Ricerca dell'Ibimet di Firenze

Gli occhiali da sole? Anche per i bambini

di Marco Bastiani - - Cronaca

Occhiali "obbligatori" anche per i bambini

Occhiali “obbligatori” anche per i bambini

FIRENZE – Gli occhiali da sole? Dovrebbero indossarli anche i bambini. A dirlo è uno studio dell’Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Consiglio nazionale delle ricerche di Firenze, pubblicate su Almanacco della Scienza, secondo il quale per proteggere gli occhi dai raggi solari è importante che anche i più piccoli indossino gli occhiali.

Ad alcune condizioni: gli occhiali dovrebbero essere usati anche quando il sole non è a picco oppure il bambino è in posizioni riparate come l’ombrellone, devono essere di qualità con lenti specifiche e certificazione Ce, possibilmente di colore marrone e con forma avvolgente.

Un’indagine condotta dalla Commissione difesa vista, in collaborazione con l’Istituto Piepoli e il Cnr, ha messo in evidenza che solo l’11 per cento dei bambini fra i 6 e i 10 anni utilizza occhiali da sole con potenziali rischi di cataratta negli anni a venire, oltre a disturbi temporanei della vista e irritazioni.

“Come viene riportato anche nelle indicazioni del Who (World Health Organization), l’uso degli occhiali da sole sarebbe opportuno a partire da valori dell’Uv-Index superiori a 3, che alle nostre latitudini e in ambienti non particolarmente riflettenti si raggiunge in presenza di cielo sereno nelle ore centrali dei mesi primaverili ovvero dalle 10 alle 17 in d’estate“, sottolinea Gaetano Zipoli, ricercatore dell’Ibimet-Cnr.

E non è tutto: oltre al pericolo dei raggi solari che vengono dall’alto, c’è quello più insidioso della luce riflessa. Superfici come la sabbia molto bianca o la neve possono veicolare alte dosi di raggi Uv e di luce blu verso l’occhio. Insomma, è buona abitudine che anche i più piccoli indossino occhiali da sole certificati e affidabili.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: