Auguri Pasqua 2019

Opere sacre dal 14 al 28 settembre in Cattedrale

Musica, a Pisa la rassegna internazionale «Anima Mundi»

di Redazione - - Cultura

Pisa, una delle passate edizioni di «Anima Mundi»

Pisa, una delle passate edizioni di «Anima Mundi»

PISA – Sette concerti, in luoghi densi di significato storico artistico e spirituale come la Cattedrale e il Camposanto Monumentale di Pisa, organizzati dall’Opera della Primaziale Pisana. Torna, dal 14 al 28 settembre, la Rassegna Internazionale di Musica Sacra Anima Mundi. Kermesse all’insegna della musica sacra, molte composizioni basate su testi liturgici del Cristianesimo occidentale.

L’edizione 2013, la tredicesima, vuole anche rendere omaggio al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e dedicare una particolare attenzione alla giovinezza e all’infanzia. Il concerto di apertura, il 14 settembre in Cattedrale, con un direttore di lunga e prestigiosa esperienza come Aldo Ceccato, coinvolge i ragazzi impegnati in due complessi di formazione, l’Orchestra Giovanile Italiana e la nascente Orchestra Giovanile Albanese. Insieme con i professionisti autorevolissimi del Coro del Maggio Musicale Fiorentino eseguiranno il Requiem di Verdi, la grande partitura sacra avviata nel 1868 e terminata nel 1874 per commemorare Alessandro Manzoni, conclusione ideale della storia di Verdi operista italiano tradizionale e sanzione del suo ingresso nella cultura moderna europea.

Protagonista della seconda serata, il 17 settembre nel Camposanto Monumentale, Andrea Lucchesini, uno dei maggiori pianisti italiani di oggi, con un programma dedicato in gran parte all’infanzia, dal romanticismo di Robert Schumann alla modernità geniale e trasgressiva di Chick Corea passando per le argute miniature novecentesche di Claude Debussy.

Polifonia e coralità, colonne storiche della musica liturgica o comunque spirituale, nel programma diretto da Antonio Greco il 19 settembre in Cattedrale, che spazia dal Rinascimento all’Ottocento, dalla Controriforma alla cultura luterana, ma anche alla contemporaneità, poiché oltre al coro «Costanzo Porta» impegna il coro di voci bianche Giuseppe Verdi di Ravenna, per la prima esecuzione assoluta del lavoro vincitore del Concorso Internazionale di Composizione Sacra Anima Mundi.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.