Presente il Presidente cinese Xi Jinping

Cina: grande parata militare per l’anniversario della vittoria sul Giappone

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
parata militare cinese

Parata militare a Pechino

PECHINO  – Settanta colpi di cannone a salve hanno dato il via a Pechino alle commemorazioni per il 70esimo
anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale e della vittoria cinese sul Giappone nel 1945. Il presidente cinese Xi Jinping ha presieduto le cerimonie e l’imponente parata militare in Piazza Tiananmen.”La vittoria della guerra contro il Giappone ha  permesso di rifare della Cina un grande Paese del mondo”, ha dichiarato Xi Jinping, annunciando contemporaneamente la riduzione di 300.000 uomini degli effettivi dell’Esercito Popolare di Liberazione, il più grande esercito del mondo.

Una decina dei nuovi missili balistici  dell’esercito cinese, i DF-21D, soprannominati “killer delle portaerei”, montati su enormi camion a 12 ruote, i DF-21 D (per “Dongfeng”, “Vento dell’Est”) sono stati presentati al pubblico per la prima volta, sfilando nella parata seguita in diretta dalla televisione di stato. Il cielo è solcato da 200 aerei da guerra, molti provenienti dalla Liaoning, la prima portaerei cinese, varata recentemente dopo aver rimodellato una vecchia nave sovietica. Molti leader mondiali hanno deciso di snobbare l’iniziativa, come era accaduto a un’analoga sfilata organizzata da Mosca. Non a caso, invece, vi assiste Vladimir Putin, il presidente russo, arrivato oggi a Pechino. E vi sono anche molti leader di paesi, non tutti in cattivi rapporti con gli Stati uniti e l’Occidente. E’ il caso di Park Geun-hye,  la signora presidente della Corea del Sud, uno dei due grandi alleati dell’America nell’Asia orientale.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.