Evase imposte per 6 milioni di euro

Massa Carrara, costruiva yacht ma non pagava le tasse

I controlli della Finanza di Massa Carrara hanno permesso di scoprire che l'imprenditore aveva evaso 6 milioni di euro
I controlli della Finanza di Massa Carrara hanno permesso di scoprire che l’imprenditore aveva evaso 6 milioni di euro

MASSA CARRARA – Ad essere arrestato un imprenditore, 62 anni, di origini iraniane, residente a Genova, ma gestore di numerose aziende operanti nella cantieristica navale, di cui una in provincia di Massa Carrara, specializzata nella costruzione di natanti da diporto e imbarcazioni di lusso. Aveva pensato bene di frodare il fisco: costruiva imbarcazioni ed evadeva il fisco, non pagando imposte per oltre 6 milioni di euro.

La Guardia di Finanza di Massa Carrara ha stretto le manette ai polsi dell’imprenditore. Assieme a lui altre 12 persone sono state indagate dalla procura di Massa Carrara per reati tributari e per falso. Dal 1995 l’imprenditore è stato amministratore di 20 società operanti nei settori più svariati, commerciale, tessile e immobiliare. Poi è arrivata la cantieristica, con la creazione di altre 12 società a capo delle quali poneva amministratori prestanome, evitando di pagare le tasse ed alimentando un vortice di fatture fasulle che si avvicina ai 13 milioni di euro. Gli accertamenti sono stati effettuati in Toscana, Liguria e Lombardia. Sequestrati tutti i beni di proprietà.

Guardia di Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080