sabato 9 alle 19 e domenica 10 alle 17 Dewey Dell presenta I’ll do, i’ll do, i’ll do, un assolo di e con Teodora Castellucci, con la collaborazione di Agata Castellucci, sulla musica originale di Demetrio Castellucci. Dietro l’immagine del sabba demoniaco, magico e violento, affiora l’eco di un culto estatico dominato da una misteriosa dea notturna e connesso a una cerimonia per la fertilità della terra. Intero: 10€ Ridotto under 26 e over 65: 8€  Studenti universitari, Scuole di danza: 5€  Possessori Carta Giovani Nazionale: 4€ Info e prenotazioni: tel. 055 2280525  whatsapp 331 2922600 e-mail biglietteria@virgiliosieni.it www.virgiliosieni.it

Sabato 9 e domenica 10 al Teatro Le Laudi (via Leonardo da Vinci) «La scelta dei quattro» di Popovic, regia di Laura Martelli. Fra i protagonisti Marco Contè, Mario Modeo, Mario Salvaderi, Silvia Moneti, e Luigi Fiorentino. In una serata carica di tensione i quattro soci di un’azienda di successo devono decidere chi pagherà per un crimine finanziario che hanno commesso tutti insieme. Infatti per salvare l’azienda, uno solo di loro dovrà assumersi la colpa del reato e scontare sette anni di carcere… Film adattato per il teatro, viene portato per la prima volta in Italia da Kimera Teatro.

Al Cinema La Compagnia fino a domenica 10 c’è la 6° edizione di Firenze Archeofilm – Festival Internazionale del Cinema di Archeologia Arte Ambiente a ingresso gratuito. Programma su https://www.firenzearcheofilm.it/programma-in-sintesi-2024/

Domenica 10 alle 11 la seconda data l’edizione 2024 dei “Concerti aperitivo” coi gruppi da camera dell’Orchestra della Toscana al Relais Santa Croce, ma i quattro appuntamenti sono andati esauriti in prevendita.

Al Teatro Puccini di Firenze (via delle Cascine 41) domenica 10 alle 16.45, nell’ambito della rassegna Per grandi e Puccini, appuntamento con “Fiabe Jazz – I musicanti di Brema” di e con Roberto Caccavo, una produzione Teatro Popolare d’Arte. Info e biglietti www.teatropuccini,it

Fino alla domenica delle Palme, ogni domenica, c’è la fiera quaresimale alle Cascine.  Quest’annodalle 15 alle 17.30 sono in programma laboratori di architettura gratuiti per bambini/e dai 6 ai 12 anni realizzati da SOUxFirenze su iniziativa di Confcommercio. Ogni domenica saranno affrontate tematiche diverse; il 10 è la volta di “Scoprire la Land Art”, che vedrà protagonista l’utilizzo di elementi naturali presenti al Parco delle Cascine per realizzare opere d’arte.

Sabato 9 e domenica 10 in piazza dei Ciompi c’è Creative Factory dalle 9.30 alle 20, dedicato ai nuovi brand di artigianato di stile contemporaneo; domenica alle 17 ci sarà il fashion show di Lady Jane B. Vintage: la designer presenterà al pubblico la nuova collezione londinese in stile vintage e neo vintage.

Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 35) ospita la tappa fiorentina di Everyday Democracy, progetto nato per parlare di arte, diritti, media, rappresentazione e di chi lotta per dare voce a chi non ne ha: sabato 9 alle 17, la community avrà la possibilità di incontrare nel B9 Twiggy Pucci Garçon, producer, icona e performer del mondo della ballroom culture alla sua prima apparizione in Italia, in dialogo con Sofia Chellini, organizzatrice di ballroom sul territorio nazionale. Il ciclo di incontri è promosso da Industrie Fluviali, spazio poliedrico di Roma dedicato al mondo dell’innovazione culturale, sociale e tecnologica. Ingresso libero, è richiesta la prenotazione su Eventbrite a questo link.

