Skip to main content

Chiara Corbella Petrillo: Siamo nati e non moriremo mai più. La storia della sua vita

Siamo nati e non moriremo mai più.
Storia di Chiara Corbella Petrillo.
Edizioni Porziuncola.
Pagine 157
 

Il libro sulla vita di Chiara Corbella Petrillo è scritto da Simone Troisi e Cristiana Paccini e ci racconta la storia straordinaria di Chiara, una giovane romana, morta all’età di 28 anni, nel giugno 2012.

Leggendo le pagine del libro, si entra nella vita di una ragazza come tante, che si sposa giovanissima a 24 anni e che dovrà affrontare delle prove difficili.

Due gravidanze con malformazioni che vengono accettate da lei e dal marito Enrico Petrillo, come un dono fino alla nascita e la morte dopo poco mezz’ora di Maria Grazia Letizia prima e poi di Davide Giovanni.

Arriva la terza gravidanza, di un bambino sano, Francesco, ma Chiara si ammala del “drago” – come soleva chiamarlo lei – un tumore maligno, ma che non affronta direttamente per poter mettere al mondo il terzo bambino.

Infatti, dopo il parto, quando intervengono i medici, è tardi, il tumore si è sviluppato in tutto il corpo: ormai Chiara è in uno stato terminale e morirà un anno fa, lasciando il marito Enrico e il piccolo Francesco.

Attraverso le testimonianze degli amici più cari e del padre spirituale Vito, entriamo nella storia dei coniugi Petrillo, fatta di piccole cose, anzi come li chiamava Chiara “Piccoli passi possibili” e di una fede grande verso Dio.

Devo ammettere che ho pianto leggendo il libro, perché Chiara ha dimostrato un abbandono forte nelle mani del Signore, confidando sempre nella sua Provvidenza.

Ho conosciuto Chiara, in un momento in cui non sapevo nulla di lei e della sua vita (aveva da poco partorito Maria Grazia Letizia), eppure quello che più mi ha colpito in lei sono stati quegli occhi limpidi e quel sorriso grande.

Ad un anno dalla morte Chiara si sono raccolte per la messa migliaia di persone a Roma e il suo sito attualmente sta raggiungendo 1 milione di accessi.

La fama di Chiara si sta diffondendo in tutta Italia e spesso suo marito è in giro per la penisola a fare delle testimonianze, tanto che molti la vogliono già santa.

Chiara non ha scelto le regole del mondo, ma le regole del suo cuore e della sua fede, accettando la vita come un vero e proprio regalo e dicendo ogni giorno il suo “eccomi”.

E’ vero Chiara ha sofferto, ma in quella sofferenza chi l’ha conosciuta e le è stato vicino ha visto una grande gioia, una luce meravigliosa infatti splendeva nei suoi occhi.

Le parole “Siamo nati e non moriremo mai più”, interpretano più di ogni altra cosa la vita di Chiara, un angelo che ora è in cielo insieme ai suoi due bambini Maria Grazia Letizia e Davide Giovanni.

Sulle loro tombe al Cimitero Monumentale del Verano a Roma ci sono queste parole “L’importante nella vita non è fare qualcosa, ma nascere e lasciarsi amare”.

Un libro toccante, da leggere.

libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741