Skip to main content

Volontarie fiorentine scampate alla morte durante rapina in Madagascar

Alessandra e Giulia Franco, le due volontarie fiorentine coinvolte in una rapina in Madagascar
Alessandra e Giulia Franco, le due volontarie fiorentine coinvolte in una rapina in Madagascar

FIRENZE – Sorelle, fiorentine, volontarie, scampate alla morte durante una rapina violenta in Madagascar. L’aggressione è avvenuta nella sede della onlus «Life for Madagascar» per cui operavano la notte fra l’8 e il 9 maggio scorsi. Nell’occasione sono stati uccisi i due guardiani locali, colpiti dai rapinatori a sangue freddo con dei machete.

Le due sorelle, Alessandra e Giulia Franco, 28 e 23 anni, avrebbero dovuto rimanere a Nosy Be per un mese e mezzo per svolgere assistenza sanitaria ma la loro esperienza è durata meno di due giorni. Sono tornate in Italia sabato scorso 18 maggio.

«Ci siamo salvate –ha spiegato Giulia Franco in una conferenza stampa- perché i rapinatori sono riusciti a recuperare circa 2.000 euro e tutti i computer e i cellulari presenti nella struttura».

«Vogliamo raccontare la nostra drammatica esperienza -spiega Alessandra Franco– poiché quella zona è meta molto ambita dai turisti italiani, e chi arriva non sa che in quell’isola c’è un’escalation di violenza soprattutto negli ultimi tempi».

rapina


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741