Fino al 23 settembre

Il Battistero di Firenze apre di notte, alla scoperta dell’atmosfera di Inferno

di stefania ressa - - Eventi

Il Battistero apre le sue porte anche di notte

Il Battistero apre le sue porte anche di notte

FIRENZE – Il Battistero di Firenze apre le sue porte di notte fino al 23 settembre. Un motivo in più per vivere il centro storico fiorentino e per ammirare uno dei monumenti più affascinanti della città, offrendo ai visitatori la possibilità di essere visitato anche al calare del sole.

Il Battistero sarà infatti visitabile fino alle ore 23 nei giorni di giovedì, venerdì e sabato. Per gli altri giorni della settimana, invece, resta attivo l’orario normale con chiusura dell’edificio alle 19.

Con i suoi 300mila visitatori l’anno, il Battistero di Firenze è oggi al centro dell’interesse e delle cronache non solo locali ma anche internazionali. E’ infatti il luogo dove il chiacchieratissimo Dan Brown ha ambientato il suo ultimo romanzo, Inferno. Lo scrittore americano ambienta, proprio nella struttura in questione, uno degli episodi più significativi del libro con il protagonista che – attraverso la Porta del Paradiso – fa il suo ingresso nel Battistero scovando la maschera di Dante con una scritta enigmatica.

Nella realtà, Dante vi fu battezzato nel 1266 e tanti sono stati i personaggi illustri che nel Battistero di Firenze hanno ricevuto questo sacramento: da Amerigo Vespucci (18 marzo 1454) a Niccolò Machiavelli (4 maggio 1469), da Lisa Gherardini ”La Gioconda” (15 giugno 1479) a Cosimo I de’ Medici (20 giugno 1519) e piu’ recentemente personaggi come Antonio Meucci (14 aprile 1808) e Carlo Lorenzini detto Collodi (25 novembre 1826).

Credits: Ricardo Fernandez Ferreras

Tag:, , ,

stefania ressa

stefania ressa

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: