Skip to main content

Estate fiorentina e Autunno fiorentino 2024: aperto bando unico da 2,4 milioni

FIRENZE – E’ online l’avviso per presentare le richieste di contributo per la realizzazione di eventi nell’ambito dell’Estate Fiorentina e dell’Autunno Fiorentino, due rassegne con un finanziamento complessivo di circa 2,4 milioni di euro, di cui 1,6 milioni di euro di fondi PN Metro Plus, 200mila euro di fondi comunali e 581mila euro di fondi del ministero della Cultura, oltre ad eventuali fondi derivanti da sponsorizzazioni.

Obiettivo del bando unico è quello di raggiungere una maggiore efficacia della programmazione culturale e dell’azione amministrativa, anche considerata la disponibilità delle risorse utilizzabili nel periodo autunnale. Le proposte progettuali che saranno selezionate andranno a comporre il palinsesto delle due rassegne, che si articoleranno in ‘Estate fiorentina’ dal primo giugno al 30 settembre 2024 e ‘Autunno fiorentino’ dal primo ottobre al 30 novembre 2024.

“Dopo un 2023 che ha visto un record con 1700 eventi tra estate e autunno – ha detto la vicesindaca e assessora alla Cultura Alessia Bettini -, torniamo a mettere in campo una proposta di programmazione di altissimo livello qualitativo dal punto di vista culturale, ma anche sociale e collettivo. Un’offerta che sempre più vuole abbracciare tutte le aree della città e coinvolgere tutti i potenziali pubblici, fasce di età e condizione. Per far questo, siamo riusciti a investire le stesse risorse dello scorso anno, senza mai tirarci indietro rispetto a quello che per noi è un obiettivo centrale: portare la cultura in tutti i luoghi della città. Avremo quindi un’Estate fiorentina e un Autunno fiorentino ancora più capillari e multidisciplinari, portando arte, musica, cultura anche dove spesso non arrivano e contribuendo ad abbattere tante barriere fisiche e culturali”.

Il bando si articola in più sezioni, per l’Estate fiorentina:

-eventi culturali e artistici diffusi con ingresso gratuito che garantiscano il carattere e l’originalità multidisciplinare della kermesse fiorentina e valorizzino vari luoghi della città, anche quelli meno centrali o comunque meno frequentati da fiorentini e turisti;

-eventi culturali e artistici diffusi con ingresso a pagamento, finanziati da eventuali sponsorizzazioni; grandi eventi tematici con ingresso gratuito, nel numero di sei grandi eventi di respiro nazionale e/o internazionale, di particolare prestigio e di elevata qualità culturale/artistica;

-“Le Piazze dei Libri”, terza edizione – manifestazione diffusa dedicata alla promozione della lettura con presentazioni di libri, dibattiti, reading, incontri con gli autori, da svolgersi in tutti i quartieri della città e col coinvolgimento del maggior numero di librerie; seconda edizione de “La Gaberiana” manifestazione diffusa nel Quartiere 4-Isolotto, dedicata a Giorgio Gaber;

“Programma In-Catena”, rassegna di eventi multidisciplinari con un calendario di attività dedicate al mondo della musica, dell’intrattenimento, della lettura e delle arti performative in grado di animare e valorizzare l’area del Giardino della Catena nel Parco delle Cascine;

“In-Chiostri”, rassegna diffusa sui sagrati, nei chiostri e altri spazi dei luoghi di culto: eventi e iniziative in grado di valorizzare e dialogare con i Complessi di Santa Croce, Santo Spirito, San Lorenzo, della Sinagoga e di eventuali ulteriori spazi; Centenario della nascita di Franco Basaglia: a cento anni dalla nascita di Franco Basaglia, una rassegna di eventi multidisciplinari (teatrali, letterari, performativi) per ricordarne la figura e conoscerne il pensiero;

“Prima del tour de France” con cinque o più serate in piazza Ognissanti dedicate al mondo della bicicletta, alla storia del Tour de France e al ciclismo sportivo, con proiezioni di film, talks e presentazioni di libri e altri eventi; cinque Festival o grandi rassegne con ingresso gratuito dedicati ad arti contemporanee, promozione della lettura, concerti serali da tenersi sui sagrati di alcune basiliche fiorentine;

-sette Festival o grandi rassegne con ingresso a pagamento, dedicati a musica jazz con artisti di fama internazionale nei quartieri dell’Oltrarno; eventi di danza contemporanea, musicali e performativi per la valorizzazione del complesso monumentale di Santa Maria Novella;

-diffusione delle tradizioni musicali e approfondimento delle sonorità provenienti da altri continenti; musica elettronica in grado di coinvolgere i maggiori artisti della scena internazionale; sperimentazioni e contaminazioni di espressioni culturali; strumenti a fiato; concerti, talk show e produzioni originali site specific; circo contemporaneo, clownerie e laboratori per i più giovani, site specific nel Parco delle Cascine-Prato del Quercione.

La sezione dedicata all’Autunno fiorentino, che prevede la realizzazione di attività di spettacolo dal vivo in aree periferiche (finanziata con i contributi ministeriali), intende proseguire il percorso avviato a partire dal 2022, promuovendo e sostenendo la ripresa della cultura e dello spettacolo in tutti i Quartieri del Comune che non rientrano nelle aree comprese nel centro storico Patrimonio Unesco. In particolare, il Comune intende favorire la prosecuzione di iniziative culturali, portando lo spettacolo anche al di fuori dei luoghi istituzionali, per favorire l’inclusione, la coesione e il benessere sociale.

La scadenza per presentare le richieste è fissata all’11 aprile 2024.

Il bando è consultabile al link: https://www.comune.fi.it/pagina/amministrazione-trasparente/sovvenzioni-contributi-sussidi-e-vantaggi-economici

alessia bettini, Autunno Fiorentino, bando estate fiorentina 2024, comune di firenze, estate fiorentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741