Skip to main content

Autostrada A1: sorpresi con cocaina in auto al casello di Arezzo. Arrestati due fratelli e la moglie di uno dei due

Polizia stradale (Foto d’archivio)

AREZZO – La Polizia di Stato di Arezzo ha arrestato una famiglia di trafficanti di droga, due fratelli e la moglie di uno di loro. Gli agenti di una pattuglia della Polizia Stradale di Battifolle, durante un posto di controllo al casello di Arezzo, hanno notato un’auto che dopo essersi fermata prima di imboccare l’ingresso in Autosole ha invertito la marcia, cercando di allontanarsi. La manovra ha insospettito gli agenti che hanno raggiunto la vettura fermandola per procedere al controllo.

A bordo c’erano due fratelli di 33 e 37 anni residenti nell’Aretino trovati in possesso di un borsone da palestra che al suo interno nascondeva una pochette con 6 involucri di cellophane “farciti” di cocaina per un peso complessivo di quasi 70 grammi.

Estesa la perquisizione a casa degli indagati, dove era presente la moglie di uno dei due, qui è stato trovato un tesoretto complessivo di 23.000 euro e altri involucri in cellophane uguali a quelli rinvenuti in macchina che hanno portato al sequestro complessivo di quasi mezzo chilo di cocaina per un valore al mercato dello spaccio nell’ordine di 40.000 euro.

Autosole, autostrada A1, cocaina in auto ad arezzo, polizia stradale


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741