Skip to main content

Giacomo Matteotti celebrato alla Camera. Giorgia Meloni: “Ucciso dallo squadrismo fascista”. Il suo scranno resterà libero

ROMA – Giorgia Meloni, a Montecitorio, ha ricordato Giacomo Matteotti a cento anni dal celebre discorso in cui il deputato socialista denunciò nell’aula di Montecitorio i brogli elettorali che avevano portato alla maggioranza fascista. Gesto che pagò con la vita. La cerimonia alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

Queste le parole di Giorgia Meloni: “Il 30 maggio 1924, Giacomo Matteotti ha pronunciato nell’Aula della Camera il suo ultimo discorso, che gli sarebbe poi costato la vita. In quel discorso, Matteotti difese la libertà politica, incarnata nella rappresentanza parlamentare e in libere elezioni. Oggi siamo qui a commemorare un uomo libero e coraggioso ucciso da squadristi fascisti per le sue idee”.

E ancora: “Onorare il suo ricordo è fondamentale per ricordarci ogni giorno, a distanza di 100 anni da quel discorso, il valore della libertà di parola e di pensiero contro chi vorrebbe arrogarsi il diritto di stabilire cosa è consentito dire e pensare e cosa no. La lezione di Matteotti, oggi pià che mai, ci ricorda che la nostra democrazia è tale se si fonda sul rispetto dell’altro, sul confronto, sulla libertà, non sulla violenza, la sopraffazione, l’intolleranza e l’odio per l’avversario politico”.

Lo scranno che fu occupato da Giacomo Matteotti, a Montecitorio, non sarà più assegnato. Lo ha annunciato il presidente della Camera, Lorenzo Fontana. Che ha aggiunto: “Oggi la Camera dei Deputati onora Giacomo Matteotti, uno dei padri della nostra democrazia, vittima dello squadrismo fascista. Esattamente cento anni fa dallo scranno di quest’Aula dove è stata posta una targa in suo ricordo Giacomo Matteotti pronunciò il discorso che gli sarebbe costato la vita. A perenne ricordo del suo sacrificio questo scranno non sarà più assegnato ad alcun deputato”.

Giacomo Matteotti, Giorgia Meloni, Montecitorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741