Skip to main content

Pisa, direttore della Normale precisa: “Aperti a collaborare con atenei di tutto il mondo. Su Gaza la pensiamo come l’Onu”

Scuola normale superiore di Pisa

PISA – “La Normale è e resta aperta alla collaborazione con studiosi e atenei di tutto il mondo. Nella mozione facciamo riferimento a diverse iniziative di studio e confronto, tra le quali il recente stanziamento per assegni di ricerca su tematiche relative allo studio del contesto e del conflitto di Israele e Palestina, per i quali auspichiamo in particolare candidature di studiosi sia israeliani sia palestinesi”.

E’ questa la nota di precisazione del direttore della Scuola Normale di Pisa, Luigi Ambrosio, che ha voluto fare “chiarezza” sulla mozione approvata a maggioranza il 26 marzo sulle collaborazioni anche con Israele.

Che così continua: “La mozione approvata a maggioranza dal Senato Accademico della Scuola il 26 marzo e resa pubblica sul web dice tutt’altro: non interrompiamo nessuna collaborazione (al momento, peraltro, non ne abbiamo di strutturate: ne avevamo per esempio un anno fa), non boicottiamo, e non chiediamo a nessuno di boicottare. Una mozione mirata all’interruzione dei rapporti scientifici con gli atenei israeliani, pur presentata in Senato, non è neanche stata messa in votazione”.

“E neppure – aggiunge Ambrosio – prendiamo posizione nella mozione in merito al conflitto Israelo-Palestinese, a meno che non si voglia ritenere tale la richiesta, che avevamo già espresso con forza a novembre, di rilascio degli ostaggi e del cessate il fuoco, ora posizione ufficiale del Parlamento italiano e del Consiglio di Sicurezza dell’Onu”.

“Auspico che questo mio intervento possa chiarire alcuni equivoci che stanno caratterizzando le discussioni in corso, non sempre sostenute, come richiederebbe la delicatezza di un tema inevitabilmente divisivo, da una lettura completa e attenta della articolata mozione approvata dal Senato Accademico”, ha concluso il direttore della Scuola Normale di Pisa. 

Direttore Ambrosio, Gaza, normale di pisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741