L'assessore Petretto: saranno regolate tutte le determine del 2011

Debiti verso le imprese, il Comune annuncia: “I primi pagamenti saldati entro aprile”

di Giulia Ghizzani - - Cronaca

''Entro la fine del mese tutte le determine del 2011 saranno regolate'': lo ha detto l'assessore Alessandro Petretto

”Entro la fine del mese tutte le determine del 2011 saranno regolate”: lo ha detto l’assessore Alessandro Petretto

FIRENZE – Buone notizie per le imprese che vantano crediti nei confronti di Palazzo Vecchio. ”Entro la fine del mese tutte le determine del 2011 saranno regolate”: ad annunciarlo, a Lady Radio, è stato l’assessore al bilancio del Comune Alessandro Petretto, che si è espresso in questi termini rispetto al saldo del debito dell’amministrazione con le aziende, uno dei temi certamente più sentiti negli ultimi tempi a livello comunale.

”Queste determine ‘archeologiche’ saranno regolate perché abbiamo, nelle more dell’iter che ci porterà entro fine maggio a sapere quanto potremo utilizzare degli spazi finanziari, la possibilità di effettuare i primi pagamenti che saranno sicuramente sotto il 50% di quel che sarà concesso a Firenze”. Petretto ha poi spiegato che i pagamenti potrebbero superare gli 80 milioni ipotizzati: ”Stiamo raccogliendo tutte le determine che hanno dato luogo al conto di 80 milioni di debiti nei confronti delle aziende al 31 dicembre 2012, ma c’è un’apertura interpretativa della norma per cui cerchiamo di allargare ancora questo ammontare, introducendo non solo le determine ma anche le fatture emesse. Lo possiamo fare – ha ribadito – perché il Comune chiude il 2012 con 136 milioni di euro di licenza di cassa”.

Durante l’intervista, sono poi emersi alcuni particolari relativi alla giunta, per cui l’assessore ha raccontato alcuni dettagli sui suoi rapporti con il sindaco e con gli altri assessori: ”In giunta io sono considerato un po’ il ‘Dracula’ e quindi tutti mi guardano con diffidenza, ma questo dipende dal ruolo di verifica e controllo che devo svolgere. Con Renzi parlo spesso direttamente, presentandogli le mie tabelline di sintesi, poi si discute anche animatamente”, ha concluso.

Tag:, ,

Giulia Ghizzani

Giulia Ghizzani

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.