Senza sosta le ricerche di Guardia Costiera e Vigili del Fuoco

Viareggio: è un giallo la scomparsa in mare del giovane africano in due metri d’acqua. Setacciato il litorale

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
La motovedetta Sar Cp 813 impegnata nelle ricerche

La motovedetta Sar Cp 813 impegnata nelle ricerche

VIAREGGIO – Sono proseguite per tutta la giornata di oggi 23 luglio, purtroppo senza esito, le ricerche nel mare di Viareggio di Yacouba Bamba, il giovane di 21 anni originario della Costa d’Avorio e abitante a Empoli. Nel pomeriggio di ieri 22 luglio non è più riemerso dopo un tuffo dal pedalò noleggiato presso il bagno «Aretusa» in Darsena a Viareggio.

La vicenda sta assumendo i contorni del giallo. Sembra davvero impossibile che un giovanotto di 21 anni scompaia in mare in uno specchio d’acqua a 200 metri dalla riva (all’interno della zona circondata dalle boe) e soprattutto a una profondità – come riferisce la Capitaneria di Porto di Viareggio – che non supera i due metri d’acqua. Difficile anche pensare – a quella profondità – alla forza delle correnti che possano averlo trascinato via.

La questione comunque è che del giovane ancora non c’è nessuna traccia e che resta ancora da capire con esattezza il punto della disgrazia, quando Yacouba – a quanto hanno riferito gli amici che erano con lui sul pedalò – è caduto in mare dallo scivolo senza più riemergere. Stava bene prima di cadere in acqua? Aveva accusato un malore? I dubbi restano e l’ansia di non ritrovarlo in vita cresce ora dopo ora tra i familiari in trepida attesa di notizie presso la Capitaneria di Porto viareggina.

Oggi 23 luglio sono state impiegate nelle ricerche in mare, fino dalla prima mattina, la motovedetta Sar CP 813 ed il battello Gc A 078 della Guardia costiera viareggina. Alle operazioni hanno partecipato anche mezzi e personale dei Vigili del Fuoco con un gommone, una moto d’acqua ed il nucleo sommozzatori partito da Livorno per un totale di 4 mezzi navali. Da Arezzo è arrivato anche l’elicottero «Drago 23» degli stessi Vigili del Fuoco che ha pattugliato lo specchio d’acqua della Marina di Levante dal porto di Viareggio fino a Marina di Vecchiano.

Coinvolti anche i responsabili degli stabilimenti balneari di Viareggio e le cooperative di pesca al fine di fornire, in caso di utili elementi, informazioni alla Capitaneria di Porto. Le ricerche continueranno anche dopo il tramonto per riprendere domani alle prime luci dell’alba.

 

ARTICOLO PRECEDENTE

22 lug 2015 – Viareggio, si tuffa in mare dal pedalò. Disperso un ragazzo di 20 anni

 

 

Tag:,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.