L'indagine della Polizia municipale

Altopascio: Mauro Gianneschi Ruffo, campione di ciclismo anni ’50, morì travolto da uno scooter. Denunciato un 34enne

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
MULTE POLIZIA MUNICIPALE

Polizia municipale

ALTOPASCIO – La polizia municipale di Altopascio (Lucca), nonostante i pochi elementi investigativi a disposizione, ha individuato e denunciato l’uomo che il 21 gennaio scorso a bordo di uno scooter avrebbe investito e ucciso il campione di ciclismo degli anni ’50 Mauro Gianneschi Ruffo, 84 anni, detto lo «Scoiattolo dell’Abetone» dopo una tappa vinta al Giro d’Italia.

E’ stato denunciato uno scooterista di 34 anni che agli agenti ha ammesso le sue responsabilità. Il 34enne è accusato a piede libero di omicidio colposo, fuga e omissione di soccorso. Gianneschi morì dopo alcuni giorni cure all’ospedale di Pisa. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Elena Leone, sono partite da un piccolo indizio: la segnalazione di un giubbotto simile a quelli degli operai che lavorano nei cantieri stradali.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.