Svolta per gli istituti di credito

Toscana, ChiantiBanca incorpora Bcc Pistoia e Bcc Area Pratese

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Chiantibanca

Chiantibanca

FIRENZE – I consigli di amministrazione delle banche di credito cooperativo ChiantiBanca, Banca di Pistoia e Bcc Area Pratese, riunitisi ieri 2 ottobre, hanno approvato un progetto di fusione per incorporazione in ChiantiBanca di Bcc Pistoia e Bcc Area Pratese, dopo che solo dieci giorni fa è stato approvato un piano analogo per la fusione della stessa Bcc Pistoia in ChiantiBanca.

La nuova banca risultante dalla fusione potrà essere, quanto a dimensioni, il primo credito cooperativo in Toscana e la terza Bcc in Italia, e avrà un patrimonio complessivo di 310 milioni di euro, una raccolta di circa 3,5 miliardi e impieghi alla clientela per 2,6 miliardi.

Il nuovo soggetto avrà una base di oltre 100 mila clienti e quasi 25 mila soci e potrà operare nelle province di Siena, Firenze, Arezzo, Pistoia, Prato e Pisa con una rete di oltre 50 filiali e agenzie distribuite in 26 comuni. Dopo le approvazioni dei cda, le richieste vengono inviate a Banca d’Italia per l’avvio del relativo iter autorizzativo; successivamente saranno le assemblee dei soci delle tre banche a dare il via libera definitivo all’operazione di fusione.

Tag:

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.