Sabato 9 marzo 2024 ore 20.30 al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino Tondelli Reading è un appuntamento annuale di Intercity Winter dell’associazione culturale Teatro della Limonaia. Tondelli Reading è una serata di letture e non solo, un happening dedicato allo scrittore emiliano, in occasione della 3a edizione rivista e ampliata di Tondelli e la musica, colonne sonore per gli anni ’80 a cura di Bruno Casini (Interno4 edizioni). Partecipano: Alessandro Agostinelli (Festival del Viaggio), Annamaria Ricci e Silvia Orlandi, Sara Modesti (Cricket’s Lullaby), Nicola Vannini (Soul Hunters), Vincenzo Striano (Hottanta Remix), Patrizia Asproni (Culture manager), Stefano Magnaschi (Cricket’s Lullaby), Giacomo Aloigi ( Cricket’s Lullaby) Luca Locati Luciani (Centro Documentazione Aldo Mieli Carrara), Michele Rossi (Gabinetto Vieusseux), Roberta Perugini (Libraccio Firenze), Dorothea Bruno, Andrea Sbandati (Hottanta Remix), Dimitri Milopulos (regista), Cesare Pergola (artista e regista), Antonella De Pascale (artista), Barbara Pignotti (attrice), Valerio Aiolli (scrittore), Bruno Casini (scrittore), Andrea Rega (attore), Giovanni Bogani (Critico Cinematografico e scrittore), Fabio Capanni (musicista). Special guest: Crichet’s Lullaby in un concerto dedicato a Brian Eno in collaborazione con Music Pool e Hottanta Remix Sara Modesti (voce) Stefano Magnaschi (basso) Giacomo Aloigi (piano e synth) accompagnati sul palco da Tommaso Damianou (chitarre). www.teatrodellalimonaia.it

Sagra delle frittelle al Circolo Sms di San Donato in Collina (FI), un evento organizzato ogni anno dal 1978; ogni sabato e domenica fino al fine settimana più vicino al 19 marzo.

In piazza Matteotti a Scandicci c’è il Mercatino Regionale Francese fino a domenica 10, dalle 9 alle 20.

Sabato 9 alle 20.30 al Piccolo Teatro Mauro Bolognini di Pistoia, la 62^ edizione della Stagione Pistoiese di Musica da Camera, curata da Daniele Giorgi ospita un quartetto di musicisti assolutamente fuori dall’ordinario: lo Janoska Ensemble. I tre fratelli di Bratislava, Ondrej e Roman (violini), František (contrabbasso) – e il loro cognato Julius (pianoforte) imbracciano i loro strumenti per dare forma ad una sintesi creativa tra classica, jazz, sonorità latine e tzigane, con un pizzico di pop. Biglietti: da 8 a 20 euro, dettagli e biglietti https://www.teatridipistoia.it/spettacoli/janoska-ensemble/

Al Teatro comunale di Lamporecchio sabato 9 alle 21 Fabio Canino, popolare attore, conduttore TV e radiofonico, riporta in scena Fiestala commedia-tributo a Raffaella Carrà un concentrato di battute, che fa divertire, riflettendo sulla società e su argomenti di attualità e che coinvolgerà anche il pubblico in sala. Scritto da Roberto Biondi, Fabio Canino, Paolo Lanfredini e diretto da Piero Di Blasio, vede, accanto a Canino,ancheMariano Gallo eSandro Stefanini, Simone Veltroni, Samuele Picchi. www.teatridipistoia.it

Il Circus-Theatre Elysium dall’Ucraina torna in Italia con Alice in Wonderland Reloaded. Sabato 9 alle 21 al Teatro Verdi di Montecatini 40 artisti in scena, di cui 7 solisti, 12 acrobati e 20 ballerini per un adattamento scenico avveniristico che unisce circo contemporaneo, ginnastica acrobatica, recitazione e danza. Biglietti da € 23,00 a € 46,00 prevendite ticketone.it

Per il Pontedera Music Festival, il 10, 17 e il 24 marzo tre appuntamenti del progetto Musical Duels. Domenica 10 alle 17.30 si sfideranno due violoncellisti: Michele Marco Rossi e Gianluca Montaruli, con la partecipazione del percussionista Simone Beneventi e Alessandro Ratoci al live electronics. Dettagli e biglietti su https://pontederamusicfestival.it/

Ha riaperto nella storica sede di via Romana il Museo de La Specola, una delle eccellenze del Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino, che si presenta nuovamente al pubblico dopo un imponente intervento di riqualificazione, finanziato dall’Università di Firenze e dalla Regione Toscana. Gli ingressi e le prenotazioni sono su www.sma.unifi.it. 

Sono riprese le visite guidate del sabato mattina al Museo Zeffirelli in Piazza San Firenze. Informazioni e prenotazioni sul sito della Fondazione 

Alle Gallerie degli Uffizi fino al 30 giugno mostra ‘Divina Simulacra. Capolavori di scultura classica della Galleria’, curata da Fabrizio Paolucci e visibile nelle sale espositive al piano terreno (orario: tutti i giorni 8.15-18.30, chiuso lunedì).

