Skip to main content

Firenze, Amici della Musica: Paul Lewis chiude il Ciclo Schubert

Il pianista Paul Lewis

FIRENZE – Sabato 16 marzo 2024 alle 16, al Teatro della Pergola, si conclude il ciclo in quattro appuntamenti che il pianista Paul Lewis ha dedicato a Franz Schubert, iniziato con successo nel corso della precedente Stagione degli Amici della Musica di Firenze; in programma i pezzi forti: la Sonata n. 19 in do minore, D. 958, sulla Sonata n. 20 in la maggiore, D. 959 e sulla Sonata n. 21 in si bemolle maggiore, D. 960.

Paul Lewis è considerato universalmente uno dei maggiori interpreti del repertorio classico; i suoi recenti cicli dedicati alle Sonate di Beethoven e Schubert, eseguiti in concerto e registrati su disco, sono stati acclamati da pubblico e critica di tutto il mondo. Questa popolarità globale si riflette negli impegni con le maggiori orchestre, nelle partecipazioni a importanti festival e nella sua presenza nelle più grandi sale da concerto internazionali. La sua vasta e premiatissima discografia per Harmonia Mundi è testimone della profondità dell’interpretazione anche del repertorio romantico, catturata dalle sue incisioni di opere di Schumann, Brahms, Liszt e Musorgskij. È co-direttore artistico del Midsummer Music, un festival di musica da camera che si tiene nel Buckinghamshire e che si dedica con particolare attenzione all’educazione musicale dei giovani.

Ha dichiarato Paul Lewis: “Suonare tutte le Sonate di Schubert a Firenze è stato un viaggio meraviglioso. Queste ultime tre Sonate costituiscono uno dei picchi assoluti del repertorio pianistico ed è incredibile come Schubert riesca a trasmettere in esse una tale esperienza e profondità umana, mentre aveva appena trent’anni”.

Domenica 17 marzo, alle ore 21.00, al Teatro Niccolini, debutta invece nella Stagione degli Amici della Musica di Firenze l’Esmé Quartet, che sostituisce l’inizialmente previsto del Quatuor Ébène. Fondato nel 2016 da quattro giovani musiciste coreane residenti in Germania, l’Esmé Quartet prende il suo nome dalla trascrizione fonetica del participio passato del verbo aimer in antico francese. Nel 2018 si è affermato sulla scena internazionale con la vittoria del Concorso internazionale per quartetto d’archi della Wigmore Hall di Londra, nel quale si è aggiudicato il primo premio e quattro premi speciali (miglior esecuzione di Mozart e di Beethoven, premio della Proquartet di Parigi e premio della Fondazione Esterhazy). Dal 2023 il violista belga-americano Dimitri Murrath è entrato a far parte del quartetto, sostituendo la violista coreana Jiwon Kim.  Il Quartetto ha già all’attivo esibizioni sui più importanti palchi di tutto il mondo. In programma, Yessori (Sound from the Past) della compositrice coreana Soo Yeon Lyuh, il Quartetto in mi bemolle maggiore di Fanny Mendelssohn – Bartholdy e il Quartetto in sol minore, op. 10 di Claude Debussy. I biglietti acquistati per il concerto del Quatuor Ébène restano validi. Chi non volesse usufruirne potrà chiedere il rimborso entro oggi, venerdì 15 marzo, scrivendo a mailbox@amicimusica.fi.it. Gli abbonati a turno libero, se lo desiderano, potranno eventualmente sostituire il concerto con un altro a scelta.

I biglietti per i concerti , da 5 a 25 euro, sono in vendita online su www.vivaticket.com e nei punti vendita del circuito Viva Ticket.

Maggiori informazioni e le biografie complete degli artisti su www.amicimusicafirenze.it

Amici della Musica di Firenze, Ciclo Schubert, Esmé Quartet, Firenze, Paul Lewis, Teatro della Pergola di Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741