Skip to main content
Le richieste del pg Crini fanno ripiombare Amanda nella disperazione

Amanda in Tv da Vespa: “Non ho calunniato Patrick. Io vittima come lui”

Le richieste del pg Crini fanno ripiombare Amanda nella disperazione
Amanda Knox (Foto d’archivio)

ROMA – Ospite da Bruno Vespa, su Rai1, a “Cinque minuti”, Amanda Knox ha offerto la sua versione dopo la condanna a tre anni in Corte d’Appello, a Firenze per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba nella vicenda per l’omicidio, a Perugia, di Meredith Kercher, la notte del 5 novembre 2007.

“Non ho calunniato – ha detto – sono stata torturata dai poliziotti come ha riconosciuto la Corte Europea dei diritti umani, i miei diritti sono stati violati, io sono una vittima e Patrick e’ una vittima, siamo vittime delle stesse persone e degli stessi fatti”.

E ancora: “Io non sapevo chi avesse ucciso Meredith, infatti se si legge il memoriale che era in discussione, io dico che non so chi ha ucciso Meredith”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741