Presidio dei sindacati a Firenze, dove sono attesi 1500 lavoratori

Toscana, supermercati in sciopero domani 7 novembre: spesa a rischio caos

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Carrello della spesa

Spesa a rischio tilt domani 7 novembre

FIRENZE – Per l’intera giornata di domani sabato 7 novembre, sarà più difficile fare la spesa nei supermercati. In Toscana come nel resto d’Italia. Scatta infatti lo sciopero nazionale del commercio che coinvolge in primo luogo i dipendenti dei supermercati e dei grandi magazzini.

In Toscana sono 20 mila i lavoratori della grande distribuzione organizzata e più di 10 mila quelli della cooperazione interessati dello sciopero. Per l’occasione, i sindacati li convocano a Firenze per un presidio sotto la Prefettura di via Cavour a partire dalle 9.30 fino a fine mattinata.

Sono attese oltre 1.500 persone: in Toscana sono state fatte centinaia di assemblee in tutte le aziende aderenti a Federdistribuzione e alla Cooperazione. «Riteniamo necessario un cambio di passo da parte delle associazioni – affermano Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil Toscana – per riavviare un negoziato che non abbia come unico obiettivo quello di colpire il costo del lavoro. Se tagliare salari e diritti non è accettabile per le aziende private, lo è ancor meno per le Cooperative, anche per i loro valori fondanti, tra i quali la difesa dell’occupazione, del salario e dei diritti dei propri collaboratori».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.