Piromani in azione contemporanea nei pressi della caserma Baldissera

Bruciati due cassonetti vicino ai carabinieri

Il cassonetto bruciato stanotte in viale Duca degli Abruzzi
Il cassonetto bruciato stanotte in viale Duca degli Abruzzi
Il cassonetto bruciato stanotte in viale Duca degli Abruzzi

FIRENZE – Due cassonetti sono stati dati alle fiamme stanotte nei pressi della caserma Baldissera dei Carabinieri a Firenze. I due contenitori, a poca distanza l’uno dall’altro, si trovano in viale Amendola e in viale Duca degli Abruzzi.

L’allarme è stato dato intorno alle 23, quando i Vigili del Fuoco sono intervenuti prima in viale Amendola, dove stava bruciando un cassonetto di carta e cartone nel tratto tra via Arnolfo e via Fra Giovanni Angelico sotto gli alberi.

Dopo poco l’autobotte si è spostata poco più avanti nel limitrofo viale Duca degli Abruzzi, dove davanti all’ingresso di servizio dell’Archivio di Stato e non lontano dalle finestre della caserma Baldissera, stava bruciando un altro cassonetto pieno di rifiuti non differenziati. Più difficili da accendere ma anche di combustione più lunga. A complicare le cose è che il cassonetto era vicino ad alcune auto in sosta che potevano venire coinvolte dalle fiamme.

Il cassonetto dato alle fiamme in viale Amendola
Il cassonetto dato alle fiamme in viale Amendola

L’intervento dei pompieri è stato comunque tempestivo e nel giro di poco tempo il pericolo è stato scampato. Stamani i cassonetti sono ancora lì, anneriti e con il contenuto completamente distrutto, in attesa della rimozione da parte di Quadrifoglio.

Resta la circostanza piuttosto inusuale che due cassonetti vengano dati alle fiamme quasi in contemporanea, in due strade piuttosto trafficate anche a quell’ora e a pochi metri da una caserma militare. Sia sul viale Amendola che su Duca degli Abruzzi si affacciano infatti due dei lati perimetrali della caserma Baldissera, che ospita, oltre al comando Legione Toscana, quello del 6° Battaglione Toscana e alcune strutture della Scuola Marescialli e Brigadieri. Sull’episodio sono in corso accertamenti da parte degli investigatori dell’Arma.

carabinieri, Sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080