Nel 2012 contrazione del 29,4% di nuove immatricolazioni

In Toscana l’80% della produzione di camper ma la crisi picchia duro

La Toscana è leader nazionale nella camperistica
La Toscana è leader nazionale nella camperistica

FIRENZE – La crisi morde nonostante una produzione importante. Un fatturato annuo di oltre 500 milioni, con 1500 addetti a cui si aggiungono quelli dell’indotto, e 10 mila pezzi prodotti ogni anno. Sono i numeri della camperistica Toscana, dove si concentra l’80% della produzione nazionale, nella Valdelsa fiorentina e senese. Lo stabilisce il rapporto toscano sul turismo en plein air, realizzato dall’Associazione produttori caravan e camper, in collaborazione con la Regione Toscana che evidenzia anche come il settore deve fare i conti con la crisi: il 2012 ha registrato una contrazione del 29,4% di nuove immatricolazioni, chiudendo a quota 6.156 veicoli. In calo del 16,6% anche il mercato di autocaravan nuovi e usati.

L’indagine è stata illustrata a Firenze dal presidente di Apc Paolo Bicci e dagli assessori regionali al turismo e alle attività produttive, Cristina Scaletti e Gianfranco Simoncini il quale riferendosi alla crisi, ha ricordato che domani nella sede della Regione è convocato un tavolo dedicato alla Rimor, azienda del settore che ha annunciato la messa in mobilità dei propri addetti.

Sul fronte turistico la Toscana è la terza Regione in Italia per strutture dedicate all’accoglienza dei camperisti, con 179 aree di sosta su circa duemila a livello nazionale. Mediamente ogni anno in Italia si contano oltre 5,6 milioni turisti en plein air, di cui 2,5 milioni stranieri e più di 3 milioni italiani, per un giro d’affari di circa 2,7 miliardi.

auto, camper, crisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080