Il «college militare» fiorentino

Scuola aeronautica Douhet, giuramento 2015: i volti e le emozioni del Corso Lyra (Video/Foto)

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
Un gruppo degli allievi del Corso Lyra alla Douhet

Un gruppo degli allievi del Corso Lyra alla Douhet

FIRENZE – Giornata di emozioni oggi 16 aprile alla Scuola Militare Aeronautica «Giulio Douhet» di Firenze per il «battesimo» del Corso «Lyra», e per il giuramento dei suoi 52 cadetti, al primo anno del triennio di studi classici e scientifici. Tutti giovanissimi, ragazzi e ragazze dai 15 ai 16 anni nelle loro impeccabili divise azzurre.

Più emozionati di loro, i familiari arrivati da ogni parte d’Italia per non perdere un solo momento dell’importante giornata del proprio congiunto con le stellette. La cerimonia ha inizio alle 10,30 ma fino dalle 8 sono già tante le persone davanti ai cancelli dell’Isma, l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche delle Cascine, un tempo (ma ancora) conosciuta come Scuola di Guerra Aerea, oggi comandato dal generale Gianfranco Camperi.

Parole di apprezzamento e di orgoglio quelle del generale di squadra aerea Franco Girardi, comandante delle Scuole dell’Aeronautica e della 3ª Regione Aerea, per l’impegno e i valori che questi ragazzi sanno esprimere. Un esempio anche per tanti coetanei, che hanno fatto scelte ben diverse dalla loro, fatta di sacrificio e di costanza. Non è facile, a 16 anni, lasciare le comodità della vita familiare e i propri amici, per frequentare quello che, a tutti gli effetti, è un .

La formula di giuramento è stata letta dal colonnello Claudio Icardi, comandante e direttore scolastico della Douhet, al suo terzo anno alla guida dell’istituto, ma non per questo meno disabituato alle emozioni delle cerimonie ufficiali.

Il «battesimo» del neo corso Lyra (il decimo da quando la Douhet ha iniziato la propria attività nel 2006) è stato tenuto prima dal cappellano militare Don Antonino Pozzo e quindi dal «padrino», il generale Giorgio Baldacci, di casa alla Douhet, di cui è stato comandante fino a tre anni fa.

Presenti le massime autorità cittadine, guidate dal prefetto Luigi Varratta. La città di Firenze era rappresentata dal Gonfalone, decorato di medaglia d’oro al valor militare, e dal presidente del Consiglio Comunale Caterina Biti. In prima fila anche una rappresentanza di ex allievi Douhet, che al termine del loro corso di studi sono entrati nelle Accademie militari: non solo di Aeronautica, ma anche di Esercito, Marina e Finanza. Tutti presenti però con il gagliardetto del loro originario corso alla Douhet.

Dopo tanta solennità, culminata in un’applauditissima sfilata di tutti gli allievi della Douhet (il corso Ghibli del 3° anno e Iris del 2°), finalmente si allenta la tensione. Arrivano i cadetti e lanciano in aria i loro berretti. I familiari li circondano letteralmente per il tanto atteso abbraccio. Qualche breve tempo ancora per un brindisi e un incontro a tu per tu con il generale Girardi che stringe la mano a ciascun di loro. La foto di rito con i comandanti e quindi via veloci verso casa, con valigie prontissime portate naturalmente dai genitori. Una breve licenza fino a domenica. La chiamano «pernotto», ma per familiari e cadetti è sempre una gran festa.

 

IL VIDEO DELLA GIORNATA

 

FOTOGALLERY

 

LEGGI ANCHE L’ARTICOLO DEL COMANDANTE DELLA DOUHET

15 apr 2015 – Scuola Militare Aeronautica Douhet: primo giuramento a 16 anni per i cadetti del Corso Lyra

 

 

Tag:, ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.