iPhone 5s e 6, Apple al contrattacco di Facebook

L'Apple Store a New York nel cuore di Manhattan
L’Apple Store a New York nel cuore di Manhattan (foto FirenzePost)

In questi momenti si rincorrono  sul web voci sempre più insistenti, secondo le quali Apple starebbe per lanciare un nuovo iphone, il 5s, per luglio 2013. Questa nuova versione del telefono della Mela non dovrebbe presentare innovazioni particolari rispetto al modello precedente, se non diverse migliorie inerenti una maggiore risoluzione nelle fotocamere, un probabile raddoppiamento della ram e l’inserimento di un nuovo processore.

Iniziano così a prendere forma le strategie di Apple per il prossimo futuro, in un mercato mondiale dove la concorrenza è sempre più aggressiva e nel quale stanno per entrare concorrenti un tempo imprevisti come Facebook. Quest’ultimo social network sta per presentare un modello di smartphone in collaborazione con HTC, che dovrebbe chiamarsi “First”, con l’intento di “dotare” il proprio enorme bacino di utenti di un cellulare “social oriented”.

Tornando a Apple per quanto riguarda il probabile rilascio di una nuova versione del sistema operativo, l’iOS 7, dovremo aspettare l’uscita dell’iphone 6 , prevista per il 2014, che sarà l’ultimo modello sviluppato dalla Mela sotto la supervisione del compianto Steve Jobs.

L'Apple Store a New York nel cuore di Manhattan
Tutti a scuola di informatica nell’Apple Store di New York (foto FirenzePost)

Interessanti poi i rumors relativi allo sviluppo, da parte dell’azienda californiana, di un iphone a basso costo ideato per aggredire un mercato dal quale Apple è praticamente assente, cioè quello di fascia intermedia o “entry level”. Sarebbe una rivoluzione sia per il profilo commerciale e storico della stessa Apple, sia per i consumatori dei paesi con basso potere d’acquisto che, ad esempio, potrebbero avere la possibilità di possedere un melafonino a costi accessibili. Il prezzo, infatti, dovrebbe essere spinto verso il basso dall’utilizzo di materiali di qualità inferiore rispetto agli standard di Cupertino, come una speciale lega di carbonio o un particolare tipo di vetro ceramico e dovrebbe aggirarsi intorno ai 300 dollari.

Continua, quindi, la sfida tra i colossi del settore, a colpi di nuovi modelli e nuove funzioni, alla ricerca di quote di mercato, offrendo ai propri clienti, che ringraziano, innovazione continua nei servizi e nei contenuti.

Tecnologia ed Hi-tech

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080