Roberto Innocenti. Illustrare il tempo è la mostra promossa da Città Metropolitana di Firenze curata da Paola Vassalli e Valentina Zucchi e organizzata da MUS.E, che dal 22 febbraio al 26 maggio 2024 vedrà Palazzo Medici Riccardi celebrare l’opera dell’illustratore fiorentino. La mostra, allestita nelle Sale Fabiani, offre agli esperti, agli appassionati e al grande pubblico l’occasione di approfondire il lavoro di Innocenti a cavallo fra XX e XXI secolo. Le tavole dell’illustratore – che col suo tratto inconfondibile ha interpretato capolavori immortali della letteratura come Le avventure di PinocchioCanto di Natale, lo Schiaccianoci, solo per citarne alcuni – tanto dense e accurate nei dettagli quanto innovative e ampie nell’impianto e nel taglio visivo, restituiscono al lettore un universo immaginifico ricco di suggestioni e di stimoli. L’attenzione ai personaggi, alle architetture, al paesaggio – esito di un’osservazione minuziosa ed espressa grazie a un tratto nitido – porta Roberto Innocenti a impaginare scenari di grande fascino, entro cui la storia si apre a ulteriori narrazioni e l’osservazione a infinite indagini. Il suo inconfondibile stile, intriso del nitore prospettico della tradizione fiorentina e nel contempo sedotto da una modernissima visione cinematografica, invita il lettore a esplorare un mondo che appare più reale del nostro. I visitatori potranno dunque apprezzare una ricca selezione di lavori, oltre ottanta, ripercorrendo le tappe salienti della sua opera e restituendo il filo rosso tanto del suo lavoro quanto delle storie da lui illustrate. I suoi libri più noti e più amati saranno ripercorsi grazie una rosa di disegni magistrali, che il pubblico avrà la possibilità di osservare e apprezzare, offrendosi altresì come strumenti per riflettere sui grandi temi attraversati tanto dalla fiaba quanto dalla storia.

Alla Galleria dell’Accademia fino al 10 marzo c’è la mostra Pier Francesco Foschi (1502-1567) pittore fiorentino.

Carlo Zoli è protagonista a Firenze con la personale “L’infinito volgere del tempo”, in programma dal 7 marzo al 13 aprile 2024 nella sede della presidenza della Regione Toscana che ha voluto accogliere il noto artista in Palazzo Strozzi Sacrati (Piazza del Duomo 10) e patrocinare l’evento. Dopo la partecipazione alla XIV Florence Biennale, dove ha vinto il primo premio nella categoria della ceramica, il maestro faentino torna nel capoluogo toscano con un’importante mostra monografica, curata da Greta Zuccali, presentando al pubblico una selezione di trentacinque terrecotte policrome, pezzi unici e irripetibili, che ne ripercorrono la poetica ispirata al mito, ma non solo, e ne documentano l’evoluzione dagli anni novanta fino ad oggi, secondo un filo conduttore del tutto inedito.

Si intitola Return to the lost land, la nuova mostra messa in campo questa primavera dall’Associazione Nazionale di Belle Arti d’Italia (ANBAI), Isolart Gallery in collaborazione con la Galleria Cartavetra e Mucchi International Culture and Art Managment Ltd in Cina. Si tratta di una delle più importanti mostre scambio di arte e cultura cinese e internazionale, che, con il patrocinio del Comune di Firenze, si svolgerà dal 10 al 23 marzo presso Isolart Gallery in via de’Neri 11 e dal 9 al 16 marzo presso Galleria Cartavetra di Via Maggio 64R.

Per i 100 anni dell’Ateneo di Firenze, è stata inaugurata la mostra “I Miti Ritrovati” di Onofrio Pepe; un viaggio attraverso l’universo simbolico del mito in 7 sculture e 30 steli, visibile dal 1° febbraio al 29 marzo fra Rettorato (Piazza San Marco, 4) e Palazzo Nonfinito (via del Proconsolo, 12). Apertura: da lunedì al sabato ore 9 – 18 Ingresso libero.

La mostra “Donne del cielo: da muse a scienziate”, che propone per la prima volta in Italia un percorso incentrato sul ruolo delle donne nella ricerca astronomica e sulle immagini femminili che ricorrono con maggior frequenza nelle rappresentazioni del cosmo dal Rinascimento al primo Novecento, sarà visitabile nella Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (Sala Dante) dall’8 marzo all’8 giugno. La mostra è ideata dal Museo Galileo e organizzata congiuntamente alla Biblioteca Nazionale Centrale con la curatela di Natacha Fabbri, Caterina Guiducci e Simona Mammana. L’esposizione si avvale del patrocinio del Comune di Firenze e del sostegno di Regione Toscana, GiovaniSì, InContemporanea e Caserma Archeologica, e del contributo di Calliope Arts. Attingendo al ricco patrimonio della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, l’esposizione presenterà opere scientifiche, letterarie e cartografiche che rivelano la presenza di interlocutrici e/o di autrici femminili in testi caratterizzati dall’associazione tra donne e sfere celesti. lunedì-venerdì ore 10:00-17:00 (ultimo ingresso 16:30), sabato 10-13 (ultimo ingresso ore 12:30); domenica e festivi chiuso.

