Alla Fortezza da Basso

Mostra dell’Artigianato, un mondo da scoprire fino al 28 aprile

di Redazione - - Eventi

Grande successo della Mostra dell'Artigianato nel primo week end di apertura

Grande successo della Mostra dell’Artigianato nel primo week end di apertura

FIRENZE – Dopo il pienone del primo weekend prosegue fino a domenica 28 aprile alla Fortezza da Basso la Mostra Internazionale dell’Artigianato, con un programma ricco di eventi ed iniziative e tante proposte originali, espressione del made in Italy, delle nuove frontiere dell’Handmade e della ‘community’ artigiana internazionale.

Al piano terra del padiglione Spadolini, da non perdere la mostra Centopercento con la partecipazione di una ventina di giovani artigiani creativi ed industriosi. In mostra manufatti artistici originali dove il ‘saper fare’ e il riciclo di materiali si coniuga con la sperimentazione di nuovi materiali e tecniche. E’ il caso di Olga Stavel, perugina, classe 1966, che recupera in vecchie baite alpine in Val di Susa mobili di arte povera degli anni Cinquanta dando vita ad una produzione estremamente eclettica dove forme, colori, mosaici e ‘parole’ prendono vita in un caleidoscopio di creatività pura.

Pizzi antichi, ricami a macramé, tombolo, chiaccherino, acquistati nei mercati antiquari sono la materia prima di Alessandra Panella che nel suo laboratorio fiorentino dà vita a sofisticatissimi orecchini colorati con applicazioni swarovski. E se Silvia Serafini ha portato con sé i suoi attrezzi del mestiere (un cavalletto con la sua tavolozza di colori) e mostra in diretta le varie fasi di preparazione di una tela per una natura morta, Maria Grazia Palmaccio da Urbino ha portato in mostra le sue storie da raccontare. “Vorrei che i miei oggetti, realizzati con scarti di ottone, pezzi di orologi, vecchie posate e scatole di sigari rapresentassero un invito a far tesoro di tutto quello che possiedono”. C’è anche Gabriella Zinanni di Santa Croce che per la prima volta espone le sue simpatiche borse tutte rigorosamente cucite a mano con ritagli di pellame di recupero.

La mostra dell'artigianato

La mostra dell’artigianato

Animatissimo lo spazio giovani Digital Makers/Popup Fablab a cura di CNA Giovani Imprenditori (CNA Toscana) e Fablab Firenze, interamente dedicato alle nuove frontiere dell’artigianato, all’innovazione, ai new media. 29 gli eventi in programma fra workshop e dimostrazioni live sugli scenari presenti e futuri della tecnologia internet, sempre più strumento efficace di crescita per le piccole e medie imprese artigiane. Ed è un piacere toccar con mano il fervore costruttivo che anima quest’area dove i due fratelli Cantini della Kentstrapper (giovani produttori italiani di stampanti in 3D) orgogliosamente mostrano in diretta come sia possibile trasformare modelli digitali in oggetti reali Più in là alcuni ragazzi di Fablab Pisa spiegano come sia possibile creare oggetti emozionali come estensione del nostro corpo, della nostra mente e della sfera sociale di appartenenza. In mostra il progetto SOME, la radice degli oggetti, accessibile a tutti attraverso le nuove tecniche di stampa 3D e di elettronica pronta all’uso.

Il Vespa Day alla Fortezza

Il Vespa Day alla Fortezza

Una trentina di partecipanti del Vespa Club di Empoli, Fiesole e Signa, hanno partecipato oggi al Vespa Day con altrettante Vespe anni ’60 e ’70. L’evento è stato anche l’occasione per la consegna di 20 Vespe rosse alla Società Kalitumba Travel di Roberta Ferrero di Torino con sede distaccata a San Gimignano.

Lunedì, invece, è stata la Giornata di presentazione “Maestro Artigiano-Bottega-Scuola”, promossa da Regione Toscana (Assessorato Attività Produttive, Lavoro e Formazione) in collaborazione con CNA Toscana, Confartigianato Imprese Toscana e realizzato da Artex.

Tag:

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.