L'annuncio del presidente, Tito Boeri

Pensioni: dal giugno 2015 saranno in pagamento tutte il primo del mese

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

generiche InpsROMA – Finalmente Tito Boeri ne ha pensata una giusta, e ha annunciato che a partire da giugno 2015, tutte le pensioni saranno pagate il primo del mese. Un’operazione che lo stesso bocconiano definisce “socialmente importante” e che vedrà dal giugno prossimo il pagamento di  tutte le prestazione dell’Inps, dalle pensioni alle indennità di accompagnamento, “il primo di ogni mese e non più come adesso in date differenti in relazione alla prestazione e al fondo di gestione”.
Un’operazione che per diventare concreta ha bisogno del sì delle banche, risposta che arriverà oggi o nei prossimi giorni, mentre le Poste hanno già accettato. L’intera operazione deve essere a costo zero, sia per lo Stato che per il contribuente: “Lo Stato incasserà meno interessi sui ratei che ora paga il 10 o il 16 del mese; in cambio alle banche, che incasseranno prima, abbiamo chiesto di abbassare i costi dei bonifici”. La proposta ha ricevuto il plauso dei sindacati, che sperano nella messa in moto dell’operazione: “Se riuscirà a farlo – dicono in una nota i segretari generali di Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil – avrà accolto una richiesta che gli avevamo fatto unitariamente come sindacati dei pensionati in un recente incontro”. Lo spostamento dei pagamenti degli assegni previdenziali dai primi al 10 del mese aveva messo in allarme i sindacati, che vedevano nello slittamento difficoltà per pensionati ed anziani. “Se davvero da giugno si pagheranno tutte le pensioni al primo del mese  – continuano  – vuol dire che finalmente è stata fatta una cosa di buon senso”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.