Domani "lezione" del professor Petrella

La Syracuse university contro la povertà

di Redazione - - Eventi

L'iniziativa Banning the poverty della Syracuse University in Florence

L’iniziativa Banning the poverty della Syracuse University in Florence

FIRENZE – Il programma scolastico basato a Firenze dell’ateneo americano Syracuse University (Syracuse University in Florence) ha iniziato un percorso che negli ultimi anni l’ha vista affrontare temi quali quello della legalità, della mafia, del sistema della salute, delle nuove identità di genere, con grande partecipazione del corpo docente, degli studenti e della società fiorentina sempre più vicina a questo sforzo di dialogo, anche critico, ma teso ad una più stretta e produttiva integrazione.

Promuovendo la campagna “Banning Poverty 2018“, lanciata lo scorso Settembre 2012 a livello internazionale, la Syracuse ha ribadito oggi il suo impegno nel favorire i processi di inclusione sociale per una società più equa.

La campagna si propone di ottenere nel 2018 a 70 anni dalla “Dichiarazione Universale di Diritti dell’Uomo”, l’adozione di una risoluzione dell’Assemblea che affermi la legittimità della messa fuori legge dei fattori che sono all’origine di una ricchezza diseguale, quindi dei processi di impoverimento e di creazione di sempre più ampie fasce sociali di povertà.

Dell’argomento ne parlerà il professor Riccardo Petrella, Universitá del Bene Comune (Bruxelles) e membro del comitato promotore.

La “lettura” si terrà a Villa Rossa, sede della Syracuse University in Florence, mercoledì 13 marzo 2013 alle 18,20, piazza Savonarola, 15 a Firenze.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: