Targetti Sankey aggiusta il piano: 160 esuberi invece di 250

20130803-084418.jpg
FIRENZE – L’azienda fiorentina Targetti Sankey ha comunicato la decisione di aver ridotto il numero degli esuberi nel corso dell’unità di crisi a Palazzo Medici Riccardi alla presenza di istituzioni e sindacati.

L’azienda ha aggiornato la revisione del Piano Industriale comunicando che, in previsione del termine del Contratto di Solidarietà in essere (che scadrà il 6 novembre 2013), saranno individuati 160 esuberi strutturali sui 250 dipendenti complessivi.
I sindacati hanno già informato i lavoratori nel corso dell’assemblea sindacale che si è svolta ieri.

Le istituzioni ritengono comunque molto grave la decisione aziendale e chiedono alla Targetti Sankey di utilizzare tutti gli ammortizzatori per attenuare l’impatto sociale.

Secondo le istituzioni, l’azienda dovrà garantire la prospettiva industriale vista la rilevanza di Targetti Sankey sul mercato italiano ed internazionale. Le istituzioni restano disponibili per ogni eventuale nuova richiesta di convocazione di unità di crisi.

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080