Aprirà in estate il discount DiPiù

Nuovo supermercato a Signa: opportunità di lavoro e timori per la viabilità

di Marco Bastiani - - Economia

Via dei Colli, angolo via Madre Teresa: qui in estate aprirà un nuovo discount DiPiù

Via dei Colli, angolo via Madre Teresa: qui in estate aprirà un nuovo discount DiPiù

FIRENZE – Arriva un nuovo discount nel comune di Signa: in estate aprirà un punto vendita della media distribuzione Di Più, il marchio nato nel Nord Est attualmente di proprietà del Gruppo Commerciale Selex. Il Comune ha dato il via libera alla costruzione con una concessione lo scorso 15 maggio rilasciata alla società Cassiopea di Firenze. I lavori, nell’area all’angolo fra via dei Colli e via Madre Teresa di Calcutta, sono iniziati pochi giorni dopo.

Il progetto dell’edificio si sviluppa su una superficie complessiva di 2900 metri quadri di cui 300 metri quadri di magazzino e 600 metri quadri destinati alla vendita di generi alimentari, in particolare surgelati, scatolame, ortofrutta, salumi, formaggi, pane fresco e self-service. E’ previsto anche un reparto macelleria.

Ecco come sarà il nuovo discount DiPiù di Signa

Ecco come sarà il nuovo discount DiPiù di Signa

 

La struttura porterà un’inevitabile aumento dei flussi di traffico. Per provare a smorzare l’impatto, l’amministrazione imporrà ai clienti l’obbligo di entrare nel supermercato da via dei Colli e uscire da Via Madre Teresa di Calcutta, anche se proprio il traffico su quest’ultima via – una strada secondaria riservata ai residenti che finisce al campo sportivo del Crocifisso con tanto di curva a gomito per evitare un campo coltivato – preoccupa i residenti della zona. 

Di contro, il discount favorirà gli investimenti sul territorio delle imprese del terziario e lo stesso discount è previsto dia lavoro sul territorio, in particolare alle donne e ai giovani. L’ obiettivo dichiarato dall’amministrazione è anche quello di aumentare la concorrenza con gli altri due supermercati (Coop e Penny Market) già presenti sul territorio per contenere i prezzi dei prodotti alimentari, localizzandolo in una zona che – secondo la giunta guidata da Alberto Cristianini (Pd) – non comprometterà il commercio delle tradizionali botteghe alimentari.

Tag:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: