Skip to main content

Firenze, 86° Maggio Musicale: grande successo per Petrassi e Šostakovič diretti da Gatti

Gli esecutori alla fine della prima parte del concerto

FIRENZE – Sala grande del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino quasi esaurita e vivissimo successo per il concerto diretto stasera, 5 maggio, da Daniele Gatti, alla testa dell’Orchestra e del coro del Maggio, nell’ambito dell’86° Festival; il programma, tutt’altro che “popolare” e agevole, comprendeva ilMagnificatdi Goffredo Petrassi (eseguito per la prima volta nel 1941) e la Sinfonia n. 10 in mi minore op. 93 di Dmitrij Šostakovič, vero canto di resurrezione scritto in pochi mesi dopo la fine della tirannia di Stalin (non per nulla alla Seconda Sinfonia di Mahler, detta Resurrezione, il compositore russo allude nella sua opera).

Dopo il bel ciclo d’inizio stagione (troppo inizio: meglio sarebbe stato riservarlo all’autunno inoltrato, per avere tutto il pubblico, che a settembre ancora latita sfruttando le seconde case o facendo le “vacanze intelligenti” in bassa stagione), nel quale Gatti ha voluto far riscoprire o scoprire del tutto Honegger (del quale un paio di sinfonie non erano mai state eseguite a Firenze), adesso è la volta di un compositore nostrano ingiustamente caduto un po’ nel dimenticatoio: erano molti anni che il pubblico fiorentino non sentiva dal vivo il Magnificat, composizione irta di difficoltà ritmiche che Gatti ha diretto magistralmente, perfettamente assecondato da Orchestra e Coro (preparato come sempre da Lorenzo Fratini) e dal soprano Eleonora Bellocci, che ha ben sostenuto il difficilissimo ruolo. Sfolgorante anche l’esecuzione della Decima di Šostakovič, salutata da molti minuti di applausi.

L’accoppiata Petrassi sacro (col Salmo IX) – Šostakovič (con la Quinta Sinfonia) torna nell’ultimo concerto che Gatti dirigerà in Sala Mehta venerdì 7 giugno, che sarà anche l’ultimo suo concerto da Direttore principale del Maggio. Da non perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741