Skip to main content

Disforia, Gasparri: “Smascherate gravi colpe di Careggi e della Regione Toscana”

L’Azienda ospedaliera di Careggi

ROMA – Maurizio Gasparri, capogruppo di Foza Italia al Senato e Marco Stella, coordinatore forzista in Toscana, attaccano: “Abbiamo smascherato le gravi colpe dell’ospedale Careggi e della Regione Toscana. La risposta che è pervenuta giovedì, corretta e trasparente, conforme alle procedure parlamentari, da parte del ministro della Sanità, é indiscutibile. A Careggi non c’è stata l’adeguata e prescritta assistenza di psicoterapeuti specializzati per l’infanzia in occasione del ricorso alla triptorelina per bloccare la pubertà nei casi presunti di disforia di genere. Una colpa gravissima”.

E ancora: “Se, in queste ore – aggiungono in una nota -, qualche bambino di 10 anni si recasse a Careggi con quali modalità gli verrebbe somministrata la triptorelina? Con l’assistenza prescritta dall’Aifa e dal Comitato bioetico oppure nelle forme irregolari che il ministero della Sanità ha riscontrato facendone oggetto di una relazione e di un documento che smaschera Careggi e la Regione Toscana?”.

Per Stella e Gasparri “è inutile che mentano gli esponenti del Pd toscani. Il documento del ministero della Sanità è stato spedito nei giorni scorsi alla Regione Toscana. Secondo le modalità prevista dalle regole e dalla prassi. Chi dice che il documento non è stato inviato alla Regione Toscana è un bugiardo. E sarà smentito nelle prossime ore anche in Consiglio regionale”.

“Abbiamo contribuito a scoprire una vicenda vergognosa. Che non può rimanere priva di conseguenze – concludono -. I responsabili politici e sanitari che hanno trattato dei bambini senza le cautele prescritte dalle procedure stabilite dagli organi competenti devono lasciare i loro incarichi. Lo scandalo Careggi e Regione Toscana è gravissimo”. 

careggi, disforia, Gasparri, regione toscana, Stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741