Al Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata) la mostra «Alphonse Mucha. La seduzione dell’Art Nouveau» che espone opere del grande artista ceco (fino al 7 aprile 2024), non dimentica che la corrente artistica interessò anche l’Italia e dedica una sezione al fiorentino Galileo Chini, uno dei protagonisti dell’Art Nouveau in Italia, nato 150 fa, il 2 dicembre 1873 (iniziative per commemorarlo sono un po’ in tutta la Toscana).

Fino al 1 aprile 2024 alla Cattedrale dell’Immagine in piazza Santo Stefano a Firenze arriva Inside Van Gogh, una nuova mostra immersiva nel mondo di Vincent van Gogh.

Nella reggia di Palazzo Pitti ha finalmente riaperto, dopo il riallestimento, il Museo della Moda e del Costume; 12 le nuove sale. È esposta anche la collezione di 78 icone russe, raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, la più antica del genere al mondo al di fuori della Russia stessa, verrà infatti per la prima volta esposta in un nuovo allestimento. Si tratta di quattro grandi sale con affreschi seicenteschi affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti, appena restaurati. Icone dotate di didascalie descrittive in italiano, inglese e cirillico. Finora, questi ambienti della Reggia medicea non sono mai stati regolarmente aperti al pubblico. Anche la suggestiva, elegantissima Cappella Palatina, con gli affreschi ottocenteschi di Luigi Ademollo, ora interamente restaurata, è riaperta e visitabile.

Scoprire la storia delle Nazionali italiane di calcio attraverso maglie, coppe e cimeli che ne fanno ripercorrere gli oltre centodieci anni di storia: tutto questo è possibile al Museo del Calcio, situato a Firenze, in zona Coverciano (ingresso da Viale Palazzeschi 20), accanto al Centro Tecnico Federale, casa degli Azzurri e delle Azzurre; aperto sette giorni su sette, con orario continuato dalle 10 alle 18. Oltre alle maglie di Piola, Facchetti, Riva, Baggio, Buffon e tanti altri campioni, i visitatori avranno la possibilità di vedere dal vivo anche la coppa originale degli Europei, conquistata dai ragazzi di Mancini nella finale di Wembley contro l’Inghilterra a Euro 2020.All’interno del Museo del Calcio è presente uno shop dedicato alla partnership con adidas. Nel negozio è possibile trovare il materiale indossato dagli Azzurri e dalle Azzurre, sia da allenamento che da gara; disponibile sia in taglie da adulti che da bambini.

Dalla Pennsylvania alla Toscana, i capolavori delle Avanguardie del ‘900 provenienti dalle raccolte del  Philadelphia Museum of Art approdano al Palazzo Blu di Pisa dal 28 ottobre al 7 aprile per dar vita ad un’imperdibile rassegna dedicata ai protagonisti dell’arte internazionale della prima metà del secolo; una selezione di opere, tra dipinti e sculture, dei maggiori esponenti delle correnti artistiche europee dei primi decenni del ‘900, da Duchamp a Kandinsky, da Picasso a Chagall, da Mirò a Dalí, da  Matisse  a  Mondrian, Klee, Ernst e molti altri. Un percorso espositivo cronologico che segue il corso degli eventi tra il 1910 e il 1940 accompagnando il pubblico in un suggestivo viaggio temporale scandito da celeberrimi capolavori.

È aperta la mostra “Antonio Canova e il Neoclassicismo a Lucca”, un progetto di Contemplazioni, presso la Cavallerizza di piazzale Verdi fino al 29 settembre; esposti numerosi capolavori di Antonio Canova, tra sculture e dipinti, provenienti dal Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno, dall’Accademia Nazionale di San Luca di Roma e da prestigiose collezioni pubbliche e private. Un percorso suggestivo verso la continua ricerca della bellezza e dei suoi ideali, con oltre 100 opere tra Canova e i maestri lucchesi e toscani del Neoclassicismo, quali Pompeo Batoni, Bernardino Nocchi, Stefano Tofanelli, oltre a Francisco Goya e fino ad arrivare alla nuova esperienza romantica di Francesco Hayez. Giorni e orari di apertura:  da lunedì a domenica 10-20 (ultimo ingresso ore 18:45); ogni biglietto include l’audioguida; NON occorre prenotare. Per ulteriori informazioni: 389 2346010 lucca@contemplazioni.it  https://www.contemplazioni.it/canovalucca/

Presso il CIFA (Via delle Monache 2, Bibbiena – AR) mostra “Nino Migliori 75 anni di fotografia” e 14 nuove installazioni a completare la Galleria Permanente a cielo aperto che consacra la cittadina del Casentino Città della Fotografia.

«Firenze Archeofilm», Cinema, Cinema La Compagnia, Ferzan Ozpetek, Musica, Renato Zero, Sokolov, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro della Pergola di Firenze, Teatro Puccini di Firenze, week end

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741