Skip to main content

Assenteismo, arrestato impiegato del Comune di Lucca

Le indagini sull'impiegato assenteista del Comune di Lucca sono state condotte dalla Polizia
Le indagini sull’impiegato assenteista del Comune di Lucca sono state condotte dalla Polizia

LUCCA – Appostamenti e fotografie sono servite ad inchiodarlo alle sue responsabilità. Timbrava l’uscita nei giorni in cui c’è il rientro, poi tornava in ufficio e dopo una mezz’ora, timbrava il rientro. Quindi andava a casa a mangiare e vi restava per più di un’ora. Le manette ai polsi sono scattate ad un impiegato assenteista del Comune di Lucca, arrestato dagli agenti della squadra mobile della città toscana.

E. P. 56 anni, che lavora presso l’ufficio ambiente del Comune di Lucca, è accusato di truffa ai danni di un ente pubblico. Ha ottenuto gli arresti domiciliari. La Polizia lo aveva seguito per alcuni giorni dopo aver aperto le indagini a seguito di una segnalazione anonima. Nella lettera finita sul tavolo della Mobile c’erano fin troppi particolari su quel comportamento che, ogni martedì e giovedì, il dipendente comunale metteva in atto da tempo.

Gli agenti, durante il mese di maggio, hanno fotografato e filmato ben 8 casi in cui il dipendente, invece di utilizzare le mezz’ora per la pausa pranzo, se ne andava tranquillamente a casa. La Polizia ha poi avuto, dal pm Origlio, l’autorizzazione a procedere all’arresto, in quanto il comportamento del dipendente comunale si era reiterato nel tempo, creando danno economico al datore di lavoro. Ieri, al rientro dalla pausa a casa, ha trovato ad attenderlo i poliziotti che lo hanno arrestato. Il dipendente comunale al momento dell’arresto si è scusato dichiarando di no pensare di fare qualcosa di male.

Il Comune di Lucca, come dichiarato in una nota della stessa amministrazione, ha deciso di costituirsi parte civile nel processo per direttissima contro l’impiegato.

Polizia


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741