Nuovo scontro fra sindaco e governatore

Rossi: “Il congresso Pd? Le regole non le detti Renzi”

Enrico Rossi appello al Governo
Enrico Rossi appello al Governo
Enrico Rossi, sfida toscana per la segreteria Pd

FIRENZE – Se il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha usato il week-end per provare a saldare un rapporto difficile con il premier Enrico Letta, il governatore della Toscana Enrico Rossi ha usato il lunedì per frenare le ambizioni del rottamatore.

Rispondendo a un’intervista alla Stampa, Rossi ha parlato della possibile candidatura Renzi alla segreteria del Pd e ha messo in guardia dal rischio “di usare il partito come un mezzo su cui si sale per andare altrove e invece serve un segretario che si dedichi interamente, senza farsi tentare dalle poltrone, a costruire un partito radicato nei territori”.

Neanche la collocazione politica “che guarda ai delusi del centrodestra” del Pd renziano piace al presidente della Toscana: “Non c’é da conquistare i voti dei delusi della destra, ma anche dei tanti delusi della sinistra“, ha sottolineato. Poi l’affondo: “Vedo ora che Renzi si vuole presentare candidato solo a precise condizioni che lui vuol dettare e allo stesso tempo che continua a prendere di mira il governo – aggiunge. – Se scenderà in campo, lui avrà le sue idee e noi ci metteremo le nostre”, prefigurando una sfida tutta toscana per la segreteria, anche se non necessariamente in prima persona.

”Lui – prosegue Rossi – ha una visione del partito diversa dalla mia, vuole l’election day con primarie aperte a tutti, io invece penso a un partito di militanti e iscritti che possano elaborare una visione della societa’ e che non sentono il bisogno di esser solo chiamati a dire un sì o un no a Tizio o Caio”.

pd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080