Pronta l'espulsione dal partito

Prato: magrebino ruba dalla sorella della consigliera Pd, lei si sfoga su Facebook

Sfogo di una consigliera Pd dopo il furto a casa della sorella
Sfogo di una consigliera Pd dopo il furto a casa della sorella
Sfogo di una consigliera Pd dopo il furto a casa della sorella

FIRENZE – Dopo un tentativo di furto subito dalla sorella, una consigliera circoscrizionale del Pd di Prato, Caterina Marini, 30 anni, membro della segreteria provinciale del partito, si è sfogata su Facebook: “Mentre andava in camera si è trovata faccia a faccia con un ladro. Che città di merda è questa. Extracomunitari ladri stronzi dovete morire subito”.

Parole pesantissime che hanno incontrato lo sgomento dei suoi amici su Facebook. Prima la consigliera ha provato a contestualizzare lo sfogo, poi ha rimosso direttamente il post, ma non è servito a placare l’ira della segretaria pratese del Pd Bugetti: “Queste dichiarazioni violano chiaramente i nostri principi fondanti che da sempre si rispecchiano nell’anti-razzismo, nella non-violenza e nel rispetto della convivenza. Tali affermazioni hanno giustamente colpito la sensibilità delle forze politiche, associative e civili che tutti i giorni lavorano a quell’idea d’integrazione irrinunciabile in una moderna ed evoluta società. Non spetta direttamente a me emettere delle sanzioni e ho già chiesto l’apertura di un procedimento disciplinare presso la commissione di garanzia. Tuttavia appare evidente la violazione del codice etico che Caterina Marini ha sottoscritto”.

pd, Sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080