Saranno giudicati dai probiviri

Sesto Fiorentino: rischiano l’espulsione dal Pd i consiglieri che hanno affossato il sindaco Sara Biagiotti

di Redazione - - Cronaca, Politica, Top News

Stampa Stampa
Dario Parrini, segretario regionale del Pd in Toscana

Dario Parrini, segretario regionale del Pd in Toscana

FIRENZE – Possono anche rischiare l’espulsione dal Pd gli 8 consiglieri comunali dem che, a Sesto Fiorentino hanno promosso e votato la mozione di sfiducia contro il sindaco renziano Sara Biagiotti. Infatti il loro comportamento sarà giudicato dai probiviri del partito. Ad annunciarlo è stato il segretario regionale, Dario Parrini, che ha affermato: “A differenza loro, noi rispettiamo le regole: la decisione e’
affidata alla commissione di garanzia provinciale del partito, credo che i probiviri stabiliranno cosa fare nel giro di alcuni giorni”.

Il segretario ha anche spiegato di essersi scambiato impressioni sulla vicenda con Matteo Renzi e ha ribadito, come nei giorni scorsi, “la totale condanna per ciò che queste otto persone hanno fatto: sono secondo me indegni di appartenere alla comunità del Pd, perchè hanno violato tutte le regole su cui il partito si basa”. E ancora:”Prima di buttare giù il sindaco, queste persone hanno anche danneggiato gravemente il partito sestese. Fortunatamente abbiamo basi solide a Sesto, e faremo un lavoro serio di ricostruzione programmatica”. Quindi l’annuncio: “Sara Biagiotti sarà protagonista di questo lavoro”.

Alla domanda su chi ricandidare a sindaco al momento di nuove elezioni, Parrini ha risposto che “questo verrà valutato a tempo debito”. Ma c’è chi sussurra che Renzi non voglia darla vinta ai contestatori e possa pensare di riproporre proprio la Biagiotti. Insomma, la telenovela sestese del Pd continua.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.